RIBERA – Tentato omicidio, difesa chiederà abbreviato per Tavormina

La difesa valuta l’opportunità di scegliere un rito alternativo ed ha chiesto e ottenuto dal Gup del Tribunale di Sciacca un rinvio dell’udienza preliminare in cui si esaminerà la richiesta di rinvio a giudizio a carico di Alessandro Tavormina, di 34 anni, accusato di tentato omicidio nei confronti dell’ex moglie.

La difesa sostiene che Tavormina è estraneo ai fatti e che quella sera del 6 maggio 2014 si trovava nella sua casa di Ribera e non in via Marco polo, a Sciacca, dove l’auto con a bordo la donna è stata colpita, secondo la ricostruzione dei Carabinieri con cinque colpi di pistola sparati dal Tavormina verso la Mercedes con al volante l’ex moglie, G.S., 37 anni, di Ribera. L’arma con la quale sono stati sparati mi colpi all’indirizzo della donna non è mai stata rinvenuta.

L’udienza preliminare, dinanzi al giudice Luisa Intini, è stata rinviata al 29 aprile. Il 6 maggio scadranno i termini di carcerazione preventiva.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.