RIGASSIFICATORE – PORTO EMPEDOCLE, ad un passo dallo stop finale

È stato il sogno di una notte di mezza estate per alcuni e quasi l’incubo per altri. Il rigassificatore di Porto Empedocle è ad un passo dal rimanere un’altra incompiuta tutta italiana. Anni di burocrazia, carte bollate, dibattiti fra politici e ambientalisti, stanno dissolvendosi nel vento e i tanti indizi disseminati in questi ultimi periodi, stanno facendo capire che l’Enel non sia più interessata alla realizzazione dell’impianto. Ed è lo stesso sindaco di Porto Empedocle Lillo Firetto, ad esternare alcune perplessità in merito alla vicenda. «Il rigassificatore – spiega Firetto – sarebbe stato un’opportunità che queto territorio secondo il mio punto di vista, doveva cogliere. Anche Agrigento avrebbe potuto trarne benefici sedendosi ad un tavolo compensativo che non si è realizzato». “Vorrà dire che qualcosa non ha funzionato e che forse l’intero progetto si è bloccato definitivamente».

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.