SALEMI – Sgarbi ricorre al Tar contro lo scioglimento del Comune per mafia

Vittorio Sgarbi, ex sindaco di Salemi (Trapani), dimessosi dalla carica nel febbraio scorso, ha deciso di impugnare davanti al Tar Sicilia il decreto del presidente della Repubblica di scioglimento per infiltrazioni mafiose del Consiglio e dell’amministrazione comunale di Salemi. Sgarbi ha conferito il mandato all’avvocato Girolamo Rubino per proporre un ricorso giurisdizionale con richiesta cautelare di sospensione dell’esecutivita’ del provvedimento.

Nel decreto che ha sciolto gli organi amministrativi di Salemi si sostiene che “all’esito di approfonditi accertamenti” sarebbero emersi collegamenti tra l’ente locale e la criminalita’ organizzata locale. Proprio di recente – come ha ricordato Rubino – il Tar Sicilia aveva annullato, sempre su suo ricorso, il decreto di scioglimento del consiglio comunale di Vallelunga Pratameno, in provincia di Caltanissetta, il cui sindaco, Giuseppe Montesano, e’ stato poi rieletto.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.