SAN CATALDO – Detenuto si sente male in carcere. mancano auto per portarlo in ospedale

Nel carcere di San Cataldo un detenuto albanese si sente male tanto da dover essere ricoverato in ospedale ma i poliziotti non hanno mezzi per accompagnarlo e usano l’auto personale di uno di loro. La denuncia arriva dal sindacato autonomo polizia penitenziaria. “Il tempestivo intervento dei nostri poliziotti e la decisione di usare un’auto privata sono state due coraggiose iniziative che hanno permesso di salvare la vita al detenuto – commenta Donato Capece, segretario generale del Sappe -. Anche la richiesta di mezzi di supporto alla polizia penitenziaria di Caltanissetta, alla polizia di Stato e ai carabinieri non ha avuto esito favorevole per indisponibilità di mezzi e quindi i poliziotti, hanno posto come prioritario il dovere di salvare la vita al detenuto, la scelta di usare una loro macchina”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.