SAN LEONE – Ancora una rissa e assembramenti off limits

Un pomeriggio di domenica di assembramenti, caos  e una rissa, l’ennessima a San Leone. La giornata inizialmente tranquilla si è così trasformata tutti insieme, senza distanze di sicurezza, con quasi tutti i visi privi di mascherina, tra abbracci, confidenze e strette di mano, e poi calci e pugni con momenti di puro panico. La zuffa si è verificata nei pressi di piazzale Giglia. Qualcuno ha segnalato la baruffa al centralino del 112. E se nessuno è rimasto gravemente ferito il merito va al tempestivo e provvidenziale intervento delle forze dell’ordine. Sul posto dieci pattuglie di polizia di Stato, Arma dei carabinieri e Guardia di finanza. I rissosi, infatti, hanno sentito le sirene e, da lì a poco, hanno preferito allontanarsi velocemente per evitare guai. I poliziotti della sezione Volanti, e gli altri uomini in divisa, guidati sul posto dal commissario capo Francesco Sammartino, hanno disperso la folla.

Gli agenti hanno elevato diverse sanzioni per il mancato utilizzo delle mascherine e contestato in alcune circostanze lo spostamento fuori dal comune di residenza. Le forze dell’ordine hanno anche eseguito il provvedimento di chiusura – per cinque giorni – di un bar “pizzicato” a somministrare bevande oltre l’orario consentito. 

FOTO: SANDRO CATANESE

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.