SAN LEONE – Due indagati per omicidio colposo su operaio Giuseppe Siracusa

Colpo di scena nell’ambito della morte di Giuseppe Siracusa, operaio di 58 anni trovato morto all’interno della propria automobile sul lungomare Falcone-Borsellino di San Leone lo scorso marzo.

A distanza di 9 mesi dall’accaduto la Procura di Agrigento ha iscritto nel registro degli indagati – per l’ipotesi di reato di omicidio colposo – due persone. Massimo riserbo sui nomi.

La morte di Siracusa sembrò fin da subito riconducibile a cause naturale e, in particolare modo, ad un infarto che gli avrebbe stroncato la vita. Ma l’esame delle numerose telecamere presenti nel quartiere di San Leone ha permesso agli inquirenti di notare come il 58enne sia stato si colpito da infarto, e dunque morto per cause naturali, ma non all’interno della sua macchina e chissà in quale contesto.

Proprio su questo si stanno concentrando gli sforzi degli inquirenti che, nei mesi scorsi, avevano fatto riesumare la salma dell’operaio.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.