SANITA’ – Le tensioni di fine anno protestano medici e infermieri

Si profila un fine anno caldo dal punto di vista sindacale sul fronte della sanità siciliana, il nuovo assessore della Salute Ruggero Razza avrà molta carne al fuoco da affrontare e soprattutto sui tavoli di concertazione con le sigle sindacali di categoria. Il primo vero banco di prova domani alle ore 10, quando davanti la sede dell’assessorato in piazza Ottavio Ziino è in programma un sit-.in di protesta in occasione dello sciopero nazionale , proclamato dall’intersindacale  medica. Nell’intera giornata verranno garantiti solamente i servizi essenziali di emergenza. Tutte le attività programmate  e le attività ambulatoriali saranno sospese. In un primo momento l’assessore alla Salute Ruggero Razza e il presidente della Regione, Nello Musumeci avevano pensato di convocare i 18 tra commissari e manager delle aziende Asp e ospedali per mercoledi 13, poi hanno deciso di spostare il vertice regionale dopo il 15, giorno dell’insediamento della nuova Ars. Diversi i temi che saranno affrontati: dalle linee guida , alle liste di attesa, al pornto soccorso.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.