SANTA CROCE CAMERINA – Loris, riesame l’ultimo dell’anno

Fine dell’anno nel Palazzo di Giustizia di Catania per l’inchiesta sulla morte di Loris Stival, il bambino di 8 anni ucciso il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina, nel Ragusano. Il Tribunale del riesame ha infatti fissato per il 31 dicembre l’udienza sulla richiesta di annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la madre del piccolo, Veronica Panarello, arrestata per omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere.

La donna, detenuta nel carcere di Agrigento, è accusata dalla Procura di Ragusa di avere strangolato con delle fascette stringicavo di plastica il figlio e di averne poi gettato il corpicino in un canale di scolo vicino al Mulino Vecchio.

A ricostruire il percorso che l’accusa, secondo la Procura, la visione delle immagini di 42 telecamere di sorveglianza fatta da polizia di Stato e carabinieri. L’udienza si terrà a partire dalle 9.30 a porte chiuse. Vi parteciperanno l’avvocato Francesco Villardita, che assiste la donna, e il procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia, e il sostituto Marco Rota per la pubblica accusa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.