SANTA MARGHERITA BELICE – Mafia, sorveglianza speciale per Pietro Campo

“Sorveglianza speciale e obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per la durata di cinque anni”.  E’ questa la misura di prevenzione applicata a Pietro Campo di Santa Margherita di Belice. Il 67enne è un esponente di spicco della della consorteria mafiosa agrigentina “Cosa Nostra”. L’uomo, ha rivestito il ruolo di capo mandamento e “capo famiglia di Santa Margherita Belice”.

A decidere la misura di prevenzione è stato il tribunale di Agrigento, sezione I penale su proposta del questore di Agrigento. Campo, era sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.