SCIACCA – Accusato di atti soceni in luogo pubblico: assolto 48enne

Con la formula “il fatto non costituisce reato” il Tribunale di Sciacca, ha assolto un 48enne del luogo, accusato di atti osceni in luogo pubblico. I fatti risalgono all’11 giugno del 1012, quando in località Muciare, nei pressi di una spiaggia, l’uomo venne sorpreso dai carabinieri, durante un rapporto orale con un altro uomo. I due saccensi che si erano appartati, sarebbero stati visti dai militari dell’Arma, che li avrebbero denunciati. La difesa dell’imputato ha sostenuto che i due erano dietro a un albero e non potevano essere visti da nessuno.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.