SCIACCA – Blitz “Opuntia” , restano tutti in cella

E’ stata depositata la decisione del Gip del Tribunale di Sciacca, Roberta Nadori, che convalida gli 8 fermi e conferma la custodia cautelare in carcere così come richiesto dal sostituto procuratore della Dda di Palermo, Alessia Sinatra. Ieri si sono svolti, per l’intero giorno e fino a tarda sera, gli interrogatori di convalida dei fermi. Tutti i sette indagati menfitani hanno risposto dichiarandosi estranei ai fatti contestati. L’unico che si è avvalsa della facoltà di non rispondere è stato il saccense Domenico Friscia. 

Le indagini coordinate dal Procuratore Francesco Lo Voia, dal Procuratore aggiunto Maurizio Scalia, nonché dai sostituti procuratori Alessia Sinatra e Claudio Camilleri, sono state avviate nel maggio del 2014 ed hanno portato all’emissione del provvedimento nei confronti di: BUCCERI Vito inteso “Buccittuni”, classe 72, di Menfi, ritenuto il capo della locale famiglia mafiosa; SCIRICA Pellegrino, classe 55, di Menfi, medico di base e uomo di fiducia di SUTERA Leo; GULOTTA Tommaso, classe 65, di Menfi; MISTRETTA Matteo, classe 86, di Menfi; RIGGIO Vito, classe 69, di Menfi; ALESI Giuseppe, classe 70, di Menfi; ALESI Cosimo, classe 65, di Menfi; FRISCIA Domenico, classe 63, di Sciacca.

Intanto, le indagini proseguono e non sono escluse ulteriori novità prossimamente. Sartebbero coinvolte ancora una ventina di persone, tra cui anche donne. 

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.