SCIACCA – “Bruciò 54 ettari di bosco”, rinviato a giudizio 21enne

Il Gup del Tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, ha disposto il rinvio a giudizio di Fabio Milazzo, di 21 anni, di Alcamo, accusato di essere stato l’autore di uno tra i principali incendi divampati nell’estate del 2017 nel territorio di competenza della Preocura della Repubblica di Sciacca. Il giovane, che si trova agli arresti domiciliari, ha sempre respèinto le accuse , ma per la Procura dfio Sciacca, che ha coordinato le indagini  svolte dai carabinieri e dal Corpo Forestale , sarebbe stato lui, dando fuoco in diversi punti della vegetazione secca, a cagionare un incendio boschivo che, nonostante l’intervento pressochè immediato del Corpo Forestale , si è esteso al bosco demaniale di Monte Porcello, interessando, complessivamente oltre 54 ettari  di superficie in territorio di Salaparuta.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.