SCIACCA – Entrano in ospedale e picchiano medico dopo morte parente per Covid: 8 denunciati

Sono otto le persone denunciate, originarie di Cattolica Eraclea e Palma di Montechiaro, per aver fatto irruzione all’interno del reparto di Rianimazione dell’ospedale di Sciacca e aver picchiato un medico in servizio dopo la notizia della morte di una parente, deceduta poco prima in seguito al Coronavirus. 

L’episodio è avvenuto ieri a Sciacca dove sono dovuti intervenire congiuntamente i carabinieri della Compagnia e i poliziotti del locale commissariato dopo diverse segnalazioni. Secondo una prima ricostruzione i parenti della vittima – una 51enne di Cattolica Eraclea – sarebbero riusciti ad entrare in ospedale fino a raggiungere il reparto di rianimazione dove la parente era ricoverata. Una volta dentro hanno buttato per terra farmaci e colpito il medico con pugni in faccia. 

Soltanto con l’intervento delle forze dell’ordine si è ritornati alla calma. Per le otto persone è scattata la denuncia per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato. Elevate inoltre altrettante sanzioni da 400 euro per violazione delle norme anti-covid. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.