Finte buste paga per gli insegnanti indagato deputato regionale Udc

– Docenti che lavoravano senza alcun compenso, buste paga fittizie e lettere di dimissioni già compilate e firmate in bianco, ossia senza data, in modo da potere interrompere in qualsiasi momento e unilateralmente il rapporto. Sono queste le accuse che la Procura di Sciacca (Ag) formula nei confronti del deputato regionale dell’Udc Gaetano Cani nella sua qualità di amministratore della Athena, società che gestisce l’istituto scolastico paritario Liceo delle scienze sociali M. A. Rotolo di Menfi.

Con lui sono indagati anche Antonino Nugara e Antonino Corsentino, anche loro amministratori della Athena. Corsentino è anche consigliere comunale di Menfi (Ag).

I tre oggi hanno avuto notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per estorsione. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della Procura.

I comportamenti degli indagati, dice la Procura di Sciacca, “costituiscono espressione di un fenomeno piuttosto diffuso nell’ambito degli istituti scolastici privati, con conseguimento di illeciti guadagni, ottenuti approfittando dell’esigenza di tanti insegnanti di maturare esperienza utile per accedere ai corsi abilitanti, nonché di acquisire, con tale prestazione lavorativa non retribuita, il punteggio annuale necessario per ottenere incarichi di docenza presso scuole pubbliche”. E’ indagata anche una quarta persona di cui però gli inquirenti non hanno reso nota l’identità.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.