SCIACCA – Il Circomare sequestra i locali di un oleificio accusato di inquinamento ambientale

I militari del Circomare Sciacca hanno elevato una sanzione amministrativa di 1000 euro a carico di un pescatore sportivo intento a pescare ricci di mare con l’ausilio di una bombola da sub, in località Lido. I militari  hanno  sequestrato l’attrezzatura  e il pescato che è stato, successivamente, rigettato in mare, in quanto ancora in vita. Pertanto, i militari hanno proceduto al sequestro dell’attrezzatura da pesca, nonché del pescato rinvenuto a bordo, costituito da circa 100 kg di sardine, elevando a carico dei rispettivi comandanti la prevista sanzione amministrativa, che ammonta a 4000 euro ciascuno, ed applicando 4 punti di penalità sia alla licenza di pesca che al titolo professionale dei capitani. Il pescato, idoneo al consumo umano, è stato successivamente devoluto in beneficenza ad istituti caritatevoli presenti sul territorio.

Inoltre,  è stato effettuato il sequestro delle aree interne ed esterne ad una struttura olearia ubicata nella zona ASI del Comune di Sciacca, nonché il blocco dell’intero ciclo produttivo mediante l’apposizione di sigilli sul pannello di controllo della macchina separatrice.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.