SCIACCA – Incidente sul lavoro “La Bella”, chieste due condanne

A Sciacca, un incidente sul lavoro, nel corso di opere fognarie ed idriche, il 3 dicembre del 2008  ha provocato la morte dell’operaio Accursio La Bella, 35 anni. Adesso, al palazzo di giustizia di Sciacca, il pubblico ministero, Alessandro Moffa, a termine della requisitoria, ha chiesto la condanna di 2 tecnici comunali : 2 anni e 4 mesi per Gaspare Giarratano, 58 anni, coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori, e 8 mesi di reclusione per Giuseppe Liotta, responsabile dei lavori. Entrambi sono accusati di omicidio colposo. Il 23 aprile prossimo concluderanno le difese, poi il Tribunale di Sciacca entrerà in camera di consiglio ed emetterà la sentenza. In abbreviato, sono stati condannati anche in Appello, a 10 mesi di reclusione ciascuno, Antonio Zelanda, 48 anni, capo cantiere, e Gianpietro Ganci, 54 anni, responsabile del servizio prevenzione e protezione, e direttore tecnico.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.