SCIACCA- Intimidazione al progettista del nuovo piano regolatore atteso da 42 anni

I carabinieri di Sciacca (Ag) indagano su un atto intimidatorio nei confronti dell’architetto, Pietro Alberto Piazza di 62 anni, uno dei progettisti del nuovo piano regolatore generale della città, atteso da 42 anni. Qualcuno ha sfondato la porta d’ingresso dell’ex studio del professionista, un immobile di sua proprietà al piano terra di un palazzo situato in piazza Carmine, dando fuoco ad alcuni vecchi giornali. L’odore di bruciato ha allarmato i residenti che hanno chiamato i carabinieri. Da qualche tempo l’archietto aveva trasferito il suo studio altrove.

Il presidente provinciale dell’Ordine degli Architetti è intervenuto in merito alla vicenda che ieri ha visto protagonista il collega Piero Alberto Piazza a Sciacca.

“Apprendo dagli organi di stampa di una intimidazione al collega Pietro Alberto Piazza, stimato professionista, già consigliere di quest’Ordine ed attuale componente del Consiglio di Disciplina, che, fortunatamente, non ha prodotto danni se non a cose – ha detto Massimiliano Trapani –. Di qualunque natura sia l’atto, se di intimidazione di tratta, l’Ordine degli architetti di Agrigento, tutto il Consiglio ed io in prima persona, vogliamo manifestare vicinanza al professionista che si sta attualmente spendendo, tra gli altri, per la redazione di un importante strumento urbanistico che potrebbe dare il giusto input alla ripresa economica della città di Sciacca. Nell’augurarci che si tratti solo di un atto di qualche balordo, – ha concluso – confidiamo nell’azione degli inquirenti affinché facciano presto luce sulla vicenda”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.