SCIACCA – L’Architetto condannato, la Corte Europea:”Il processo fu iniquo”

La Corte Europea ha censurato la condotta della Corte d’Appello di Palermo nel processo che, ribaltando la sentenza di primo grado, ha condannato a 8 anni e 6 mesi di reclusione Giorgio Lorefice, 57 anni, di Sciacca, architetto, accusato di estorsione nei confronti dell’ex ingegnere  capo del comune di Sciacca , Giuseppe Di Giovanna. E’ stata cosi accolta l’istanza avanzata dalla difesa di Lorefice e adesso si profila la revisione del processo. La condanna è legata all’esplosione di un ordigno   davanti alla casa dell’ex ingegnere capo del Comune. La vicenda giudiziaria dopo il giudizio d’appello è poi andata avanti con la sentenza della Cassazione che ha confermato e Lorefice sta ancora scontando, in carcere, la pena.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.