SCIACCA – Misure cautelari per presunti ladri di cavi di rame al Torre Macauda

I Carabinieri di Sciacca hanno imposto misure cautelari a due presunti ladri di cavi in rame a danno dell’ Hotel Torre Macauda. Il furto è stato commesso tra il 16 e il 19 giugno scorsi. Si tratta dei palermitani Salvatore Tarantino, 25 anni, agli arresti domiciliari, e Francesco Cataldo, 27 anni, al quale è stato applicato l’ obbligo di dimora nel comune di residenza, con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria abitazione nelle ore notturne. Il furto è stato denunciato il 20 giugno scorso dal custode giudiziale e delegato alla vendita dell’ hotel e del residence “Torre Macauda”, Calogero Cracò, il quale è stato informato dal personale di vigilanza alla struttura del furto di ingenti quantità di cavi di rame compiuto nottetempo. Nel corso del sopralluogo, i Carabinieri hanno scoperto alcuni elementi che hanno consentito, nella successiva fase investigativa, di identificare i presunti autori e ottenere da Procura e Tribunale la misura restrittiva.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *