SCIACCA – Reflui ospedalieri non depurati: chiesti tre rinvii a giudizio

La Procura della Repubblica di Sciacca ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di tre addetti al funzionamento del depuratore dell’ospedale Giovanni Paolo II. Sono Lucio Donatello, direttore tecnico della società “Gemmo Spa”, che gestisce l’impianto, Giovanni Tacci, referente della medesima società, e Mario Curreri, responsabile di cantiere. Sono accusati di avere immesso reflui non depurati.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *