SCIACCA – Sindaco Valenti:”Il 2018 anno delle emergenze e delle polemiche”

Il sindaco Francesca Valenti ha illustrato l’attività amministrativa svolta nel 2018.  Ma prima di passare agli obiettivi raggiunti, il sindaco ha detto che si è trattato “di un anno difficile, impegnativo, fragoroso, estenuante”. Un 2018 che si è caratterizzato “per le emergenze e dalle polemiche”. Il riferimento è al gravissimo episodio degli avvelenamenti dei cani randagi, all’alluvione, ma anche allo scontro politico in atto tra gli opposti schieramenti politici.

Nonostante ciò, per il sindaco il 2018 è stato “un anno ricco di obiettivi e di risultati raggiunti che non possono restare in ombra o finire confinati nel dimenticatoio di una logica pressapochista e distruttiva”.

LA Valenti ha sentito di ringraziare tutti, “dagli assessori che hanno lavorato con abnegazione”, ai consiglieri comunali “che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno, il loro contributo, la loro stima”.

E nel suo intervento non poteva mancare una frecciatina: “Ringrazio anche i detrattori che hanno reso l’anno 2018 certamente non monotono ed hanno imposto un allenamento continuo in un agone senza esclusione di colpi”.

Tra i punti più salienti, il sindaco ha sottolineato la rotazione dei dirigenti, un’attività tesa a rendere più dinamica la macchina burocratica, la creazione dei gruppi intersettoriali delle entrate e delle terme, la lotta all’evasione, i 400 buoni spesa per le famiglie indigenti, la firma del protocollo del Codice Rosa, la consegna della tettoia per il ricovero delle reti dei pescatori,il bando per la gestione del mercato del pescatore, l’assegnazione delle aree cimiteriali. Ovviamente, si è soffermata sulla risoluzione contrattuale con la Girgenti Acque (ma non ha fatto riferimento all’interdittiva antimafia del Prefetto che, di fatto, ha dato il via alla risoluzione del contratto), il potenziamento della raccolta differenziata porta a porta.

Ha annunciato che dopo l’Epifania, la Regione procederà all’elaborazione del bando per l’affidamento delle terme a privati. La firma della concessione per la gestione del Teatro Popolare.

Per il 2019, il sindaco ha evidenziato la stabilizzazione dei precari, l’individuazione della nuova gestione idrica, la collocazione dei dissuasori in piazza Duomo e Farina, la riqualificazione di via Tumulieri, il bando per il parcheggio di interscambio.

FONTE: CORRIERE DI SCIACCA – FILIPPO CARDINALE

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.