Scomparsa Denise Pipitone: ci sono 2 indagati

Colpo di scena nel caso della scomparsa di Denise Pipitone: Anna Corona e Giuseppe Della Chiave sono indagati dalla Procura di Marsala. A renderlo noto, ieri sera, il conduttore di Quarto Grado Gianluigi Nuzzi.

In trasmissione è stato poi aggiunto che sempre la Procura intende far analizzare delle intercettazioni ambientali: una all’interno del commissariato di Mazara del Vallo, la seconda invece catturata da una “cimice” applicata sul motorino di Jessica Pulizzi. Lo scopo degli inquirenti è quello di riesaminare questo materiale audio impiegando le nuove tecnologie per poi incrociare i risultati con gli altri atti delle indagini.

Nei giorni scorsi Alberto Di Pisa, ex procuratore capo di Marsala, in un’intervista rilasciata a Chi L’Ha Visto, riferendosi proprio ad Anna Corona e alla figlia Jessica aveva dichiarato: “Quelle due donne sarebbero state capaci di tutto”. Di Pisa nel periodo della scomparsa della piccola Denise Pipitone era a capo delle indagini e nelle ultime settimane è tornato a parlare della bimba sparita da Mazara del Vallo nel 2004 e soprattutto della nuova inchiesta, ripercorrendo i passaggi delle indagini condotte nelle settimane successive alla sparizione di Denise e sottolineando proprio il ruolo di Anna Corona e della figlia. “La tesi che io ho sempre sostenuto e che continuo a sostenere è che questa vicenda nasce in ambito famigliare – ha detto l’ex pm – Jessica, figlia del papà biologico di Denise, riteneva la piccola la causa della distruzione della sua famiglia. Secondo noi è stata lei a prelevare la bambina quel giorno, per poi darla ad altre persone che a loro volta l’hanno affidata agli zingari”.

Di Pisa, riferendosi alla nuova inchiesta aperta dalla procura di Marsala e alla possibilità che le indagini possano portare a dei riscontri, ha spiegato che c’è bisogno di elementi nuovi e finora mai emersi: “Altrimenti è inutile”, ha concluso, prima di emettere un giudizio molto severo di Jessica e Anna Corona: “Quelle due donne sono terribili, capaci di tutto secondo me”.

Quanto a Giuseppe Della Chiave si tratta del nipote di Battista, il testimone sordomuto ascoltato dalla Procura che indaga sulla scomparsa della piccola da Mazara del Vallo e che sostiene di sapere molto di quanto accaduto alla bimba. “Denise Pipitone è stata rapita da due uomini e portata via in moto e poi in barca”, ha detto.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.