SICILIA – Al 118 è “guerra” sugli stipendi di solidarietà

«Nessuno tocchi gli stipendi dei  lavoratori del 118». Lo dice il segretario generale della Cisl  Fp Gigi Caracausi: «Siamo pronti allo sciopero». La reazione del  sindacalista fa seguito alla lettera del Consiglio di gestione  della società Seus, che propone contratti di solidarietà con un  taglio delle paghe di almeno il 10 per cento ai lavoratori del  118. «La Cisl funzione pubblica – prosegue – rimanda al mittente  (chiunque egli sia) la proposta e rilancia con una minaccia di  mobilitazione generale che cercherà di condividere con tutti i  sindacati, chiedendo allo stesso tempo ad Angelo Aliquò di  assumersi le responsabilità che gli competono e che ha espresso  con chiarezza negli incontri che si sono succeduti con  frequenza. Incontri durante i quali il fresco direttore generale  sembrava volere andare in tutt’altra direzione».

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.