SICILIA – Scongiurato lo sciopero dei laboratori analisi

È stato scongiurato lo sciopero dei laboratori di analisi in Sicilia previsto per oggi. Nella tarda serata di ieri è stato raggiunto l’accordo tra l’assessorato regionale alla Sanità, diretto da Lucia Borsellino e i rappresentanti dei laboratori di analisi, sul piede di guerra dopo la pubblicazione del decreto con il quale veniva richiesto il recupero delle somme in eccesso incassate negli ultimi anni. 

Tolti i tagli del quaranta per cento, torna adesso in vigore il vecchio tariffario usato fino a fine gennaio. Insomma, l’assessorato ha accolto buona parte delle richieste dei titolari dei laboratori. Le ‘trattativè tra Regione e Federbiologi e Laisan, due delle sigle più rappresentative dei laboratori, sono andate avanti per oltre sei ore fino alle 23 di ieri e alla fine è stato raggiunto l’accordo.

L’Assessorato indirizzerà le ASP a procedere solamente alla quantificazione degli importi, che se dovuti, verranno recuperati attraverso modalità e tempi comunicati al tavolo sindacale.  Dalla Regione spiegano che l’Assessorato ha anche interessato l’Avvocatura dello Stato, su sollecitazione della Federbiologi, chiedendo un parere sulla situazione giudiziaria amministrativa “oggetto del decreto in questione che ha introdotto il tariffario Bindi oltre lo sconto, anche alla luce di ulteriori giudizi pendenti innanzi il Tar Lazio”.

L’assessore Borsellino precisa che “l’Assessorato valuterà l’applicazione della rivalutazione Istat delle tariffe Bindi, a partire dalla data della sua introduzione nella remunerazione delle prestazioni secondo le regole dettate dallo stesso provvedimento cosiddetto Bindi”. E ancora, la Regione rassicura “che gli aggregati di spesa della specialistica ambulatoriale da privato non subiranno per l’anno 2013 decurtazioni se non quelli previsti nella misura dell’1% come per legge”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.