SICULIANA – Mafia, rinvio a giudizio per un imprenditore

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Palermo, Alessia Geraci, ha rinviato a giudizio per estorsione aggravata dal metodo mafioso l’imprenditore Antonino Gagliano, 48 anni, di Siculiana. Gagliano avrebbe imposto la fornitura di proprio calcestruzzo a un imprenditore impegnato in lavori edili a Porto Empedocle, pretendendo da lui anche il pizzo sotto minaccia di danneggiamenti. Gagliano si è sempre dichiarato innocente sostenendo che l’ imprenditore lo ha denunciato per non pagargli quanto dovuto per le forniture.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.