Stralciato il “revenge porn” Rivolta delle deputate FI

La deputata azzurra Stefania Prestigiacomo ha lasciato il banco, seguita da altre colleghe, ha lasciato il suo banco e si è diretta verso il banco della presidenza, occupando i posti riservati agli esponenti dell’esecutivo. Fico ha cercato di riportare ordine in Aula, senza successo, e il presidente si è visto costretto a sospendere la seduta per 5 minuti.

Sembra che le proteste siano proseguite anche durante la sospensione e i cronisti che si trovavano in Transatlantico riferiscono di aver udito le deputate protestare al suono di “onestà, onestà”, usando anche dei fischietti. A loro si sarebbero uniti anche i parlamentari di Fdl e Pd. In tutta risposta, dai gruppi di Lega e Movimento 5 Stelle si sarebbe levato il coro “Nazareno, Nazareno”.

La protesta delle donne di Forza Italia è arrivata dopo un dibattito di quasi due ore sul tema dell’introduzione del reato di revenge porn, di cui si stava discutendo nell’ambito dell’esame del ddl “Codice rosso”. La conferenza dei capigruppo ha stabilito il rinvio dei lavori dell’Aula a martedì prossimo, che riprenderanno proprio dal voto, a scrutinio segreto, sull’emendamento proposto da Forza Italia e sostenuto da tutti gli altri partiti, che mira a introdurre il reato di revenge porn, che punisce la condivisione di video intimi.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.