OPERAZIONE NEMESI – I nomi degli arrestati e le accuse contestate per 4 omicidi di mafia degli anni ’90 [VD TG]

I Carabinieri del R.O.S., all’alba di oggi, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Messina su richiesta della locale D.D.A. a carico di quattro persone, accusate di concorso in omicidio, aggravato dal metodo mafioso. Si tratta di Salvatore Micale, Antonino Calderone e Sebastiano Puliafito.

Leggi il seguito

Messina, operazione “Nemesi”: blitz contro la “famiglia” mafiosa barcellonese, arrestati mandanti ed esecutori di 4 omicidi [VIDEO]

I carabinieri del R.O.S stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Messina su richiesta della locale D.D.A. a carico di 4 persone, indiziate di aver preso parte, in qualità di mandanti o esecutori, a 4 omicidi – uno dei quali commesso col metodo della cd. “lupara bianca” – perpetrati dalla famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto (ME).

Leggi il seguito

RACALMUTO – Notti di paura con violenze e soprusi : 4 arresti e 3 divieti di dimora. [Vd tg][Vd]

Si sarebbero resi protagonisti di violenze e soprusi nei confronti di un giovane ed anche di alcuni titolari ed avventori dei locali della movida, nel paese di Racalmuto. In quattro finiscono in manette e per altri tre di loro è scattato il divieto di dimora.

Leggi il seguito

CAMMARATA – 4 arresti per furto a furgone di derrate alimentari

I Carabinieri della Compagnia di Cammarata, impegnati in un posto di blocco lungo la strada statale 189 Agrigento – Palermo, hanno arrestato ai domiciliari quattro persone sorprese a saccheggiare un furgone carico di derrate alimentari che il conducente ha provvisoriamente posteggiato sul ciglio della strada perché in avaria a causa di un guasto meccanico.

Leggi il seguito

LEONFORTE – Operazione “L’anno del gallo”, 4 arresti [FOTO][VIDEO]

In particolare, nell’indagine “L’Anno del Gallo” si è riusciti a documentare l’esistenza di un gruppo criminale, gestito e organizzato da Enrico Pizzuto che, avvalendosi della collaborazione di alcuni pusher locali, riusciva sia ad approvvigionarsi di marijuana e cocaina da alcuni fornitori etnei, che a curarne la successiva immissione sul mercato locale.

Leggi il seguito