AGRIGENTO – Gli bloccano la costruzione e lui denuncia Legambiente

Ha denunciato alla Procura gli esponenti di Legambiente, Domenico Fontana e Daniele Gucciardo, per le ipotesi di reato di falso, simulazione di reato e calunnia. E’ Gaetano Caristia, l’imprenditore di Siracusa titolare della Comaer, la società che stava realizzando un complesso residenziale a lido Rossello a Realmonte (Ag)

Leggi il seguito

REALMONTE – Arnone accetta incarico difensivo “Borgo Scala dei Turchi”

L’ avvocato agrigentino Giuseppe Arnone annuncia di avere accettato l’ incarico difensivo dagli imprenditori inquisiti dalla Procura di Agrigento nell’ ambito dell’ inchiesta sulle presunte irregolarità legate alla costruzione del Borgo Scala dei Turchi a Realmonte.

Leggi il seguito

REALMONTE – Cassazione conferma sequestro “Borgo Scala dei Turchi”

La Cassazione ha confermato il sequestro del “Borgo Scala dei Turchi”, il complesso residenziale a Realmonte già sequestrato dalla Procura della Repubblica di Agrigento alla “Co.Ma.Er”, la società di Siracusa che ha iniziato i lavori per costruire il villaggio turistico di lusso a poca distanza dalla marna bianca di Scala dei Turchi.

Leggi il seguito

REALMONTE – “Borgo Scala dei Turchi”, Comaer chiede risarcimento danni a Legambiente e Mareamico

La società Comaer, già titolare del progetto per la costruzione del Borgo Scala dei Turchi sull’ omonimo tratto di costa di Realmonte, ha già chiesto 10milioni di euro di danni al Comune di Realmonte che ha revocato la delibera di autorizzazione alle opere. Ebbene, adesso la stessa Comaer rivendica il risarcimento dei danni a Legambiente e Mareamico, che per primi hanno denunciato la Comaer

Leggi il seguito

REALMONTE – Borgo Scala dei Turchi, la Soprintendenza blocca i lavori

I lavori in questione riguardano la costruzione del residence Borgo Scala dei Turchi di Realmonte, oggetto di denunce da parte dell’associazione ambientalista Mareamico e dell’ex consigliere comunale di Agrigento Giuseppe Arnone. Sulla vicenda la Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta.

Leggi il seguito