MALTEMPO – E’ conta dei danni nel ragusano e agrigentino

Colpo di grazia per l’agricoltura iblea. Da Ispica a Marina di Acate, Scicli, Scoglitti e Vittoria, non c’è azienda, che non abbia riportato gravi danni dopo la tempesta di vento delle ultime 48 ore, con serre e magazzini devastati. Oggi, il presidente della Regione, Nello Musumeci, riceverà una relazione dettagliata sui danni e potrebbe immediatamente aprire la pratica per chiedere le provvidenze per lo stato di calamità. Il vento ha causato paura e danni anche nell’agrigentino. Oltre 100 le chiamate  arrivate al centralino dei Vigili del fuoco, soprattutto per la caduta di grossi rami dagli alberi che hanno mandato in tilt il traffico. E’ stato riaperto , ieri, il cimitero di Bonamorone di Agrigento. Al viale della Vittoria si è rischiata una tragedia per la caduta di un recipiente.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *