Timbrava al Comune e poi incontrava l’amante

I carabinieri di Grammichele hanno denunciato tre donne di 50, 56 e 64 anni, e un 64enne per truffa aggravata, false attestazioni o certificazioni della propria presenza in servizio e interruzione di pubblico servizio.

Le indagini sono cominciate dopo le ‘confidenze’ raccolte dai militari in merito a presunti episodi di assenteismo negli uffici comunali del comune calatino.

I militari si sono avvalsi del supporto degli impianti di videosorveglianza, attuando anche attività di pedinamento per verificare le condotte atipiche degli impiegati.

Due donne, in particolare, giustificando “per servizio” l’uscita dalla propria sede lavorativa erano invece solite, a bordo dell’auto di una delle due, preoccuparsi della spesa quotidiana, dilungarsi in lunghi caffè. Un altro dipendente con l’auto abbandonava l’ufficio per recarsi a casa.

Certamente, però, le “divagazioni” lavorative più originali sono sicuramente ad appannaggio di una delle impiegate indagate che, con regolare cadenza, abbandonava la sede di servizio per incontrare l’amante. I due si incontravano nei pressi della sede dell’ufficio comunale e poi si allontanavano a bordo dell’auto dell’uomo.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.