TRAGEDIA – Barcone si rovescia nelle acque di Tripoli: 20 migranti morti, 170 i dispersi in mare [VIDEO]

Alle tre del mattino di venerdì 22 agosto, in duecentocinquanta sono saliti a bordo di un barcone di legno, diretti verso le coste europee, forse proprio verso l’Italia. Dopo poche miglia la loro imbarcazione, evidentemente troppo affollata, si è rovesciata. Circa 170 migranti provenienti dall’Africa sub-sahariana sono ora dati per dispersi dopo il naufragio avvenuto a Guarakouzi ad una sessantina di chilometri a est di Tripoli in Libia. Si tratta in maggioranza di somali ed eritrei. Venti corpi sono già stati recuperati. Tra le vittime anche un bimbo di 18 mesi che aveva indosso il giubbetto salvagente.

Tragedia

Il naufragio è avvenuto davanti al litorale di Guarabouli, a circa 60 chilometri a Est di Tripoli. La guardia costiera locale, Abdellatif Mohammed Ibrahim, racconta:«Abbiamo trovato a pochi passi dalla spiaggia i resti di un’imbarcazione di legno a bordo della quale si erano imbarcati circa 200 migranti. Siamo riusciti a salvarne 16, tra cui una bimba di un anno, altri 15 erano deceduti». Ma 170 sono dati per dispersi e mentre si continua comunque a cercare al largo di al-Qarbouli, 30 miglia a est della capitale Tripoli, nella speranza di trovare persone vive, alcuni corpi già affiorano dalle acque.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.