TRIESTE – Sperona auto Carabinieri e investe militare: arrestato dopo fuga agrigentino

A Trieste, alcuni giorni fa, un cittadino italiano di 23 anni di origini agrigentine ma residente a Raffadali ha speronato un’auto dei Carabinieri, investendo anche un militare che si era avvicinato per procedere alla sua identificazione, ed è fuggito . Ora, dopo una decina di giorni è stato arrestato e dovrà rispondere di tentato omicidio, sequestro di persona, lesioni personali, simulazione di reato, resistenza a pubblico ufficiale, omissione di soccorso in caso di incidente e guida senza patente con recidiva nel biennio. Nel corso dell’inseguimento un secondo militare ,cadendo a terra, ha esploso accidentalmente un colpo dalla propria arma approntata, come previsto, per le situazioni di prontezza operativa. Il colpo ha attinto di striscio il paraurti dell’autovettura senza causare altri danni. Nel frattempo , però, il ragazzo 23enne era fuggito ad alta velocità con la sua auto con a bordo tre ragazze finendo la sua corsa contro un albero, e si è allontanato a piedi. Una delle tre ha riportato gravi lesioni nell’incidente e nello stesso tempo una persona denunciava il furto della propria auto che, era quella utilizzata dal giovane, inseguita dai Carabinieri. Pare che anche le tre ragazze hanno collaborato con i militari dell’arma consentendo l’arresto del 23enne portato in carcere a Gorizia.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.