Trovati due cadaveri a Palermo In spiaggia la scena è surreale

Il cadavere di un indiano di 40 anni è stato trovato questa mattina sul prato al Foro Italico a Palermo. A segnalare la presenza del corpo alcuni podisti che si stavano allenando nel lungomare. Sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno constatato la morte. Il medico legale dopo l’ispezione cadaverica ha stabilito che l’uomo è morto per cause naturali.  

Era stato assistito dal centro Astalli in piazza Quaranta Martiri a Palermo che si occupa si accoglienza migranti. “Non è un migrante giunto con quelli degli ultimi sbarchi. Noi ne accogliamo trenta – dice Emanuele Cardella uno dei responsabili del centro – L’uomo è un assistito del centro diurno che fornisce servizi doccia, colazione e assistenza disbrigo pratiche”. I poliziotti hanno trovato addosso all’immigrato il tesserino del centro.

Antonino Battiata, palermitano di 49 anni, agente della polizia penitenziaria, è morto annegato questa mattina nel mare di Mondello davanti al Charleston. Invano i bagnini e poi gli operatori del 118 hanno cercato di rianimarlo. Il cadavere dell’agente è rimasto in spiaggia per ore in attesa del medico legale tra i bagnanti che sono rimasti in spiaggia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.