VERSO LE REGIONALI – Micari scende in campo “Ma per adesso non mi dimetto”

 È un giorno decisivo per le candidature alla presidenza della Regione. Mentre il centrodestra sembra ormai coalizzarsi sul nome di Nello Musumeci, con l’ipotesi di un ticket con Armao, nel centrosinistra il rettore di Palermo Fabrizio Micari ufficializza la sua scesa in campo nel corso di una conferenza stampa.

“Confermo la mia disponibilità a candidarmi alla carica di presidente della Regione siciliana – ha detto – chiaramente come candidato civico nell’ambito di un campo largo e di una coalizione di centrosinistra”. Ma il rettore ha escluso l’ipotesi dimissioni dalla carica, almeno per il momento. “Lo farei di certo una volta eletto”, ha aggiunto.

“Lo faccio – ha aggiunto – per i nostri giovani; è un impegno nei confronti della formazione. Questa è la fase due di un impegno già cominciato: da rettore ho fatto il ‘primus inter pares’, anche il presidente della Regione svolge il medesimo ruolo”.

“La decisione di candidarmi – ha aggiunto – è coerente con il mio percorso. Non possiamo disilludere i giovani, dobbiamo creare le condizioni e le opportunità perché possano crescere in questa terra. I primi contatti sono stati col sindaco di Palermo Leoluca Orlando e sarebbe stato incoerente non dare la disponibilità a questa candidatura”.

“Credo che la vera risposta e proposta che possiamo dare alle esigenze dei siciliani può avvenire se il centrosinistra, nel rispetto dei valori che lo caratterizzano, trovi la forza di marciare insieme unitariamente.

Intanto, Sinistra italiana sembra accogliere positivamente il nome di Claudio Fava, proposto da Mdp, come possibile candidato

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.