Violati diritti Contrada,condanna Italia

Bruno Contrada ha vinto la sua prima battaglia alla Corte europea dei diritti umani. I giudici di Strasburgo hanno condannato l’Italia per averlo tenuto in prigione, tra il 24 ottobre 2007 e il 24 luglio 2008, nonostante il suo stato di salute fosse “incompatibile” con il regime carcerario. Nella sentenza, che sarà definitiva tra 3 mesi, i giudici hanno stabilito che lo Stato deve a Contrada 10 mila euro per danni morali e 5 mila per spese processuali.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.