VITERBO – “Acqua calda e illuminazione” no a reclamo di Francesco Ribisi

Il Giudice di Sorveglianza di Viterbo ha rigettato il reclamo di Francesco Ribisi, di Palma di Montechiaro, arrestato e condannato in Appello a 13 anni di carcere nell’ ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta “Nuova Cupola”. L’ oggetto del reclamo di Ribisi è stata la mancanza di acqua calda nei rubinetti della cella e di illuminazione. Ribisi, insieme ad altri 6 detenuti al 41 bis, ha presentato il reclamo sostenendo che le condizioni di vita nel carcere di Viterbo non fossero accettabili e conformi alle normative. I tecnici incaricati dal magistrato di Sorveglianza hanno compiuto accertamenti e non hanno riscontrato le lamentele dei 7 detenuti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.