VITTORIA – Ucciso un 39enne , è caccia al killer [Vd Tg]

Un negoziante di ricambi per automobili, Salvatore Nicosia, 39 anni, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco nel suo negozio a Vittoria, nel Ragusano.

La polizia del commissariato di Vittoria conduce le indagini. L’uomo sarebbe stato prima colpito con un oggetto contundente al capo e poi al torace e alla spalla con due colpi di arma da fuoco, probabile un fucile da caccia a pallini. E’ caccia a due sicari

Il negozio, dove è avvenuto l’omicidio, si trova sulla strada provinciale Vittoria-Santa CroceCamerina.

Salvatore Nicosia non aveva precedenti penali, solo una denuncia per stalking, poi ritirata, da parte della moglie. Ma da chi lo conosceva viene descritto come un tipo arrogante e litigioso e non è escluso che abbia trovato la morte proprio per il suo carattere sfrontato e violento, non a caso era soprannominato ‘Turi Mazinga’ perché praticava anche il culturismo sportivo.

A scoprire il corpo esanime del rivenditore è stato un cliente che è entrato nel negozio per l’acquisto di alcuni ricambi e ha trovato l’uomo riverso per terra esanime e in una pozza di sangue.

Ha dato subito l’allarme, chiamando il 113. Sarebbero due i sicari che  hanno freddato il rivenditore di ricambi , a queste conclusioni sarebbero arrivati gli inquirenti dopo che nel tardo pomeriggio è stato rinvenuto, abbandonato, il furgone della vittima che i due sicari hanno utilizzato per fuggire dopo aver ucciso il rivenditore con due colpi di fucile a pallini.

A coordinare le indagini è il pm Andrea Sodani della procura di Ragusa che nei locali del Commissariato sta ascoltando i parenti della vittima e il teste che ha scoperto il cadavere.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.