VOTO CONNECTION – Attaguile e Pagano:”Noi estranei all’inchiesta”

I due esponenti di spicco della Lega, in Sicilia, Alessandro Pagano e Angelo Attaguile hanno consegnato a due note stampa i rispettivi punti di vista all’operazione “Voto Connection”. “Angelo Attaguile, diversamente da come riportato da alcuni organi di stampa, non ci risulta indagato per voto di scambio”. Lo ha affermato l’avvocato Antonio Fiumefreddo, legale di Attaguile coordinatore per la Sicilia Occidentale di “Noi con Salvini”. “Con il riferimento invece- ha aggiunto il legale – alla ipotesi di istigazione a commettere il reato all’articolo 294 del codice penale, “attentato contro i diritti politici”, riferito alla candidatura di Mario Caputo e all’uso della dicitura “detto Salvino”, chiederà già nelle prossime ore che il mio assistito  sia sentito quanto prima per chiarire la sua assoluta estraneità a qualsivoglia ipotesi di illecito”.

Cosi l’On. Alessandro Pagano:”Ho atteso 24 ore per capire i dettagli dell’inchiesta nella quale, come apprendo dai media , sarei coinvolto:confermo, però, di non avere ricevuto alcun atto da parte dell’autorità giudiziaria. Solo alcuni organi di stampa mi indicano come tale. Escludo, pertanto, di essere indagato. In qualunque caso non ho e non avrei nulla da temere. Accostarmi o associarmi a fatti come quelli  relativi al voto di scambio di cui sono del tutto estraneo , e che non appartengono alla mia storia né alla mia cultura politica e umana, è un grave danno alla mia onorabilità”: Pagano e Attaguile restano nei loro rispettivi posti alla guida della Lega in Sicilia. Ciò è scaturito a conclusione di una riunione che si è svolta ieri a Roma . Ma per la Procura a loro carico ci fu “istigazione” e nei confronti dei quali si procede separatamente.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.