Archive | Attualita’

La seconda prova della maturità: al Classico c’è Seneca

Seconda prova della Maturità 2017 stamani per circa mezzo milione di studenti impegnati con gli esami in tutta Italia. Al Classico i ragazzi dovranno vedersela con la versione di latino, mentre allo Scientifico, come di consueto, con Matematica. 

Tra le altre tracce, invece, diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane, tecniche della danza al liceo coreutico, tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali. 

Classico  

È Seneca l’autore proposto al liceo Classico per la versione di latino, con un brano tratto da «Il valore della filosofia». Nel testo l’autore parla del valore della filosofia e del bisogno che ne ha l’uomo, descrivendone quindi le caratteristiche e le finalità, specialmente in relazione agli aspetti pratici della vita. Sarà la filosofia, infatti, a indicarci la strada da seguire nel quotidiano e a dirigerci nelle situazioni di difficoltà. 

Stavolta i pronostici non sono stati disattesi, le ipotesi del toto-esame l’inizio davano Seneca come candidato principale: secondo il sondaggio di Skuola.net su 2500 maturandi, 1 su 4 (la maggioranza) si aspettava questo autore. 

Scientifico  

Protagonista della prova di matematica è una bicicletta con le ruote quadrate. Ai ragazzi è richiesto di risolvere uno dei due problemi e rispondere a cinque quesiti del questionario che comprendono integrali, limiti, geometria analitica, calcolo combinatorio. 

Il primo degli esercizi, il più difficile, è così strutturato: “Si può pedalare agevolmente con una bicicletta dalle quattro ruote? Si richiede uno studio di funzione con punti di non derivabilità”. Occorre quindi calcolare il profilo della pedana per far muovere il mezzo a ruote quadrate. Inoltre, gli studenti dovranno citare il caso del MoMath Museum of Mathematics di New York.  

Il secondo problema, riguarda una analisi e uno studio di funzione con limiti e grafici di derivata primitiva.  

Amministrazione Finanza e Marketing, traccia Economia aziendale  

È stato presentato ai candidati il report annuale di un’azienda di elettrodomestici. Si tratta di una analisi del mercato, della produzione dell’impresa, con alcune sacche di inefficienza; un’istantanea al 31/12/2015 del bilancio. Quali i provvedimenti del management per migliorare la performance aziendale? 

Scienze umane, opzione economico sociale: Diritto ed economia politica  

Ai maturandi è richiesto di svolgere una analisi economica con protagonista il tema della disoccupazione. Dovranno mettere in relazione il tasso di crescita/decrescita disoccupazione con le condizioni economiche di Usa e Uk dal 1955 al 2016, e, successivamente, nella seconda parte dell’esame, proporre alcuni quesiti relativi al tema. 

Informatica  

Il quesito riguarda la gestione di un’applicazione Web di car pooling. Gli studenti dovranno progettare la base dati e il progetto di massima di una funzionalità a scelta dell’applicazione, sia lato client che server. 

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

ESAMI MATURITA’ 2017 – Le tracce della prima prova: la robotica, i versi ecologisti di Caproni, disastri e ricostruzione

La lirica Versicoli quasi ecologici (tratta dalla raccolta Res Amissa) di Giorgio Caproni , intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre, per l’analisi del testo; la natura tra minaccia e idillio per il saggio breve in ambito artistico e letterario (fra gli allegati Leopardi, Montale e Pascoli, e i quadri “Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi” di William Turner e “Idillio primaverile” di Giuseppe Pellizza da Volpedo); «disastri e ricostruzione» per il saggio storico politico. Sono queste alcune delle tracce della prima prova dell’esame di Maturità 2017, quella di italiano, insieme a robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per il tema tecnico-scientifico; per l’attualità il concetto di progresso, sia materiale che civile (partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione”); i decenni 50 e 60, quelli del miracolo economico, per il tema storico, con considerazioni di Piero Bevilacqua (“Lezioni sull’Italia repubblicana”) e Paul Ginsborg (“Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”). 

Così per 500mila studenti italiani è cominciato questa mattina l’Esame di Stato. Più di 25mila le classi coinvolte e 12.675 le commissioni, composte da un presidente esterno più tre commissari interni e tre esterni. Ammesso il 96,3% degli iscritti.  

Il via alle 8,30 con la prova scritta d’italiano, uguale per tutti, che avrà una durata massima di 6 ore. Ad ogni maturando è stato consegnato un fascicolo contenente le tracce elaborate dal Miur. Agli studenti la scelta tra analisi del testo, saggio breve, tema storico o tema di attualità, a seconda del proprio interesse, della conoscenza dell’argomento e della propria capacità di scrittura, analisi e rielaborazione dei documenti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.  

Nella provincia agrigentina sono 4.729 i candidati, tra 4.370 interni e 359 esterni, suddivisi in 238 classi, innanzi a 119 commissioni e 385 commissari. Complessivamente in Sicilia saranno poco più di 47mila gli studenti impegnati con gli esami di maturità. La provincia agrigentina è la quarta per il numero di maturandi in Sicilia. La seconda prova, relativa all’indirizzo di studio, è prevista come sempre il giorno dopo, giovedì 22 giugno. Invece la terza prova si svolgerà lunedì 26 giugno, ha carattere multidisciplinare e verte su non più di cinque materie dell’ultimo anno di corso e non meno di quattro. Consiste nella risposta a quesiti singoli o multipli, nella soluzione di problemi o di casi pratici e professionali o nello sviluppo di progetti ed è strutturata in modo da consentire anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera. Gli orali iniziano il 30 giugno.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

GROTTE – Festa del riciclo con “i falsi d’autore” [VD TG]

Festa del riciclo dell’Ecologia e dell’Ambiente , domenica 11 giugno, alle ore 20.15 a Grotte, nell’atrio della scuola elementare Roncalli. Cerimonia di riconoscimenti alla città. E a seguire uno spettacolo di cabaret e musica cin i “Falsi d’autore”. Un evento organizzato dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Grotte e dal Conai , il consorzio per il recupero degli imballaggi.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

RACALMUTO – Festival, talk letterari alla scoperta dei talenti della Strada degli Scrittori [VD TG]

Ampio spazio alla narrativa e alla saggistica, all’interno del Festival della Strada degli Scrittori. Nei mesi scorsi il Distretto turistico Valle dei Templi ha invitato scrittori e romanzieri locali ad inviare le loro opere, allo scopo di dare voce, durante il Festival, a quei talenti locali che vivono sulla Strada degli Scrittori. Il risultato dell’iniziativa è stato sorprendente: quasi un centinaio i manoscritti inviati, indice di un grandissimo fermento creativo e artistico del territorio. Tra i molti lavori ne sono stati scelti alcuni, i migliori, da far scoprire al pubblico.

Ed è nei talk letterari, coordinati dal giornalista Gero Miccichè, che gli autori locali si raccontano. Dopo i primi due incontri, svolti a Favara e a Porto Empedocle, giovedì 25 maggio alle ore 18,30 a Racalmuto, al Parco Messana, si terrà il talk letterario “Saggi sulla Strada”. Questa volta è la forma saggistica e non il contenuto, ad unire le quattro opere selezionate: “L’arte dello scrivere di Leonardo Sciascia” di Nino Agnello; “Emilio Isgrò / Immagine o Parola?” di Veronica Di Carlo; “Architettura, Cultura e Tradizioni di Caltanissetta” di  Salvatore La Placa; “La Meraviglia è quando tremi” di Danilo Serra.

L’incontro tratterà i temi oggetto di ogni opera selezionata e le riflessioni riguardanti i modi della scrittura saggistica, le sue differenze con la scrittura narrativa e funzionale. Un’occasione inoltre per approfondire figure come quella dell’artista concettuale e pittore Emilio Isgrò, noto per il linguaggio artistico della “cancellatura”, artista visivo ma anche poeta, scrittore, drammaturgo e regista, a cui ha dedicato il proprio saggio la giovane Veronica Di Carlo. Interessante anche il saggio di Nino Agnello sulla scrittura di Leonardo Sciascia, natìo del “paese della ragione”. Danilo Serra tratta invece  alcune grandi personalità della storia del pensiero in un saggio incentrato sulla difficile relazione tra la sapienza e la meraviglia nell’epoca contemporanea. Ma sarà un’occasione anche per parlare di urbanità, tradizioni e cultura dei luoghi, prendendo le mosse dal saggio di Salvatore La Placa su Caltanissetta.

“Questo festival –dichiara Veronica Di Carlo– rappresenta l’emblema del far rete mediante la cultura. Ingloba in sé arte, letteratura e musica, dando voce ai pensieri e ai punti di vista multipli che caratterizzano la società odierna, sempre più bombardata da immagini e parole, il cui proliferarsi annienta la capacità critica dell’essere umano. Quest’aspetto ultimo rappresenta anche la summa del mio saggio su Emilio Isgrò”.

All’incontro interverrà anche Lorella Farrauto, presidente dell’associazione socio-culturale no-profit “Cristalli di sale”, per illustrare le varie attività sociali dell’organizzazione, dal recupero scolastico, ai laboratori artistici, alle attività di beneficenza e organizzazione di spettacoli letterari-musicali fino al circolo ricreativo-letterario “Libellula” per sole donne, tramite il quale sono stati promossi e valorizzati vari testi dei sei autori della Strada degli Scrittori.

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Video0 Comments

RACALMUTO – Fondazione Sciascia, incontro con l’autore “Carmelo Sardo” [VIDEO]

Presso la Fondazione Leonardo Sciascia a Racalmuto si è svolto l’incontro con l’autore Carmelo Sardo.

Nelle attività programmate all’interno per il piano di miglioramento gli alunni della V C del plesso “Alaimo”  della scuola primaria e gli alunni delle classi terza della scuola secondaria di 1° grado Pietro D’Asaro , hanno incontrato il giornalista-scrittore da noi intervistato insieme alla Dirigente , Rosa Pia Raimondi.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, RACALMUTO, Scuola, Video0 Comments

AGRIGENTO – Premio Mimosa d’oro 2017 il 6 maggio al teatro Pirandello [VIDEO]

Ad Agrigento sabato 6 maggio, al Teatro Pirandello, dalle ore 17 in poi, si svolgerà la 27esima edizione del “Premio Mimosa d’oro 2017”, promosso dal Centro culturale Guttuso di Favara presieduto da Lina Urso Gucciardino. L’ingresso è gratuito. L’edizione 2017 del Premio Mimosa d’oro è stata assegnata a Titti Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile Nazionale. Poi, alla giovane e già affermata attrice favarese, Selene Caramazza, è stato assegnato il Premio “Mimosa d’oro Giovani 2017”. Sono stati inoltre assegnati dalla speciale Commissione i Riconoscimenti speciali a donne che si sono particolarmente distinte nel loro ambito d’azione. Si tratta di Gesuela Pullara, Commissario della Polizia Penitenziaria, Maria Volpe, Ispettore capo della Polizia di Stato, Irene Messina, campionessa italiana di Pentathlon lanci, Cinzia Favara presidente della Lad Onlus, associazione in favore dei bambini con malattie oncologiche, e le volontarie della Croce Rossa Italiana di Lampedusa. La serata sarà allietata dall’esibizione di alcuni ragazzi protagonisti delle note trasmissioni televisive “Ti lascio una canzone” e “Io canto”, e che sono allievi dell’Accademia dello spettacolo “Palladium” di Lia Minio e dell’Accademia “Le Muse” di Chiara Rizzo. Con loro anche gli allievi della Fit-Ballet-Performance di Giovanna Di Maria. La direzione artistica è affidata a Giuseppe Moscato che condurrà la serata con Gabriella Omodei. Ospite d’onore il cantautore Ron.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cinema, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

Il nostro sito internet festeggia i 10 anni di attività

Era l’estate del 2006 quando veniva realizzato il progetto di voler estendere il nostro lavoro televisivo anche via web: un sito  al servizio del territorio. Nasce così www.trs98.it . Un progetto ambizioso  condotto con grande professionalità e abnegazione da Nicolò Giangreco e il suo staff, qualità che lo hanno portato, nel tempo, a diventare uno tra i più letti.

Una attività intensa che fa di www.trs98.it “un portale dell’informazione” tra i più importanti a ridosso delle grandi testate giornalistiche.  Ora, per celebrare al meglio il traguardo del decennale, www.trs98.it vuole ringraziare tutti Voi che , negli anni, avete contribuito con la Vostra preferenza a farci diventare grandi ma sempre umili com’è il nostro stile.

Cercheremo di stare al passo coi tempi, e non è facile, per servire  il nostro territorio, dove l’informazione ha trovato lo spazio e la considerazione che merita.

Per una volta la notizia siamo noi. www.trs98.it taglia il traguardo dei 10 anni di attività e lo fa – permetteteci di sottolinearlo – con grande orgoglio. Le “primavere” che passano sono per noi motivo di soddisfazione, perché consolidano un’esperienza nata quasi per caso e divenuta una passione per chi la dirige, ma anche un punto di riferimento nel panorama dell’informazione locale per i nostri lettori. Che sono tanti, tantissimi e sempre affezionati.

Continueremo a offrirvi, nei limiti delle nostre possibilità, uno sguardo su ciò che accade nella nostra provincia, e non solo,  a darvi l’opportunità di dire la vostra, di segnalare e di conoscere.

Grazie per questi 10 anni, trs98.it siete voi. 

Un grazie dal Direttore della testata giornalistica Nicolò Giangreco

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – Parello Direttore del Parco archeologico: “Sì, abbiamo trovato un teatro di epoca ellenistica” [Vd Tg]

«La cavea teatrale c’è e dovrebbe essere dal diametro di circa 100 metri». L’annuncio è stato fatto dal direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi Giuseppe Parello, durante una conferenza stampa ad Agrigento. Erano presenti anche il commissario del Parco, Bernardo Campo e l’archeologo Luigi Caliò dell’università di Catania.

«Calcolando il fatto che stiamo scavando da un mese, che non è un tempo molto lungo per uno scavo archeologico – ha spiegato l’archeologo Caliò – abbiamo delle novità importanti. Una serie di elementi che ci permettono di confermare quella che era l’ipotesi iniziale: ci troviamo di fronte ad una cavea teatrale e questa cavea ha una sua monumentalità. Se da una parte abbiamo una piazza, molto grande, e la cavea è la facciata verso Sud, verso i Templi, di questa enorme struttura monumentale che conosciamo solo parzialmente, dall’altra parte tutta una serie di saggi, ne abbiamo aperti sei, sembrano confermare l’ipotesi che ci troviamo davanti ad una cavea semicircolare in parte costruita, nella zona più orientale su roccia, ed in parte, invece, costruita in blocchi nella parte più occidentale».

“Il teatro della città antica è stato trovato. Lo abbiamo immaginato e cercato per lungo tempo e da qualche mese abbiamo sperato di essere vicini al ritrovamento; adesso giunge la conferma dagli archeologi, a poche settimane dall’avvio degli scavi”. Ad annunciarlo è il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che spiega: “E’ un teatro di periodo ellenistico. Si estende a semicerchio con un diametro di oltre 100 metri ed è rivolto verso la Valle e il mare”.

“Per la città intera – prosegue il primo cittadino – si aprono scenari nuovi. L’area archeologica della Valle dei Templi si arricchisce di un nuovo eccezionale monumento: i nostri antenati continuano a essere munifici di doni straordinari. Agrigento e la Sicilia meritano oggi di vivere questo felice momento storico per la tenacia con cui hanno deciso di voltare pagina e di impegnarsi al massimo per la tutela e la valorizzazione di uno dei maggiori complessi archeologici del Mediterraneo”.
Il sindaco Firetto guarda con fiducia al futuro: “Il teatro antico è una realtà destinata a far crescere l’interesse dei visitatori e ad arricchire notevolmente le potenzialità del sito Unesco, che sono inscindibili dallo sviluppo della città intera. Mentre emergono i resti di maschere teatrali, di conchiglie usate come monili, di monete, di frammenti che riempiono di dettagli importanti la ricerca degli archeologi, si conferma la storia illustre di una città, di cui nel 2020 celebreremo i 2600 anni dalla fondazione”.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

TV – Programmazione Studio 98 venerdi 4 novembre 2016

Oggi, venerdi 4 novembre 2016, in coda a tutte le edizioni dei nostri Tg, potete seguire uno speciale realizzato da Sergio Rizzo sul convegno , svoltosi nei giorni scorsi e organizzato dall’ordine degli Architetti sul tema: “Il nuovo codice degli appalti”.

E questa sera, alle ore 21, nuova puntata di ” A tu per tu” con ospite il Sindaco di Racalmuto, Emilio Messana. Conduce Nicolò Giangreco

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, Politica0 Comments

Ottime notizie dal Distretto Socio Sanitario D3

Sul sito del comune di Racalmuto è possibile visionare degli avvisi relativi alle attività del Distretto socio-sanitario D3 comprendenti  gli otto comuni: Canicatti’, Naro, Camastra, Racalmuto, Grotte, Campobello di Licata, Castrofilippo e Ravanusa.

 Il primo avviso riguarda il fondo PAC Infanzia (Piano di azione e coesione) secondo riparto ed è rivolto agli enti erogatori di servizi socio-educativi  per la prima infanzia Asili Nido e Micronido. Il Distretto ha deliberato di finanziare l’acquisto di posti in asilo nido privati aventi sede nei Comuni di Canicattì, Grotte e Racalmuto. Le strutture private dovranno accreditarsi presentando apposita domanda al Comune entro la data del 11 novembre 2016. Alle famiglie verrà riconosciuto un buono di servizio (o voucher sociale) del valore mensile di circa 900 euro, che  darà diritto all’acquisto di un posto negli asilo nidi privati che si saranno accreditati nei comuni di Canicattì, Racalmuto e Grotte. “Il Comune di Racalmuto ha già attivo il servizio “Spazio Gioco” gratuito e gestito con personale comunale per i bambini da 0  a 3 anni – dichiara la vicesindaco con delega ai Servizi Sociali e alla Pubblica Istruzione dott.ssa Carmela Matteliano – . Il finanziamento di quattro posti in asilo nido privati completa la nostra offerta, per andare incontro alle esigenze delle famiglie e valorizzare il lavoro delle strutture private.

 L’altro avviso riguarda l’indizione di una manifestazione di interesse per la selezione di un partner privato per la presentazione di progetti finanziati a valere sul fondo sociale europeo, programmazione 2014-2020, programma operativo nazionale (Pon) inclusione. “Si tratta di progetti per favorire la formazione e l’inserimento lavorativo dei nostri concittadini che si trovano in condizioni di disagio sociale – osserva il sindaco Emilio Messana.  Ai fondi del Servizio Inclusione Attiva, per accedere ai quali è possibile presentare la domanda  presso i nostri uffici, si aggiungono oltre un milione di euro di fondi PON assegnati al nostro Distretto. L’avviso è diretto a reperire la collaborazione di enti privati, per accelerare l’attività di programmazione e partecipare nei termini e con progetti competitivi ai bandi.”

 E, infine, la delibera del comitato dei sindaci che prevede nell’ambito della legge 328/2000 la ripartizione a ciascun comune delle unità da avviare nel Progetto Servizio civico . Quindici unità saranno selezionate dal Comune di Racalmuto.  L’azione progettuale del “Progetto di Servizio civico” avrà durata triennale ed a breve ogni comune pubblicherà il bando.

Il Distretto Socio-Sanitario è strategico per il nostro territorio – dichiara il Sindaco avv. Emilio Messana – I Comuni non hanno risorse proprie per erogare i servizi di assistenza sociale e i fondi a disposizione del Distretto vanno programmati ed utilizzati con oculatezza per aiutare le nostre comunità. Per sostenere l’azione del Distretto abbiamo impegnato nell’Ufficio Piano due nostri dipendenti il Rag. Renato Volpe e la sig.ra Mariaconcetta Tinebra, che hanno seguito e dato impulso alle attività . Abbiamo così sbloccato i fondi del Primo Riparto Pac Infanzia con l’avvio del servizio “Spazio Gioco” e l’acquisto delle attrezzature e i fondi del II Riparto, con il contributo per l’acquisto dei posti negli asili privati a supporto del nostro Spazio Gioco comunale e il finanziamento  di importanti lavori di ristrutturazione della sede ex ECA di Via Filippo Villa e del parco giochi adiacente. Il nostro lavoro è stato tanto apprezzato che il Comune di Racalmuto con il Rag. Renato Volpe è stato chiamato a seguire ‘istruttoria dei Pac Infanzia per tutto il Distretto. Abbiamo assegnato in questi due anni settantasei borse lavoro  e centosettantadue assegni socio  – sanitari, che giacevano dall’anno 2010. Adesso si apre un’importante stagione di programmazione di servizi sociali grazie ai fondi del Servizio Inclusione Attiva e del PON Inclusione, che abbiamo il dovere di seguire con attenzione per renderla rispondente al meglio alle esigenze della nostra comunità.”

Da quando ci siamo insediati sono stati tanti i progetti sbloccati – conclude la vicesindaco Carmela Matteliano –   purtroppo abbiamo ereditato grandi ritardi ma ci siamo rimboccati le maniche e dato forza e sostegno al Distretto, facendo sentire la nostra presenza sia politica, con la nostra partecipazione a tutti gli incontri, che amministrativa con i nostri dipendenti Volpe e Tinebra all’Ufficio Piano. Siamo consapevoli che c’è ancora tanto da lavorare, dobbiamo seguire i bandi in corso ed impegnarci per recuperare quelli pregressi.  Ho già allertato gli assessori degli altri Comuni per portare avanti i progetti relativi al Piano di zona  2010-12. Sono risorse importanti per combattere il forte disagio sociale che affligge le nostre comunità”

Postato in Attualita', Cronaca, In evidenza, Politica0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98