Archive | Attualita’

RACALMUTO – Prima campanella al Fermi, illustrati gli stage formativi e l’alternanza scuola-lavoro

Inaugurato l’anno scolastico all’istituto statale di istruzione superiore “Enrico Fermi” di Racalmuto. Gli alunni dei due indirizzi, quello di tecnico per i servizi socio-sanitari e quello di manutenzione ed assistenza tecnica, assieme ai loro genitori, hanno incontrato i docenti, la dirigente della scuola, Elisa Casalicchio,  la responsabile di sede, Tiziana Messina e l’arciprete di Racalmuto, don Diego Martorana.

E’ stata un’occasione per illustrare, in modo particolare agli alunni delle due prime classi, non solo i contenuti ed i programmi, ma anche  le numerosissime iniziative culturali, gli stage formativi e le attività di alternanza scuola-lavoro organizzate dal “Fermi” di  Racalmuto,  assieme al Parco archeologico di Agrigento, la fondazione Leonardo Sciascia e le strutture socio-sanitarie del territorio, nonché assieme a delle grosse realtà imprenditoriali, quali la miniera e la raffineria di sale dell’ Italkali.

L’istituto “Enrico Fermi” di Racalmuto si ripropone, anche per l’anno scolastico appena iniziato, di continuare a diversificare la propria offerta formativa, continuando a stabilire delle virtuose interazioni  con le realtà socio-ecomiche e produttive dell’interland di Racalmuto. 

L’obiettivo  rimane sempre quello di garantire agli studenti, al termine del percorso di studi, oltre che un’adeguata preparazione che consenta loro di affrontare gli studi universitari, anche delle immediate opportunità di lavoro, grazie all’intensa attività di interscambio socio-culturale e ad una fitta rete di contatti coni vari settori economico-produttivi e dei servizi. 

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Dopo Google anche Topolino sbarca alla Valle dei Templi

Dopo Google anche Topolino arriva in visita nella Valle dei templi di Agrigento. Nel numero 3223 del 30 agosto, del popolare settimanale con i personaggi della Walt Disney, in edicola fino al 6 settembre, una delle storie a fumetti, “La giara di Cariddi”, è ambientata proprio tra le rovine della Valle dei templi. Ad annunciarlo è il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dalla sua pagina Facebook.  Anzi; la vicenda inizia con questa didascalica informazione ai lettori: “La Valle dei templi è il più grande parco archeologico del mondo e una delle meraviglie della Sicilia”. Il concept e i disegni sono firmati dall’illustratore Paolo Mottura che dimostra così di conoscere molto bene e apprezzare il nostro territorio. Considerato che il settimanale “Topolino” vende, secondo alcune fonti attendibili, una media di 150 mila copie a numero, la promozione che ne deriva da questa “striscia” su tema agrigentino è davvero impressionante.

topolino2

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza0 Comments

RACALMUTO – Festa del Monte 2017, oggi si riparte con gli eventi collaterali

A Racalmuto, nella sede del centro socio-culturale “Ad Maiora” presieduto da maria Mulè, prosegue oggi il festival letterario “Ars Legendi”. Alle 18.30 Vincenzo Fontana presenterà al pubblico il suo libro “Critica a Rights of man di Thomas Paine”. Ultimo appuntamento il 21 luglio con Marco Blanco e i “Quaderni di Archestrato Calcentero”.

E Racalmuto ospita questa sera la prima edizione della Sagra della Salsiccia in piazza Duomo. Si tratta di un evento collaterale alla festa di Maria Santissima del Monte che andrà avanti fino a  domenica 16 luglio, sempre in piazza Duomo, stasera alle 21, è prevista una jam session con la partecipazione di numerose band locali che condivideranno il palco.

Postato in Attualita', Eventi, RACALMUTO, Spettacolo0 Comments

RACALMUTO – Festa del Monte, oggi verranno esposte le bandiere del Cero dei Borgesi

Festa del Monte edizione 2017, oggi, a partire dalle 18, verranno esposte , in via Garibaldi, le bandiere del Cero dei Borgesi. Sarà festa , fino al 16 luglio , in onore di Maria Santissima del Monte. Festa del cuore , per i racalmutesi, festa in onore di una Madonna che a Racalmuto scelse di restare. Ad organizzare i riti è stato il Comitato  “Maria Santissima del Monte” guidato da Don Luigi Mattina. Gli eventi collaterali sono stati voluti invece dell’assessorato alla Cultura del Comune. Alle 19.30, nel foyer del teatro  Regina Margherita, sarà inaugurata la mostra delle opere dei vincitori dell’estemporanea di pittura  “Racalmuto è degli artisti” e dell’opera “Il Duomo” di Nino Mattina, a cura dell’Arci Arcobaleno. Alle 21, in via Garibaldi, nei pr

essi del Murales dedicato a Pietro D’Asaro, si svolgerà un dibattito , organizzato dalla Pro Loco, dal titolo “Aspettando la festa della Madonna del Monte tra storia e tradizioni”.

 

 

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – Dal 9 al 13 agosto il “Festival delle Scienze”

Ad Agrigento, dal 9 al 13 agosto, nei pressi del tempio di Giunone, nella Valle dei Templi, si svolgerà il Festival delle Scienze, edizione 2017. Si tratta di 5 giorni di eventi durante cui saranno raccontate, ad opera di esperti del settore, le più recenti scoperte della ricerca scientifica internazionale in ambito astronomico. Il Festival delle Scienze è organizzato dall’Associazione “Notte con le stelle”, con il sostegno del Parco dei Templi di Agrigento. Il presidente della stessa associazione, Tommaso Parrinello, dirigente dell’Agenzia Spaziale Europea, commenta: “Ancora una volta il Festival sarà una festa della scienza rivolta a tutti, e anche l’opportunità di incontrare decine di ricercatori e istituzioni nazionali che con i loro laboratori scientifici, simulatori, telescopi e un planetario astronomico, offriranno ai visitatori un’esperienza unica”. E il direttore del Parco dei Templi, Giuseppe Parello, afferma: “Il ritorno del Festival delle Scienze è sicuramente un fatto di grande rilevanza, per l’alto spessore culturale e scientifico di questa manifestazione, che nelle precedenti edizioni ha richiamato in tutte le serate un pubblico numerosissimo e attento”. Nel programma del Festival è compreso anche l’evento “Scienza in piazza”, che si svolgerà, collateralmente, sempre dal 9 al 13 agosto, a Favara, in piazza Cavour.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza0 Comments

La seconda prova della maturità: al Classico c’è Seneca

Seconda prova della Maturità 2017 stamani per circa mezzo milione di studenti impegnati con gli esami in tutta Italia. Al Classico i ragazzi dovranno vedersela con la versione di latino, mentre allo Scientifico, come di consueto, con Matematica. 

Tra le altre tracce, invece, diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane, tecniche della danza al liceo coreutico, tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali. 

Classico  

È Seneca l’autore proposto al liceo Classico per la versione di latino, con un brano tratto da «Il valore della filosofia». Nel testo l’autore parla del valore della filosofia e del bisogno che ne ha l’uomo, descrivendone quindi le caratteristiche e le finalità, specialmente in relazione agli aspetti pratici della vita. Sarà la filosofia, infatti, a indicarci la strada da seguire nel quotidiano e a dirigerci nelle situazioni di difficoltà. 

Stavolta i pronostici non sono stati disattesi, le ipotesi del toto-esame l’inizio davano Seneca come candidato principale: secondo il sondaggio di Skuola.net su 2500 maturandi, 1 su 4 (la maggioranza) si aspettava questo autore. 

Scientifico  

Protagonista della prova di matematica è una bicicletta con le ruote quadrate. Ai ragazzi è richiesto di risolvere uno dei due problemi e rispondere a cinque quesiti del questionario che comprendono integrali, limiti, geometria analitica, calcolo combinatorio. 

Il primo degli esercizi, il più difficile, è così strutturato: “Si può pedalare agevolmente con una bicicletta dalle quattro ruote? Si richiede uno studio di funzione con punti di non derivabilità”. Occorre quindi calcolare il profilo della pedana per far muovere il mezzo a ruote quadrate. Inoltre, gli studenti dovranno citare il caso del MoMath Museum of Mathematics di New York.  

Il secondo problema, riguarda una analisi e uno studio di funzione con limiti e grafici di derivata primitiva.  

Amministrazione Finanza e Marketing, traccia Economia aziendale  

È stato presentato ai candidati il report annuale di un’azienda di elettrodomestici. Si tratta di una analisi del mercato, della produzione dell’impresa, con alcune sacche di inefficienza; un’istantanea al 31/12/2015 del bilancio. Quali i provvedimenti del management per migliorare la performance aziendale? 

Scienze umane, opzione economico sociale: Diritto ed economia politica  

Ai maturandi è richiesto di svolgere una analisi economica con protagonista il tema della disoccupazione. Dovranno mettere in relazione il tasso di crescita/decrescita disoccupazione con le condizioni economiche di Usa e Uk dal 1955 al 2016, e, successivamente, nella seconda parte dell’esame, proporre alcuni quesiti relativi al tema. 

Informatica  

Il quesito riguarda la gestione di un’applicazione Web di car pooling. Gli studenti dovranno progettare la base dati e il progetto di massima di una funzionalità a scelta dell’applicazione, sia lato client che server. 

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

ESAMI MATURITA’ 2017 – Le tracce della prima prova: la robotica, i versi ecologisti di Caproni, disastri e ricostruzione

La lirica Versicoli quasi ecologici (tratta dalla raccolta Res Amissa) di Giorgio Caproni , intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre, per l’analisi del testo; la natura tra minaccia e idillio per il saggio breve in ambito artistico e letterario (fra gli allegati Leopardi, Montale e Pascoli, e i quadri “Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi” di William Turner e “Idillio primaverile” di Giuseppe Pellizza da Volpedo); «disastri e ricostruzione» per il saggio storico politico. Sono queste alcune delle tracce della prima prova dell’esame di Maturità 2017, quella di italiano, insieme a robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per il tema tecnico-scientifico; per l’attualità il concetto di progresso, sia materiale che civile (partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione”); i decenni 50 e 60, quelli del miracolo economico, per il tema storico, con considerazioni di Piero Bevilacqua (“Lezioni sull’Italia repubblicana”) e Paul Ginsborg (“Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”). 

Così per 500mila studenti italiani è cominciato questa mattina l’Esame di Stato. Più di 25mila le classi coinvolte e 12.675 le commissioni, composte da un presidente esterno più tre commissari interni e tre esterni. Ammesso il 96,3% degli iscritti.  

Il via alle 8,30 con la prova scritta d’italiano, uguale per tutti, che avrà una durata massima di 6 ore. Ad ogni maturando è stato consegnato un fascicolo contenente le tracce elaborate dal Miur. Agli studenti la scelta tra analisi del testo, saggio breve, tema storico o tema di attualità, a seconda del proprio interesse, della conoscenza dell’argomento e della propria capacità di scrittura, analisi e rielaborazione dei documenti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.  

Nella provincia agrigentina sono 4.729 i candidati, tra 4.370 interni e 359 esterni, suddivisi in 238 classi, innanzi a 119 commissioni e 385 commissari. Complessivamente in Sicilia saranno poco più di 47mila gli studenti impegnati con gli esami di maturità. La provincia agrigentina è la quarta per il numero di maturandi in Sicilia. La seconda prova, relativa all’indirizzo di studio, è prevista come sempre il giorno dopo, giovedì 22 giugno. Invece la terza prova si svolgerà lunedì 26 giugno, ha carattere multidisciplinare e verte su non più di cinque materie dell’ultimo anno di corso e non meno di quattro. Consiste nella risposta a quesiti singoli o multipli, nella soluzione di problemi o di casi pratici e professionali o nello sviluppo di progetti ed è strutturata in modo da consentire anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera. Gli orali iniziano il 30 giugno.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

GROTTE – Festa del riciclo con “i falsi d’autore” [VD TG]

Festa del riciclo dell’Ecologia e dell’Ambiente , domenica 11 giugno, alle ore 20.15 a Grotte, nell’atrio della scuola elementare Roncalli. Cerimonia di riconoscimenti alla città. E a seguire uno spettacolo di cabaret e musica cin i “Falsi d’autore”. Un evento organizzato dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Grotte e dal Conai , il consorzio per il recupero degli imballaggi.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

RACALMUTO – Festival, talk letterari alla scoperta dei talenti della Strada degli Scrittori [VD TG]

Ampio spazio alla narrativa e alla saggistica, all’interno del Festival della Strada degli Scrittori. Nei mesi scorsi il Distretto turistico Valle dei Templi ha invitato scrittori e romanzieri locali ad inviare le loro opere, allo scopo di dare voce, durante il Festival, a quei talenti locali che vivono sulla Strada degli Scrittori. Il risultato dell’iniziativa è stato sorprendente: quasi un centinaio i manoscritti inviati, indice di un grandissimo fermento creativo e artistico del territorio. Tra i molti lavori ne sono stati scelti alcuni, i migliori, da far scoprire al pubblico.

Ed è nei talk letterari, coordinati dal giornalista Gero Miccichè, che gli autori locali si raccontano. Dopo i primi due incontri, svolti a Favara e a Porto Empedocle, giovedì 25 maggio alle ore 18,30 a Racalmuto, al Parco Messana, si terrà il talk letterario “Saggi sulla Strada”. Questa volta è la forma saggistica e non il contenuto, ad unire le quattro opere selezionate: “L’arte dello scrivere di Leonardo Sciascia” di Nino Agnello; “Emilio Isgrò / Immagine o Parola?” di Veronica Di Carlo; “Architettura, Cultura e Tradizioni di Caltanissetta” di  Salvatore La Placa; “La Meraviglia è quando tremi” di Danilo Serra.

L’incontro tratterà i temi oggetto di ogni opera selezionata e le riflessioni riguardanti i modi della scrittura saggistica, le sue differenze con la scrittura narrativa e funzionale. Un’occasione inoltre per approfondire figure come quella dell’artista concettuale e pittore Emilio Isgrò, noto per il linguaggio artistico della “cancellatura”, artista visivo ma anche poeta, scrittore, drammaturgo e regista, a cui ha dedicato il proprio saggio la giovane Veronica Di Carlo. Interessante anche il saggio di Nino Agnello sulla scrittura di Leonardo Sciascia, natìo del “paese della ragione”. Danilo Serra tratta invece  alcune grandi personalità della storia del pensiero in un saggio incentrato sulla difficile relazione tra la sapienza e la meraviglia nell’epoca contemporanea. Ma sarà un’occasione anche per parlare di urbanità, tradizioni e cultura dei luoghi, prendendo le mosse dal saggio di Salvatore La Placa su Caltanissetta.

“Questo festival –dichiara Veronica Di Carlo– rappresenta l’emblema del far rete mediante la cultura. Ingloba in sé arte, letteratura e musica, dando voce ai pensieri e ai punti di vista multipli che caratterizzano la società odierna, sempre più bombardata da immagini e parole, il cui proliferarsi annienta la capacità critica dell’essere umano. Quest’aspetto ultimo rappresenta anche la summa del mio saggio su Emilio Isgrò”.

All’incontro interverrà anche Lorella Farrauto, presidente dell’associazione socio-culturale no-profit “Cristalli di sale”, per illustrare le varie attività sociali dell’organizzazione, dal recupero scolastico, ai laboratori artistici, alle attività di beneficenza e organizzazione di spettacoli letterari-musicali fino al circolo ricreativo-letterario “Libellula” per sole donne, tramite il quale sono stati promossi e valorizzati vari testi dei sei autori della Strada degli Scrittori.

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Video0 Comments

RACALMUTO – Fondazione Sciascia, incontro con l’autore “Carmelo Sardo” [VIDEO]

Presso la Fondazione Leonardo Sciascia a Racalmuto si è svolto l’incontro con l’autore Carmelo Sardo.

Nelle attività programmate all’interno per il piano di miglioramento gli alunni della V C del plesso “Alaimo”  della scuola primaria e gli alunni delle classi terza della scuola secondaria di 1° grado Pietro D’Asaro , hanno incontrato il giornalista-scrittore da noi intervistato insieme alla Dirigente , Rosa Pia Raimondi.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, RACALMUTO, Scuola, Video0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

STATISTICHE

Site Info

TRS98