Archive | RACALMUTO

RACALMUTO – Sentenza Appello per la morte del “piccolo Giotto” Giovanni Marchese [FOTO]

La Corte d’Assise d’Appello di Palermo ha confermato la condanna a 1 anno e 4 mesi, per omicidio colposo, inflitta in primo grado il 3 marzo 2016 a Onofrio De Luca, medico anestesista in servizio all’ospedale di Villa Sofia, a seguito della morte, all’età di 13 anni, di Giovanni Marchese, di Racalmuto, conosciuto come “il piccolo Giotto di Racalmuto”, ricoverato nel 2009 a Villa Sofia per un intervento, presentato alla famiglia come facile e risolutivo, al suo cuore malato. Durante la somministrazione dell’anestesia e l’introduzione di un sondino, il 4 settembre del 2009, Giovanni Marchese entrò in sofferenza, cianotico, ed è morto. Secondo quanto emerso dalle indagini, l’anestesista Onofrio De Luca, nell’introdurre il sondino, perforò un bronco. I genitori della vittima, Angelo Marchese e Carmela Provenzano, e il fratello minore di Giovanni, sono parte civile ed è stato loro riconosciuto il diritto al risarcimento del danno.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, RACALMUTO0 Comments

RACALMUTO – Lutto, è morto Totuccio Palermo [VIDEO]

Si è spento, a seguito di una lunga malattia, Totuccio Palermo, 54 anni, volto conosciuto a Racalmuto per essere stato, imprenditore di un’azienda di ceramiche, e per molti anni collaboratore della nostra emittente Tele Studio 98. Sempre disponibile  e gioviale con tutti, lascia un vuoto incolmabile. La notizia della morte di Totuccio Palermo è subito rimbalzata in paese dove la sua personalità viene ricordata con nostalgia, per il suo garbo e per la sua vasta cultura. I funerali si terranno domani alle 15.30 nella chiesa del Monte a Racalmuto. Ai familiari le più sentite condoglianze dagli Editori, Direttore e tutto lo staff di Studio 98. 

Postato in Cronaca, RACALMUTO, Video0 Comments

PROMOZIONE – La Libertas Racalmuto piega il 5 Torri Trapani: decidono Cozma ed Arrigo [VIDEO]

Arriva un’altra importante vittoria in chiave play-off per la Libertas Racalmuto, la seconda di fila, contro il Cinque Torri Trapani che, nonostante la precaria condizione di classifica si è ben comportato. Al termine dei 90 minuti il risultato di 2-0 per la Libertas Racalmuto è più che giusto e meritato. Le reti una per tempo: al 29′ con un’azione da manuale del calcio. Cross di Arrigo dalla destra e Cozma in semirovesciata spedisce il pallone dentro per il vantaggio Libertas e la sua 20 esima rete personale. La Libertas sciupa parecchio con Castaldo, Arrigo e Cozma, la rete della sicurezza , e quindi del raddoppio arriva solo all’80’ su una nuova invenzione di Cozma che sguscia via sulla fascia al suo avversario e mette dentro un pallone che, Arrigo deve solo appoggiare in rete per il 2-0 finale. Insomma, una vittoria che dà continuità ai risultati della Libertas e soprattutto consolida il terzo posto mantenendo viva la griglia play-off. 

RACALMUTO        2     

CINQUE TORRI    0

Libertas 2010: Priolo 6, Moscato 6, Cignetti N. 6,5, Saine 6,5, Lazzari 6, Argento 7, Ferrara 6,5, Castaldo 6,5, Arrigo 7 (88’ Petrotto), Tabares 6 (88’ Cignetti L.), Cozma 7,5. All. Angelo Consagra.

Cinque Torri: Scarcella, Grassotti (87’ Licata), Scalia, Ciesa, Vassallo, Marino, Figuccio (73’ Touray), Alberti, Guastella (85’ Morici), Grignano, Adragna. All. Tony Messina.

Arbitro: Caruso di Palermo.

Reti: 29’ Cozma, 82’ Arrigo.

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Sport, Video0 Comments

PROMOZIONE – Libertas Racalmuto in campo per consolidare 3°posto e play-off

 

Dopo la brillante vittoria in rimonta nel derby contro il Raffadali nel recupero infrasettimanale,la Libertas Racalmuto, domani, con inizio alle ore 15, gioca ancora in casa, allo stadio comunale di Grotte, contro il 5 Torri Trapani, squadra che occupa l’ultima posizione in classifica, ma non per questo da sottovalutare, la sconfitta di domenica scorsa, maturata a Casteltermini sarà servita sicuramente da lezione agli uomini di mister Angelo Consagra. Superata la mini crisi delle due sconfitte consecutive, la Libertas, domani cercherà di dare continuità ai risultati e soprattutto al gioco ritrovato. L’unico obiettivo è la vittoria per proseguire a rimanere in corsa nei play-off, nuovamente agganciati e magari sperare in un nuovo passo falso del Raffadali impegnato a Salemi . Ad< arbitrare sarà il Sig. Caruso di Palermo. Gli assistenti sono Francesco Conti di Enna e Umberto Taibi di Caltanissetta.

Al Carlotta Bordonaro, invece, si gioca il derby tra Serradifalco e Canicattì, la formazione di Falsone da calendario gioca fuori casa perché la gestione dello stadio, domani è del Serradifalco, visto che, in questo campionato gioca le sue partite interne a Canicattì. Si preannuncia una giornata di festa  perché, oltre al confronto in campo, ce ne sarà un altro altamente spettacolare sugli spalti. Infatti le due squadre sono seguite da due storici gruppi ultras, sempre presenti, numerosi, colorati e rumorosi. Due gruppi che tra l’altro, come testimoniano i reciproci cori domenicali, sono legati da un rapporto di amicizia e di rispetto reciproco. Appuntamento domenica alle 15 al “Carlotta Bordonaro” per un doppio spettacolo, in campo e sugli spalti.

 

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Sport0 Comments

TV – Questa sera, ore 21, su Studio 98 ” A TU PER TU” con Carmelo Borsellino

Questa sera, su Studio 98, alle ore 21, andrà in onda una nuova puntata del nostro settimanale “ A tu per tu”, ospite in studio, Carmelo Borsellino, portavoce della Lista Borsellino e già candidato a Sindaco di Racalmuto nel 2014. Tra gli argomenti trattati l’ingresso in giunta Messana della sua Lista, collocatasi all’opposizione in seguito al responso elettorale del 2014 e altri temi ancora. Le repliche andranno in onda sabato alle ore 15.45 e 23.10 e domenica alle ore 15.45 e 21.

Postato in Eventi, In evidenza, Politica, RACALMUTO0 Comments

RACALMUTO – Sindaco Messana:”Isolati per le strade provinciali e di collegamento” [Vd Tg]

Ho rappresentato al Prefetto, nel vertice convocato per l’emergenza viabilità alla presenza dei sindaci della zona montana, della Protezione Civile, dell’Anas e del Libero Consorzio, le gravissime condizioni in cui versa il territorio di Racalmuto. La strada provinciale Racalmuto Montedoro è chiusa da anni, distrutta da frane e smottamenti, senza interventi di manutenzione da anni. Avevo lanciato l’allarme già a settembre, quando un nubifragio ha bloccato automobilisti e residenti e distrutto le colture nelle contrade attraversate dalla strada.  All’ingresso del paese, il ponte di c.da Malati è ristretto ad una carreggiata da oltre due anni, v’è un progetto che dovrebbe essere finanziato ma ancora non si vede niente. La strada che collega Racalmuto Milena, che porta alla Miniera di sale dell’italkali, è dissestata, anch’essa percorsa da frane. La miniera è aperta tutto l’anno e produce a ciclo continuo, i tir si avventurano sulla strada in condizioni difficilissime, attraversano la circonvallazione del paese. Il cantiere della 640 ha distrutto la viabilità rurale delle contrade adiacenti, Giarrizzo, la Noce, Menta Mangiuomini, Rocca Rossa, Serrone, costrette in questi anni a sopportare una mole di traffico sproporzionata alla natura delle strade di campagna o di piccole arterie di paese. La chiusura per lavori dell’accesso da c.da Garamoli ha concentrato il traffico in entrata sul Serrone, contribuendone a distruggere la sede stradale. Naturalmente con il maltempo tutto peggiora. Abbiamo sollecitato il Libero Consorzio e la Protezione Civile, il nostro Ufficio Tecnico ha predisposto un progetto di massima per la strada Racalmuto Milena che quantifica i lavori necessari in circa un milione di euro. Il Libero Consorzio ha presentato il progetto per il ponte di C.da Malati per un importo di €. 200.000,00 e stamane dovrebbe portare all’Assessorato Infrastrutture un computo dei lavori per la strada Racalmuto Montedoro di circa due milioni di euro. Le aziende agricole sono in ginocchio, dovendo affrontare e superare enormi difficoltà per poter lavorare i campi e raccogliere i raccolti, il trasporto del sale avviene in condizioni di grande pericolosità, il progressivo isolamento dal versante nisseno impedisce i rapporti sociali ed economici sui quali si è costruita la storia dell nostra comunità, mortifica la presenza dell’Ipia Fermi di Racalmuto, che potrebbe accogliere ragazzi dei paesi vicini, annulla la valenza della posizione geografica del nostro paese – per Montedoro e Milena il passaggio da Racalmuto sarebbe la via più breve per raggiungere la ss 640 e anche il Centro Commerciale Le Vigne. Le strade guidano il progresso e lo sviluppo di un territorio e della sua comunità, senza collegamenti l’economia soffre e si appassisce, i rapporti e le relazioni sociali si impoveriscono e vengono meno le energie indispensabili per poter affrontare e superare la crisi che ci sta inchiodando e che rischia di negarci il futuro. Abbiamo concordato con il Prefetto un incontro urgente solo su Racalmuto, per affrontare queste grandi emergenze, alla presenza del Libero Consorzio, della Protezione Civile, dell’Anas e dei parlamentari. Abbiamo bisogno di soluzioni e di impegni concreti, senza i quali saremo costretti alla mobilitazione per difendere e tutelare la nostra città.

Postato in Cronaca, In evidenza, RACALMUTO, Video0 Comments

PROMOZIONE – Recupero, Libertas Racalmuto di rimonta sul Raffadali si riprende il 3° posto [VIDEO]

La Libertas Racalmuto c’è è ancora viva, nonostante le due sconfitte consecutive con Canicattì in casa e Casteltermini fuori. Due stop che avevano costato ai racalmutesi, non solo punti preziosi , ma anche la perdita di diversi giocatori, appiedati dal giudice sportivo per squalifiche. Oggi, allo stadio comunale di Grotte si giocava l’ennesimo derby che chiudeva un ciclo di partite terribili, tutte contro squadre agrigentine. Di fronte, la seconda del campionato, il Raffadali di mister Alfredo Mattina che si giocava le ultime chances per non perdere ulteriore contatto con il Canicattì. Anche per la Libertas si trattava dell’ultima possibilità per non uscire definitivamente dal discorso dei play-off. La gara valevole per la 18 esima giornata, sospesa al termine del primo tempo sullo 0-0 lo scorso 22 gennaio, vede due formazioni vogliose di voler far bene e soprattutto portare a casa il successo. Alla fine la spunta la formazione di Angelo Consagra brava a non disunirsi dopo aver subito il gol dello svantaggio con l’ex di turno Stefano Piazza, al 25′ ben servito sulla fascia in contropiede e bravo nel superiore di sinistro Priolo. Fino a quel punto le due formazioni si erano studiate con la Libertas superiore sul piano del gioco ma con il Raffadali sempre pronto a pungere in contropiede. Nella ripresa, la rimonta che, forse, non ti aspetti. Si arriva al 70′ quando Cozma viene vistosamente trattenuto, per l’arbitro è rigore che, l’attaccante romeno trasforma. Appena due minuti dopo, in un contropiede micidiale ancora Cozma ben servito, con una finta spiazza il portiere ospite per il 2-1 e la sua 19esima rete in campionato. Con un uomo in meno, per l’espulsione di Falcone, gli ospiti cercano almeno di non uscire sconfitti, ma a 5 minuti dalla fine c’è gloria anche per Sayne che, sugli sviluppi di un corner svetta più in alto di tutti di testa per il 3-1 finale. Una vittoria che, permette alla Libertas di riprendersi il terzo posto e rientrare nella corsa per i play-off, riducendo il gap proprio sulla seconda, il Raffadali. Per i gialloverdi, una nuova sconfitta che, forse, li taglia definitivamente fuori dalla corsa diretta per la promozione visto, che, l’altro anticipo giocatosi questo pomeriggio a San Giuseppe Jato ha visto il Canicattì violare lo stadio della Nuova Sancis per 0-2 e incrementare il suo vantaggio di sette punti.

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Sport, Video0 Comments

RACALMUTO – In consiglio approvato atto di indirizzo ampliamento cimitero

Il consiglio comunale di Racalmuto ha approvato all’unanimità dei presenti l’atto di indirizzo sull’ampliamento del cimitero comunale, presentato dagli otto consiglieri del gruppo “Racalmuto prima di tutto”: Gagliardo, Maniglia, Mantione, Mattina V., Morgante , Pagliaro , Piscopo e Tufarulo. Da circa sei anni, alcuni cittadini racalmutesi hanno versato al comune di Racalmuto le somme per l’acquisto di lotti cimiteriali destinati alla costruzione di tombe e cappelle gentilizie. Ad oggi, però, sono stati realizzati soltanto i lavori relativi alla recinzione dell’area della nuova sezione del cimitero, mediante la costruzione di un muro  perimetrale, già collaudato. Mancano appena 40000 euro per realizzare le opere di urbanizzazione necessarie per completare i lavori e consentire ai cittadini la realizzazione delle tombe, ma l’amministrazione non è in grado di trovare queste somme.

I consiglieri comunali, approvando l’atto di indirizzo, hanno dato delle indicazioni ben precise e cioè di incaricare l’ufficio tecnico per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e per la  stipula dei contratti al fine di assegnare i lotti cimiteriali. L’amministrazione comunale dovrà attivarsi affinché la procedura venga ultimata al più presto, in modo da consentire ai cittadini di costruire le tombe per dare degna sepoltura ai propri cari e, al tempo stesso, consentire un rilancio dell’economia del paese.

I consiglieri del gruppo ” Racalmuto prima di tutto ” si augurano che quest’atto di indirizzo non venga disatteso, per come è solita fare l’amministrazione comunale e per come ha fatto nel passato per tutte le direttive date dal consiglio comunale: ad oggi, infatti,  dopo quasi tre anni dall’inizio del mandato nulla di quanto indicato dal consiglio è stato fatto dall’amministrazione, tutti gli atti di indirizzo sono stati sempre disattesi.

Gli otto consiglieri comunali del gruppo “Racalmuto prima di tutto” seguiranno la vicenda per assicurarsi che tutto proceda per come indicato da loro e daranno tempestive comunicazioni ai cittadini.

Postato in In evidenza, Politica, RACALMUTO0 Comments

RACALMUTO – Sindaco Messana:”Il confronto con gli 8 consiglieri sfiducianti continua ad essere sterile”

I consiglieri comunali “sfiduciati” non soddisfatti di aver fatto rinviare il consiglio precedente senza esaurire i punti all’ordine del giorno, ne hanno fatto convocare un altro d’urgenza per domani con un solo punto all’ordine del giorno. Dunque, oggi ci sarà il consiglio comunale in prosecuzione della seduta precedente, domani un altro consiglio per votare un atto di indirizzo all’amministrazione per il PRG. L’Assessorato non ha ancora completato l’istruttoria, e per questo ritardo lo abbiamo sollecitato e diffidato, il Prg non è stato ancora trasmesso al CRU, non sappiamo quando l’amministrazione sarà convocata per essere sentita: dov’è l’urgenza per convocare un Consiglio Comunale con un solo punto all’ordine del giorno, quando si ha tutto il tempo per convocarne un altro con un ordine del giorno più corposo?  Agli otto consiglieri “sfiduciati”, tra i quali è la Presidente del Consiglio, sfugge che un Consiglio Comunale.ha dei costi – personale impegnato, gettoni di presenza, permessi per i consiglieri – e una direzione adeguata vorrebbe che si concentrassero le adunate per trattare diverse questioni e non un solo punto. Si aggiunga che, non essendo mai passato dalle commissioni consiliari, mai discusso con gli uffici, anche il confronto sull’atto di indirizzo proposto rischia di essere sterile, di non poter beneficiare del contributo di tutti i consiglieri, di portare avanti una visione parziale, perchè l’atto non scaturisce da un esame complessivo delle questioni inerenti al Prg. L’impressione è che l’urgenza possa servire più agli otto consiglieri “sfiduciati” e alla loro vanità politica che al paese e, fatto ancor più grave, che si voglia mortificare il ruolo del Consiglio Comunale, facendogli prendere atto di scelte e valutazioni “cucinate” fuori dalle sue commissioni, senza il necessario supporto tecnico degli uffici comunali.

Postato in In evidenza, Politica, RACALMUTO0 Comments

RACALMUTO – ” Truffa ai fedeli della chiesa”, chiesta la condanna per una donna

Il pm Salvatore Cardonna ha chiesto la condanna a 2 anni di carcere per Angela Giovanna Alaimo, 58 anni, di Racalmuto. La donna è accusata di aver truffato i fedeli della Chiesa Evangelica Pentecostale. Secondo il pm la stessa “si è approfittata di gente sola e disperata che ha persino contratto mutui per pagare la cosidetta decima”. I fatti contestati al pastore della Chiesa Evangelica si sarebbero verificati tra il 2003 e il 2009. I soldi, sempre secondo l’accusa, invece, di finire nelle casse della Chiesa sarebbero finiti in quella del rappresentante legale.

Postato in Cronaca, RACALMUTO0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98