RACALMUTO – Carnevale 2017, vince “Super Mario Bross” davanti a migliaia di persone [VIDEO]

Grande successo, grande partecipazione di pubblico per l’edizione 2017 del carnevale racalmutese.  Non è il Carnevale di Sciacca e nemmeno quello di Acireale, ma quella di  quest’anno può essere considerata una kermesse apprezzata, grazie al meteo favorevole, la città di Racalmuto è stata invasa anche da visitatori dei comuni limitrofi e i due carri che hanno sfilato di ottimo livello. Insomma, il carnevale racalmutese ritorna ai fasti di un tempo. Musica, canti, balli, maschere e tanto divertimento  hanno fatto si che bambini, ragazzi, giovani e famiglie scendessero in piazza  e divertirsi. Secondo una stima migliaia di persone sono scese in piazza. I carri, intorno alle ore 22, si sono fermati in piazza Umberto 1 dove è seguita la discoteca ben animata dai Dj Gas e Alberto Stuto. A seguire la nomina del carro vincente e la premiazione del miglior gruppo e della migliore maschera scelti da un’apposita giuria che , ha avuto l’arduo compito di scegliere il miglior carro tra Super Mario Bross e la dea bendata, compito non facile. Alla fine il carro vincente è risultato, Mario Bross.

  “Ancora una volta i ragazzi di Racalmuto hanno dimostrato che il paese può trasmettere un’immagine positiva della nostra comunità”, commenta così l’assessore Cultura Turismo e Spettacolo del Comune di Racalmuto il grande successo del “Carnevale Racalmutese” che si è concluso ieri sera con migliaia di presenze in piazza, tra cui molti provenienti anche da Grotte, Castrofilippo, Canicattì e altri centri limitrofi.

“La serata conclusiva del nostro Carnevale – dice l’assessore Picone – ha dimostrato che il modello organizzativo avviato con questa amministrazione comunale funziona: coinvolgere i gruppi di ragazzi e riconoscere loro l’impegno per la realizzazione dei carri e cercare sempre più di coinvolgere la comunità. Con la Pro loco anche quest’anno siamo riusciti a mettere su un programma che ha coinvolto tutti, grandi e piccini”. “Ed inoltre – aggiunge – la presenza di molti venuti da fuori ha incoraggiato i commercianti che in questi giorni di Carnevale hanno avuto un positivo riscontro”.

Ieri sera, dopo la sfilata dei due carri allegorici per le vie del centro storico, in piazza Umberto I si è svolta la serata finale con discoteca all’aperto. Ha vinto l’edizione 2017 del Carnevale Racalmutese il carro allegorico “Super Mario”. Applausi e una targa anche al secondo carro, “La dea bendata”.

Premiati anche i ragazzi della scuola elementare, la miglior maschera e il miglior gruppo mascherato.

Sul palco il sindaco Emilio Messana ha ringraziato i ragazzi che hanno preparato i carri allegorici, gli artisti e quanti si sono impegnati per l’ottima riuscita della kermesse. Messana ha inoltre ringraziato pubblicamente la locale Stazione dei Carabinieri,  la Polizia municipale e la Pubblica Assistenza Volontari Riuniti per la presenza costante e la fattiva collaborazione per la riuscita dell’evento. Anche il consigliere comunale Sergio Pagliaro, membro della giuria “Carnevale 2017”, esprime soddisfazione per la kermesse

 

 

Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, Musica, RACALMUTO, Spettacolo, Video0 Comments

RACALMUTO – Carnevale 2017, la kermesse entra nel vivo [FOTO]

E’ entrato nel vivo l’edizione 2017 del carnevale racalmutese, con la prima uscita dei due carri, sabato sera. Musica , canti, balli, maschere e tanto divertimento hanno fatto si che bambini, ragazzi, giovani e famiglie scendessero  in piazza a divertirsi. In queste prime due giornate sé registrata la presenza anche di gente da fuori Racalmuto per la soddisfazione dell’amministrazione comunale , e in maniera particolare dell’assessore alla Cultura, Tursimo e Spettacolo , Salvatore Picone che, plaude, a quanti hanno provveduto con spirito di sacrificio alla realizzazione dei due carri allegorici, preparati dai gruppi di giovani del luogo, dedicati al mondo dei ragazzi e della fantascienza: “Super Mario” e “La Dea bendata”. Durante la kermesse, infatti, tutti si lasciano alle spalle i problemi della routine quotidiana e ballano per le vie del paese fino a tarda ora. Coriandoli, luci e suoni fanno da cornice a quello che ormai da anni è un appuntamento fisso per Racalmuto ma anche per i paesi limitrofi. Questa mattina, si è svolto  “Il carnevale dei bambini“, presso l’atrio della scuola elementare “Gen. Macaluso”.

Il “Martedì Grasso”, 28 febbraio, i carri riprenderanno vita alle ore 18,30 da via Garibaldi, nei pressi della chiesa di San Pasquale. E dalle ore 21:30 serata danzante in Piazza Umberto I dove si terrà la serata conclusiva con la consegna di premi ai carri, alla “Miglior maschera” e al “Miglior gruppo mascherato”.

E una giuria  appositamente istituita dal Presidente della Pro Loco di Racalmuto si riunirà questa sera, presso il Comune , per formalizzare e definire il giudizio di ognuno in relazione ai carri. Per giudicare le maschere ed i gruppi . I giurati sono provenienti da mondi doversi: Emilio Messana, Sindaco; Salvatore Picone assessore al ramo; Ivana Mantione, Presidente del Consiglio; Sergio Pagliaro , consigliere; Dario &Rossana di Racalmuto ieri e oggi , Facebook promoter; Massimo Castellana  della Pubblica Assistenza Volontari Riuniti; Lorella Farrauto dell’associazione Cristalli di sale; Sergio Scimè, docente e Nicolò Giangreco, giornalista.

Postato in Eventi, In evidenza, Musica, RACALMUTO, Spettacolo0 Comments

AGRIGENTO – I 20 anni dei piccoli del Val d’Akragas [FOTO]

Nella imminente Sagra del Mandorlo in Fiore e’ stato organizzato il 20° anniversario di fondazione de “ I Piccoli del Val d’Akragas “ presso il Parco Letterario a Casa Pirandello.

La Sagra del 1997 e’ stata la prima per i Piccoli artisti del Val d’Akragas.

Una storia d’amore iniziata nel 1996 dalla passione della Famiglia Casesa per il folklore ed oggi, rappresenta il vivaio e la palestra di tanti giovani bambini diventati adulti componenti del Val d’Akragas.

Una iniziativa che intende sottolineare il significato sociale e culturale in un territorio, come quello agrigentino, nel quale e’ difficile sviluppare momenti aggregativi in mancanza di spazi ed impianti adeguati.

Grazie, infatti, alla sensibilità della Dirigente del plesso scolastico “Agrigento centro”, prof.ssa Antonella Rizzopinna, cio’ e’ stato possibile per aver concesso spazi e continuità artistica.

La scuola svolge in maniera gratuita le prove dei bambini coordinati da Clara Pace, Martina Lo Nobile e Martina Parisi guidati dal Presidente Dino Romano e dal suo staff.

Fra qualche settimana i Piccoli saranno impegnati alla Sagra del Mandorlo in fiore ed in questa circostanza ci piace ricordare e festeggiare il 20° anniversario dei Piccoli insieme al Val d’Akragas, presente, quest’anno all’evento, dopo 10 anni di assenza .

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

RACALMUTO – Al via da stasera l’edizione 2017 del carnevale racalmutese

E’ stato ufficializzato dal Comune di Racalmuto, assessorato Cultura Turismo e Spettacolo, e dall’associazione Pro loco, il programma dell’edizione 2017 del “Carnevale Racalmutese”. Le sfilate dei carri per le vie del paese si svolgeranno sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 con l’ultima sfilata e premiazione martedì 28 febbraio. A sfilare saranno due carri allegorici preparati dai gruppi di giovani del luogo, dedicati al mondo dei ragazzi e della fantascienza: “Super Mario” e “La Dea bendata”. I carri allegorici animeranno le quattro giornate, nel corso delle sfilate che si terranno nel cuore del paese, in aree delimitate e chiuse al traffico. 

Si inizia sabato 25 febbraio alle ore 18,30: i carri si muoveranno dalla via Garibaldi, nei pressi della chiesa di San Pasquale, fino all’incrocio con la via Perlasca.

Domenica 26 febbraio, sfilata dei carri allegorici a partire dalle 10:30 dall’incrocio di via Perlasca fino alla piazza F. Crispi. Con l’arrivo nei pressi della Chiesa Madre festa per le famiglie e distribuzione dei dolci tradizionali di carnevale.

La kermesse riprende alle 18:30 con la sfilata dei carri che partirà dalla Piazza Crispi con arrivo in via Perlasca.

Lunedì 27 febbraio, a partire dalle 11, “Il carnevale dei bambini“, presso l’atrio della scuola elementare “Gen. Macaluso”.

Il “Martedì Grasso”, 28 febbraio, i carri riprenderanno vita alle ore 18,30 da via Garibaldi, nei pressi della chiesa di San Pasquale. E dalle ore 21:30 serata danzante in Piazza Umberto I dove si terrà la serata conclusiva con la consegna di premi ai carri, alla “Miglior maschera” e al “Miglior gruppo mascherato”.

Postato in Eventi, In evidenza, Musica, RACALMUTO, Spettacolo0 Comments

SANREMO 2017 – Vince Francesco Gabbani con «Occidentali’s Karma»

Non succede spesso, ma quando succede è bellissimo. Perché ha vinto la qualità: già, dopo aver trionfato nelle giovani proposte l’anno passato, Francesco Gabbani si porta a casa il premio più ambito, sbancando questo sessantasettesimo Festival di Sanremo nel segno della ricerca e dell’originalità. Perché tra i concorrenti in gara era sicuramente il più estroso e forse anche il più complicato in quest’era di eccessive semplificazioni. Già, non è da tutti conquistare l’Ariston con una canzone dal titolo astruso come «Occidentali’s Karma», forse il più astruso della storia del Festival. Una vittoria che ha un sapore ancora più beffardo perché avviene al Sanremo di Maria De Filippi, la regina dei talent show, a cui non è riuscito il tocco finale. Ovvero, dopo aver egemonizzato la conduzione, le è sfuggita la musica. Perché il toscano non ha nulla a che fare con il mondo di Amici (o di XFactor), avendo seguito invece un percorso del tutto classico, la gavetta, i locali, la fatica per riuscire a intravedere il traguardo più grande a 34 anni. Seconda Fiorella Mannoia che molti invece davano per vincitrice annunciata, ma sarà contenta lo stesso, perché a 62 anni non è facile mettersi in gioco. E terzo Ermal Meta, altra sorpresa di quest’anno che ha fatto incetta di tanti premi, tutti meritati ( da quello per le cover a quello della critica). Una terna di tutto rispetto insomma. Non era scontato. E  gli ascolti premiano questo Sanremo: la media è stata di 12 milioni 22 mila spettatori con il 58.4% di share. Si tratta del miglior risultato dal 2002. La finale del festival 2016 aveva ottenuto in media 11 milioni 223 mila spettatori pari al 52.52%.

Postato in Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

SANREMO 2017 – Lele vince le nuove proposte

Forse è finita una stagione: nel Festival di cui, come spesso accade, si è finora più parlato di cose televisive ( ad esempio la defilippizzazione della kermesse, così simile ai suoi programmi), stasera riprende la parola la musica, anche se in qualche modo Maria c’entra ancora. Perché l’eliminazione di Al Bano e di Gigi D’Alessio segna la rottamazione, come già dice qualcuno, della vecchia guardia in favore delle star dei talent, guarda caso Amici su tutti che quest’anno si è appunto portato la conduttrice. E da cui proviene anche il vincitore delle Nuove Proposte, il giovanissimo Lele. Detto della bellissima Marica Pellegrinelli, per cui mezz’Italia ha invidiato il marito Eros Ramazzotti e di Virginia Raffaele, simpatica ma innocua nell’interpretazione di una demodé Sandra Milo, il Festival si prepara al suo ultimo atto. E ci manca solo che vinca un altro prodotto della fabbrica De Filippi, per poter dire che l’invasione è definitivamente compiuta. [CORRIERE.IT]

Postato in Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

MUSICA – Carmen Consoli raddoppia la data di Agrigento

All’indomani dell’esibizione sul palco di Sanremo, ospite in duo con Tiziano Ferro, Carmen Consoli raddoppia la data di Agrigento, (12 e 13 Aprile 2017) patrocinata dal Comune di Agrigento e dalla “Fondazione Teatro Pirandello”. La notizia è stata comunicata al sindaco Lillo Firetto dall’organizzatore del tour “Eco di sirene”, dopo i primi positivi riscontri sulla prevendita dei biglietti.

Sul palco, in punta di plettro con violino e violoncello, assieme a Carmen Consoli, Emilia Belfiore e Claudia Della Gatta. “Eco di sirene” è uno dei progetti che stanno maggiormente a cuore a Carmen Consoli: una sirena è infatti, al tempo stesso, un suono d’allarme ma anche una creatura magica che canta per avvisare del pericolo. Una sirena incanta e seduce ma può anche urlare e proteggere. “Eco di sirene” è quindi uno spazio nel quale accogliere e dar voce e corpo, alle domande sul presente, ai piccoli momenti di gioia quotidiana, alla pluralità di risposte individuali.

 

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

AGRIGENTO – Migliaia di persone per il Capodanno a Girgenti

Tra una fantastica girandola di luci, suoni e giochi pirotecnici, è andato in onda il Capodanno di Agrigento promosso dall’Amministrazione Comunale, che ha coinvolto migliaia di persone non solo nella vecchia Girgenti del centro storico, ma un po’ tutta la città. Diciotto interminabili minuti di fuochi d’artificio, sparati dalla “Villa del Sole” intorno all’una, hanno salutato il nuovo anno obbligando a rimanere a testa in su, una moltitudine di persone assiepate lungo il viale della Vittoria, stupite da quell’esplosione di luci e di colori che ha rischiarato la notte agrigentina. Poco oltre, in piazza Pirandello, per il “concertone” ai piedi del palazzo San Domenico, dopo due band conosciutissime a livello locale, “Effetto Vasco” e “Direzione Sud”, presentate dal bravo Angelo Palermo, sono saliti sul palco gli “Iron Mais”, veri protagonisti di una serata che verrà ricordata a lungo per il travolgente ritmo della musica, per il divertimento e la simpatia dei cinque ragazzi, vincitori della nona edizione di X Factor che hanno portato una ventata di rockabilly contadino che ha scombinato e divertito. “Testa di Cane”, “Scollo”, “il Nutria”, “la contessina” e “Jack pannocchia”, tra ironia, rock agricolo e grandi bevute (virtuali) di birra da lattine scenograficamente sul palco, ma vuote, alla fine hanno lanciato un messaggio importante, quello di non bere soprattutto se poi ci si deve mettere alla guida di un mezzo. Il pubblico ha ballato e saltato fino alle tre e mezza del mattino e nemmeno il momentaneo blackout elettrico che ha interessato per alcuni minuti parte della città, ha scoraggiato i nostri che hanno continuato a suonare al buio rischiarati suggestivamente dalle luci dei telefonini del pubblico. Anche il sindaco, confuso in mezzo alla folla per lo scambio di auguri con i propri concittadini, ha apprezzato lo svolgimento ordinato della serata manifestando gratitudine alle forze dell’ordine e a quanti hanno lavorato l’ultimo dell’anno per regalare alla città momenti così indimenticabili.

Capodanno a Girgenti 2

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

AGRIGENTO – Capodanno, divieto nella vendita di botti e bevande in vetro [Vd Tg]

Ad Agrigento la notte di San Silvestro la si festeggerà, come l’ anno scorso, in piazza Pirandello, innanzi al Municipio. Il sindaco Firetto annuncia il brindisi con la città, e all’ anno nuovo, insieme al rock agricolo degli Iron Mais, e le band Effetto Vasco e Direzione Sud. Durante l’ultimo giorno del 2016 e fino all’indomani, primo gennaio, sarà vietato, con ordinanza del sindaco, lo scoppio di petardi e mortaretti. Sarà inoltre vietato l’utilizzo e la vendita di contenitori in vetro per le bevande, con multe dai 100 ai 500 euro. I fuochi d’artificio, organizzati dal Comune, si svolgeranno in piazza Pirandello, e si protrarranno tra i 15 e i 20 minuti. Ad occuparsi dei fuochi sarà un’ impresa di Santo Stefano Quisquina, con una spesa di 3.100 euro, disponibili nell’ ambito della convenzione che è stata stipulata fra il Comune ed il Parco Valle dei Templi, tramite cui sono stati stanziati 62 mila euro per il progetto “Natale 2016 nella Valle”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo, Video0 Comments

È morto George Michael, gigante del pop

Andarsene mentre tutti stanno ascoltando la tua canzone, per la milionesima volta, quando è tempo di Natale. Sì, mentre molti di noi stavano aprendo su YouTube o guardando alla tv Last Christmas, pezzo, ma soprattutto video memorabile degli Wham!, band iconica della golden generation britannica anni’80, se ne è andato il suo interprete, uno dei più grandi degli ultimi quarant’anni. Sì, George Michael è morto a 53 anni nella sua casa di Londra. Degli Wham!, fondati col suo socio Andrew Ridgeley, non faceva più parte da almeno tre decenni, ma, da solista, la sua fama era accresciuta ancor più, con quella voce straordinaria, lancinante. Una carriera fantastica, una vita però dove gli eccessi non sono mancati.

Si sa soltanto che George è morto d’arresto cardiaco, ma il suo agente ha riferito che la star è «scomparsa serenamente nella sua casa di Londra», escludendo quindi circostanze sospette, come del resto la polizia britannica. Una tragica notizia che arriva dopo almeno due anni di silenzio. In tutti i sensi: anche i tabloid lo stavano lasciando in pace, dopo averlo perseguitato a lungo. Perché guidava in stato di ebbrezza o perché in possesso di stupefacenti vari. O perché sorpreso in un bagno con un poliziotto. Già, la sua omosessualità, malcelata negli anni’80 quando doveva recitare obbligatoriamente la parte del sex symbol a tutti i costi. E poi finalmente dichiarata, ma sofferta, con quella storia di alti e bassi con il compagno di sempre Kenny Gross.

Perché lo scanzonato Michael dei brani natalizi, nato a Londra da padre greco-cipriota ( al secolo si chiama infatti Georgios Kyriacos Panayiotou), è un idolo delle ragazzine britanniche, insieme all’amico Ridgeley con cui fonda gli Wham! nel 1981. Con la zazzera sparata in aria e la voce già unica è un successo immediato: gli Wham pubblicano quattro album in quattro anni, collezionando un primo posto dietro l’altro in classifica, con singoli immediati e di facile ascolto, da Club Tropicana a Wake Me Up Before You Go Go, oltre alla suddetta Last Christmas. Disegnando, con i Duran Duran e gli Spandau Ballet, la colonna sonora di una generazione senza troppi pensieri, negli anni del thatcherismo e della classe media che si arricchisce ( e ostenta) senza freni. E di questa onda George insieme al duraniano Simon Le Bon sembra il capofila assoluto.

Sembra infatti: George è stufo di quella prigione di platino, ma pur sempre una prigione, impostagli per altro dai discografici con cui avrà sempre un pessimo rapporto. E va da solo: sarà un boom incredibile, ancor più che con l’amico Andrew. Perché il cantante riporta l’interpretazione pura, spesso messa da parte, al centro della scena: quella voce lì, alta, suadente, a tratti aggressiva, a tratti delicatissima, non ce l’ha nessuno. Ma, a costo di litigare con le major, George rallenta, a differenza di prima. E infatti gli album inediti saranno solo cinque in meno di vent’anni, dall’acclamato Faith all’ultimo, ormai datato, Patience, anno 2004. In mezzo tante cose belle: le cover degli altri, la Somebody to Love dedicata allo scomparso Freddie Mercury o la Roxanne dei Police, forse ancora più intensa nella sua versione.

Prima, nel 1991, il duetto con il mito personale Elton John con cui interpreta Don’t Let the Sun Go Down on Me. Mito che poi l’accuserà di avere poco coraggio nel dichiarare i suoi orientamenti sessuali: il coming out di Michael avverrà infatti solo nel 1998, dopo il celebre «scandalo del bagno», quando verrà sorpreso in atti osceni mentre farà delle avances a un poliziotto (vicenda su cui poi George intelligentemente scherzerà nel video Outside). Da quel momento il cantante agisce alla luce del sole, affliggendosi spesso nella relazione col compagno Kenny Gross. E finendo ancora più spesso sulle spietate copertine dei tabloid, per guida in stato di ebbrezza o possesso di marijuana. Gli ultimi anni li trascorre, come detto, in silenzio: nel 2011 rischia la vita a Vienna per una polmonite, mentre nel 2012 va in scena l’ultimo tour e la performance alla chiusura delle Olimpiadi londinesi. Altri segni di vita pubblica, l’album Symphonica, ripreso dalla tournée precedente che poco aggiunge al suo formidabile carnet. Chissà quali inquietudini lo stavano ancora tormentando. O se ha trascorso serenamente quest’ultimo, maledetto, Natale. Forse non lo sapremo mai.

Postato in Cronaca, Dal Mondo, Eventi, In evidenza, Musica0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

marzo: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98