AGRIGENTO – Aperta la Strada degli scrittori [VIDEO][FOTO]

Anas ha aperto al traffico l’ultimo tratto che rende interamente fruibili 31,2 km della statale 640, la “Strada degli scrittori”. Il tracciato è compreso tra Agrigento e Grottarossa, al confine con la provincia di Caltanissetta, e precede il secondo lotto dei lavori di ammodernamento della statale, in corso di realizzazione.

L’opera, finanziata anche con i fondi europei, ha comportato un investimento di 535 milioni di euro e rientra nel Grande Progetto di ammodernamento della statale 640, che prevede il raddoppio della carreggiata fino all’innesto con l’autostrada A19 Palermo-Catania. L’investimento complessivo supera 1,5 miliardi di euro.

All’inaugurazione anche il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. “Il secondo pezzo (da Canicattì a Caltanissetta, ndr) aprirà entro il marzo del 2019. Questa nuova opera permetterà ai camion e alle famiglie di viaggiare meglio”, ha detto il ministro.

Nell’occasione è stato presentato il programma di valorizzazione della “Strada degli scrittori” promosso dal Consorzio distretto turistico Valle dei Templi e sostenuto da Anas, anche con la predisposizione di apposita cartellonistica turistica.

Un primo cartello, già posizionato nei pressi della località “San Pietro” del comune di Agrigento, preannuncia agli automobilisti l’ingresso in una strada che unisce cultura e turismo percorrendo i luoghi di Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Antonio Russello, Pier Maria Rosso di San Secondo, da Racalmuto a Porto Empedocle, passando per Favara e Agrigento fino a Caltanissetta.

Tutti gli svincoli interessati saranno dotati di segnali stradali turistici per individuare le tappe fondamentali del percorso della “Strada degli scrittori”. Il pubblico ha a disposizione da oggi il sito web www.stradadegliscrittori.it per approfondire e programmare il viaggio attraverso i luoghi vissuti e amati dagli scrittori e quelli descritti nei romanzi.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – L’Ispettrice Maria Volpe accompagna bimba ivoriana dalla madre [Vd Tg]

Camara Zeinabou, 31 anni, la mamma della piccola Oumoh, la bimba ivoriana di 4 anni arrivata sola a Lampedusa (Ag), i ha potuto finalmente riabbracciare la figlia che non vedeva da cinque mesi. L’incontro è avvenuto  nell’aeroporto di Palermo. Ad accoglierla sottobordo anche l’ispettrice della Questura di Agrigento Maria Volpe, che si è occupata della bimba fin dal giorno del suo arrivo nell’isola della Pelagie e ha assistito la donna aiutandola ad ottenere il passaporto per l’Italia. Zeinabou, rimasta bloccata in Tunisia per ragioni burocratiche, ai cronisti ha raccontato la sua odissea, cominciata nella sua terra, la Costa d’Avorio, da dove la donna e un’ amica erano fuggite insieme alla piccola per sottrarre la bimba alla pratica dell’infibulazione, fino al loro arrivo a Tunisi.

piccola2

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, PALERMO, Video0 Comments

AGRIGENTO – Inaugurata la Diagnostica senologica presso il “San Giovanni di Dio” [FOTO] [VIDEO]

La sanità agrigentina aggiunge un nuovo tassello alle azioni di contrasto alle patologie oncologiche. Dopo l’attivazione dell’acceleratore lineare e della PET/TAC presso il presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio di Agrigento, la rifunzionalizzazione della Medicina nucleare e la riattivazione della risonanza magnetica, è stata infatti inaugurata oggi, lunedì 27 marzo,  la nuova Diagnostica senologica. L’unità si avvale di un mammografo digitale e di un ecografo di alta gamma in grado di offrire esami accurati non solo ai pazienti ricoverati presso l’ospedale ma anche all’utenza esterna che potrà accedere al sevizio tramite prenotazione al Centro Unico Prenotazioni aziendale. I nuovi locali sono in grado di ospitare un servizio sempre più efficace nella diagnosi del tumore alla mammella e saranno sede principale del programma di screening mammografico Asp che prevede il reclutamento, attraverso invito, della popolazione femminile di età compresa tra i 50 ed i 69 anni.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Salute, Video0 Comments

AGRIGENTO – Raddoppio SS 640, martedi si inaugura il primo lotto [Vd Tg]

Dopo 8 anni  dall’avvio dei lavori di raddoppio, martedi, alle 10.30, si inaugura il primo lotto della statale 640, la strada degli “scrittori”. Si tratta della porzione di statale che va da Agrigento fino a contrada Grottarossa. Saranno presenti i ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e degli Affari Esteri, rispettivamente Graziano Delrio ed Angelino Alfano. Ad accoglierli, il prefetto  di Agrigento, Nicola Diomede. Ma anche il Presidente della Regione Rosario Crocetta, il presidente dell’Anas Spa Vittorio Armani ed il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto. Durante l’incontro, in direzione Caltanissetta, in corrispondenza  della rotatoria San Pietro – verrà effettuato un collegamento in diretta video per l’apertura al traffico del nuovo tratto di strada.

Gli operai stanno lavorando senza alcuna sosta anche di notte. E’ corsa contro il tempo  per ultimare i lavori di raddoppio della statale 640, tutto deve essere pronto, tutto interamente percorribile  su carreggiate raddoppiate , entro l’alba di martedi. Il tratto  dove i lavori di raddoppio sembrano essere un pò più indietro è quello all’altezza di contrada Noce, in territorio di Racalmuto. Ma l’Anas non ha dubbi. tutto il primo lotto verrà restituito alla circolazione stradale.  Era il 9 marzo del 2009 quando in territorio di Racalmuto, durante una cerimonia delle grandi occasioni, veniva posata la prima pietra . Allora, erano presenti i ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Giustizia, rispettivamente Altero Matteoli ed Angelino Alfano, nonchè l’allora presidente della Regione, Raffaele Lombardo. “Con questo intervento  – disse l’allora Ministro Matteoli – si mette in sicurezza una delle arterie stradali più pericolose”.

E alla vigilia dell’inaugurazione della nuova ss 640 e del taglio del nastro il Sindacato Cgil con il suo segretario provinciale, Massimo Raso striglia il Governo. “Non abbiamo davvero nulla da festeggiare . E vorremmo capire se il Governo abbia compreso in che condizioni vive questa provincia”. E scrive ancora Raso:”L’ultima volta  che il Governo era venuto nella nostra città, è stato per presentare , davanti al tempio della Concordia , il “patto per la Sicilia”: 1249 progetti, 127 dei quali per la nostra provincia, circa 6 milairdi di opere di cui circa 222 milioni per la nostra provincia. Nella nostra provincia ad oggi zero.  Su tutto questo noi non ci rassegniamo e manterremo ferma la nostra attenzione e sollecitazione”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

Migranti torturati e stuprati in Libia: ghanese arrestato ad Agrigento [VIDEO]

Ha torturato, seviziato e stuprato i migranti rinchiusi nella «safe house», prima che partissero verso le coste italiane. La polizia di Stato ha fermato, ed il Gip del tribunale di Agrigento Francesco Provenzano ha già convalidato l’arresto, un ventenne ghanese, Eric Ackom Sam ritenuto essere un trafficante di uomini.

Nei giorni scorsi, l’uomo – sbarcato lo scorso 5 marzo a Lampedusa (Ag) – è stato sottratto da un tentativo di linciaggio da parte di alcuni immigrati che lo avevano riconosciuto come il responsabile delle torture subite in Libia. Dal racconto dei migranti è emerso che venivano sottoposti a sevizie, anche in diretta telefonica con i propri parenti, ai quali veniva richiesto il pagamento di un riscatto per porre fine alle sofferenze dei loro cari. 

Su di lui, gli immigrati che lo hanno riconosciuto hanno raccontato: «Ogni volta che dovevo telefonare a casa, mi legava e mi faceva sdraiare per terra con i piedi in sospensione e, così immobilizzato, mi colpiva ripetutamente e violentemente con un tubo di gomma in tutte le parti del corpo e in special modo nelle piante dei piedi, tanto da rendermi quasi impossibile camminare». Ed ancora: «Spesso collegava degli elettrodi alla mia lingua per farmi scaricare addosso la corrente elettrica». «Porto ancora addosso i segni delle violenze fisiche subite, in particolare delle ustioni dovute a dell’acqua bollente che mi veniva versata addosso». 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

ROMA – Premio del Paesaggio per il progetto “Agri Gentium” [VIDEO]

La straordinaria bellezza di Agrigento è stata l’ indiscussa protagonista della Giornata Nazionale del Paesaggio. Il Sindaco della Città dei Templi Lillo Firetto assieme al Direttore del Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi, Giuseppe Parello, ha ricevuto dalle mani del Ministro della cultura Dario Franceschini il premio nazionale del paesaggio per il progetto “Agri Gentium” presentato dal Parco Archeologico e vincitore su altri 97 progetti italiani. Il Ministro ha avuto parole di elogio verso Agrigento e la sua Valle che con il progetto “Agri Gentium” parteciperà in rappresentanza dell’ Italia al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa .

“La nostra Agrigento – ha detto il Sindaco Firetto – comunica bellezza. Per troppo tempo ha comunicato altro. Dobbiamo rendere pervasivo l’orgoglio di essere agrigentini . Solo così  saremo all’altezza di trarne i frutti. Questo riconoscimento – ha concluso Firetto-  è una ulteriore buona occasione per essere orgogliosi della nostra terra”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Scoperti reperti archeologici tra i beni sequestrati a un imprenditore [VD TG]

Scoperte due anfore bizantine ed un vaso d’epoca medievale nell’appartamento dell’imprenditore Giuseppe Burgio, arrestato lo scorso ottobre per l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta. I reperti archeologici sono stati notati dai militari del nucleo polizia tributaria della guardia di finanza dopo che il gip ha disposto – il 16 febbraio scorso – il sequestro preventivo, per 16 milioni e mezzo, dei beni riconducibili all’imprenditore.

I finanzieri hanno contattato due funzionari della Sovrintendenza ai beni culturali di Agrigento per ottenere un parere qualificato. E secondo i funzionari le due anfore, plausibilmente utilizzate per contenervi vino od olio, risalgono al periodo bizantino; mentre il vaso, utilizzato invece per gli infusi, a epoca medievale. I coniugi Burgio sono stati, dunque, denunciati per l’ipotesi di reato di impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato, fattispecie che prevede la pena della reclusione da uno a sei anni.

militare-con-anfore-800x750

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Mandorlo in fiore 2017, “Tempio d’oro” ex aequo Israele e Palestina [FOTO] [VD TG]

Nel cielo di Agrigento si sono alzate in volo le colombe bianche. Sul palco, allestito ai piedi del tempio della Concordia, è stato “urlato” il messaggio di pace. “Perché da qui – è stato detto – possa raggiungere tutto il mondo“. Israele e Palestina vincono il tempio d’oro, alzandolo al cielo mano nella mano.

Giornata conclusiva del Mandorlo in fiore. I gruppi folk dopo la sfilata di questa mattina, hanno dato vita allo spettacolo conclusivo trasmesso in diretta dalle quattro emittenti televisive della città. Sotto un sole primaverile, la kermesse ha, tradizionalmente, scelto la location più suggestiva: la Valle dei Templi. Il tempo della Concordia ha spalleggiato il festival internazionale del folklore.
Mani al cielo e spettatori che danno danno vita ad una improvvisata scenografia fatta di sorrisi e armonia. Applausi a scena aperta per Israele e Palestina. Ma da Agrigento, soprattutto, si è levato un forte ed importante messaggio di pace e fratellanza.

“Dal tempio della Concordia di Agrigento , il Mandorlo in fiore , incontro di Popoli e di tradizioni folkloriche, Incontro di culture. Da Agrigento, antica  città di accoglienza , un segno di speranza di pace” . Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto questo pomeriggio alla cerimonia di consegna del Tempio d’Oro,prestigioso riconoscimento  andato ex aequo ai gruppi di Israele e Palestina a conclusione della 72° Festa del Mandorlo in fiore.

E agli stessi gruppi è stato consegnato il premio «Re Capriata» dell’Assostampa di Agrigento.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Dal Mondo, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

ROMA – Tv locali in difficoltà, i sindacati chiedono aiuto a Gentiloni [video]

I sindacati accendono i riflettori sulla situazione di particolare criticità in cui versa il comparto dell’emittenza televisiva locale. La mancata adozione del nuovo regolamento che deve disciplinare le  risorse economiche destinate alle tv locali e i gravissimi ritardi nell’assegnazione dei contributi pregressi stringono in una morsa le emittenti locali italiane che, a più riprese, hanno chiesto interventi concreti. Ancora una volta l’associazione Tv Locali e i sindacati Cgil- Cisl e Uil sostengono la causa delle tv locali. In una lettera inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, le organizzazioni sindacali parlano di una situazione inaccettabile che, mette in pericolo la sopravvivenza di molte aziende  e il posto di lavoro di migliaia di dipendenti. Il precedente Governo Renzi aveva intrapreso un percorso di riassetto normativo dell’emittenza televisiva locale, che ha previsto tra l’altro la riforma dei contributi attraverso l’introduzione di alcune disposizioni previste dalla legge di stabilità 2016. e dalle leggi di riforma dell’editoria . La concreta attuazione delle disposizioni demandata da un apposito regolamento che risulta  essere licenziata dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ma da mesi è fermo, in attesa di essere esaminato e approvato dal Consiglio dei Ministri.    A tutt’oggi le emittenti televisive , oltre a non conoscere le risorse relative agli anni 2016 /2017, scrivono i Sindacati che dovrebbero ricevere entro il 30 giugno dell’anno in corso, sono ancora in attesa di ricevere i contributi pregressi  del 2015. Sindacati che confidano nell’intervento del Premier Gentiloni per giungere al più presto ad una soluzione della problematica in modo che venga garantita la sopravvivenza  delle emittenti televisive di qualità con particolare riferimento a quelle a vocazione informativa.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Dall'Italia, Economia, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Operazione “Alta Tensione”: divieto di dimora per 2 tecnici Enel [VIDEO]

I Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento sono stati impegnati nell’inchiesta cosiddetta “Alta tensione”. Sotto indagine vi sono alcuni tecnici verificatori dell’Enel, presunti infedeli, perché avrebbero preteso denaro per omettere i controlli o nasconderne gli esiti, oppure simulando esiti negativi per concludere poi un ricatto di pagamento. L’attività investigativa è stata avviata a seguito della denuncia di un imprenditore al quale si sarebbero rivolti due degli indagati, millantando, falsamente, di essersi accorti di un allaccio abusivo e proponendo un accordo economico per transigere sull’abuso, pagando 2mila euro, anche dilazionati nel tempo. Nel corso delle indagini, i Carabinieri si sono imbattuti in parecchi casi dello stesso genere, soprattutto a danno di strutture commerciali. Da gennaio fino ad oggi sono stati 11 gli arrestati e 4 i denunciati. L’attività nasce da un imprenditore, Gregorio Bonsignore,  a cui – i due odierni indagati – Domenico La Porta e Giovanni Trupiano fanno finta di fare una verifica dicendo di essersi accorti (falsamente) di un allaccio abusivo proponendo un accordo economico (2,000€) anche dilazionato nel tempo. I due chiedevano soldi a lui dicendogli “vedi che sappiamo che hai allaccio abusivo” e a lui avrebbero tentato di estorcere soldi. A Giovanni Trupiano i tecnici hanno sequestrato un conto con 7.350 euro.
“Ci devi fare un regalo”: il modus e’ questo e si configura il reato di tentata estorsione.  Da qui nascono le indagini e i carabinieri scoprono un mondo sommerso scoprendo tantissimi imbrogli del genere. Nei confronti dei tecnici Enel è stata applicata la misura del divieto di dimora nella provincia di Agrigento. L’Enel – precisano i carabinieri – e’ parte lesa  e anzi ha aiutato i carabinieri a scoprire queste cose.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

marzo: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98