AGRIGENTO – “Associazione a delinquere e corruzione”, 73 indagati: ci sono deputati, giornalisti, professionisti e il prefetto [VD TG]

Ci sono il prefetto di Agrigento Nicola Diomede, il padre del ministro degli Esteri Angelino Alfano, l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, della Provincia di Agrigento Eugenio D’Orsi,l’ex presidente del Cga Raffaele De Lipsis, alcuni parlamentari o ex parlamentari (fra questi Riccardo Gallo, Vincenzo Fontana, Giovanni Panepinto e Angelo Capodicasa), esponenti politici di territorio,
avvocati, giornalisti, vertici ed ex amministratori di Girgenti Acque (fra i quali Marco Campione e Giuseppe Giuffrida) e dirigenti pubblici: un vero e proprio terremoto politico e giudiziario legato alle assunzioni nella società che gestisce il servizio idrico in provincia di Agrigento.

Per tutta la giornata di oggi i carabinieri e la Guardia di Finanza hanno fatto notificare un provvedimento, firmato dal procuratore Luigi Patronaggio e dai pubblici ministeri Salvatore Vella, Paola Vetro e Alessandra Russo, con il quale si avvisa della proroga delle indagini preliminari, non sarebbe ancora stato notificato a tutti gli indagati.

Gli indagati, in tutto, sono 73. Le accuse ipotizzate sono di associazione a delinquere, corruzione, truffa, riciclaggio e false comunicazioni sociali.

Gli inquirenti ipotizzano decine di episodi di corruzione legati alle assunzioni a Girgenti Acque di cui ne avrebbero beneficiato, in cambio di favori, politici, professionisti e persino il prefetto Nicola Diomede e il padre del ministro degli Esteri, Angelo Alfano, di 81 anni. Nella lista anche il garante nazionale della concorrenza Giovanni Pitruzzella e gli ex direttori di Inps e Agenzia delle Entrate di Agrigento,
Gerlando Piro, e Pietro Pasquale Leto.

Gli altri indagati

Ecco gli altri indagati: Salvatore Aiola, Giacomo Antronaco, Silvio Apostoli, Giuseppe Arcuri, Pietro Arnone, Bernardo Barone, Filippo Caci, Giuseppe Carlino, Lelio Castaldo, Francesco Castaldo, Giovanni Caucci, Vincenzo Corbo, Salvatore Cossu, Piero Angelo Cutaia, Antonio D’Amico, Domenico D’Amico, Luigi D’Amico, Carmelo Dante, Igino Della Volpe, Leonardo Di Mauro, Pietro Di Vincenzo, Salvatore Fanara, Arnaldo Faro, Filippo Rosario Franco, Salvatore Gabriele, Diego Galluzzo, Calogerino Giambrone.Gerlando Gibilaro, Giuseppe Giuffrida, un altro Giuseppe Giuffrida, Flavio Gucciardino, Ignazio La Porta, Francesco Paolo Lupo, Maria Rosaria Macaluso, Piero Macedonio, Giuseppe Marchese, Giuseppe Milano, Calogero Patti, Giuseppe Pitruzzella, Gian Domenico Ponzo, Vincenzo Puzzo, Fulvio Riccio, Giancarlo Rosato, Antonino Saitta, Luca Cristian Salvato, Giuseppe Maria Scozzari, Carlo Sorci, Alberto Sorrentino, Gioacchino Michele Termini, Emanuele Terrana, Maria Terrana, Giuseppe Maria Saverio Valenza, Carmelo Vella, Rino Vella, Calogero Vinti, Roberto Violante.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

ECCELLENZA A – “Licata – Monreale” 4-1, gli hightlights [VIDEO]

Il Licata vince meritatamente per 4-1 contro il Monreale che, certamente non ha sfigurato contro la corazzata gialloblu, trovando addirittura ad inizio ripresa il gol del momentaneo pareggio con Nuccio. Per il Licata doppietta di Tumbarello, Cannavò e Dama. Vetta nuovamente agganciata alla 17esima giornata. Una settimana da incorniciare dopo la qualificazione miracolosa ottenuta in finale di Coppa Italia.

Postato in In evidenza, Sport, Video0 Comments

AGRIGENTO – Nasce lo “Sportello Amico” [VD TG]

Oggi, certamente, merita il titolo d’apertura del nostro telegiornale, la nuova iniziativa operata dai Volontari di Strada di Agrigento, per valori e ideali, sempre a difesa e in favore delle famiglie bisognose. E’ stata siglata un’importante intesa tra l’Associazione Onlus Volontari di Strada di Agrigento e il Dott. Aldo Lo Curto, definito il “missionario della Medicina”, il “Medico senza Frontiere”. Inaugurato e subito operativo lo “Sportello Amico”, a favore delle famiglie bisognose del territorio agrigentino.

INTERVISTE E IMMAGINI IN ONDA OGGI SABATO 13 GENNAIO 2018 NEL NOSTRO TG A PARTIRE DALLE ORE 14 SU STUDIO 98 – CANALE 95 DEL DIGITALE TERRESTRE

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

DROGA – Lo spaccio nella movida agrigentina: 6 arresti [VD TG]

“Siamo venuti a mangiare una pizza ad Agrigento”. Sono state queste le parole che si sono sentiti dire i carabinieri da tre palermitani fermati in via Dinocolo, nel centro storico, per giustificare la loro presenza in città in compagnia di altri tre agrigentini. Ma il loro eccessivo nervosismo ha insospettito i militari e ha fatto scattare ulteriori controlli e perquisizioni. Alla fine gli investigatori hanno scoperto che il gruppo gestiva l’approvvigionamento e lo spaccio di stupefacenti nelle piazze della movida agrigentina.

Sei giovani, tutti di età compresa tra i 20 e i 30 anni, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Durante una perquisizione domiciliare i carabinieri hanno scoperto oltre 4 chili di hashish, suddivisi in vari panetti, sotterrata in giardino; parte della droga era invece dentro un sacchetto della spesa che i giovani avevano con loro al momento del controllo in strada. I militari hanno sequestrato inoltre quasi 5 mila euro in contanti. Lo stupefacente, al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 40 mila euro.

Il fascicolo d’inchiesta è coordinato dal sostituto procuratore Alessandra Russo. Gli indagati sono: Massimo Altieri, disoccupato di 38 anni, di Palermo; Francesco Catania, meccanico di 34 anni, residente a Siculiana (Ag); Giuseppe Chiappara, disoccupato di 31 anni, di Palermo; Salvatore Garofalo, disoccupato di 33 anni, di Palermo; Luca Siracusa, disoccupato quarantenne, di Agrigento e Danilo Terrasi, disoccupato ventiduenne, di Agrigento. Il gruppo sarebbe stato trovato in possesso di 34 panetti di hashish, per un peso di oltre 3 chili e mezzo.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

COPPA ITALIA ECCELLENZA – Festa dal dischetto, Licata in finale

Il    Licata è in finale, ha vinto al Nino Vaccara di Mazara dopo i calci di rigore, considerato che dopo 95 minuti regolamentari vinceva per 2-0, identico risultato conquistato dal Mazara al Dino Liotta nella partita di andata. Ai calci di rigore l’ha spuntata la squadra di Campanella grazie anche all’ex portiere del Mazara Pietro Iacono, che ha parato ben tre tiri dagli undici metri, per il Mazara è andato a segno soltanto il portiere Dolenti, mentre per il Licata hanno fatto centro Corsino, Dama e Canavvà, ha fallito Favero, parato il tiro di Rizzo. Nei tempi regolamentari per il licata ha segnato il gol del vantaggio Cannavò al 24 del primo tempo, e un autogol di Mercurio al 53’. In finale che si disputerà a Troina, il Licata se la vedrà contro il Sant’Agata che ha eliminato il Paternò all’ultimo assalto.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Sport, Video0 Comments

SCIACCA – Maxi sequestro di armi e munizioni. In manette un anziano 80 enne [VIDEO]

I Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento hanno arrestato un anziano di Sciacca (Ag) trovato in possesso di un vero e proprio arsenale di armi e munizioni. Durante un blitz, condotto con unità cinofile e metal detector, i militari hanno scovato 12 pistole semiautomatiche e revolver, un fucile di fabbricazione artigianale ed oltre 400 cartucce.

Di fatto lo stavano pedinando già da qualche mese i Carabinieri della Compagnia di Sciacca, che avevano notato degli strani incontri tra l’uomo 80 enne ed alcuni soggetti di interesse operativo. Ma a tutto pensavano, fuorchè di trovare nel corso del blitz  all’interno della sua abitazione, un arsenale di pistole e munizioni nascosto nei luoghi più impensabili. L’operazione, frutto di una intensa attività informativa sviluppata sul territorio saccense, è stata portata a termine all’alba, da una dozzina di Carabinieri che hanno fatto irruzione nel domicilio dell’anziano e durante la perquisizione, svolta con unità cinofile e metal detector, sono saltate fuori 12 Pistole di vari calibri, revolver e semiautomatiche, tra cui alcune con matricola abrasa, un fucile di fabbricazione artigianale, oltre 400 cartucce e dispositivi per la pulizia e manutenzione delle armi.

Le pistole erano nascoste in vari punti della casa, alcune dentro dei calzini, altre  dentro un paio di stivali ed altre ancora all’interno di un barattolo di vernice.

Una pistola è stata subito trovata nella giacca che l’uomo indossava al momento del blitz. I Carabinieri, grazie anche all’aiuto di un’unità cinofila anti-esplosivo, hanno scovato centinaia di munizioni di diverso calibro, numerosi caricatori ed un kit per la pulizia delle armi, il tutto ben nascosto all’interno di una cuccia dove l’anziano teneva il suo cane.

Le armi, risultate perfettamente efficienti, sono state inviate ai Carabinieri del RIS di Messina, per le successive verifiche ed analisi balistiche, allo scopo di verificare se le stesse siano state utilizzate in recenti fatti di sangue avvenuti in Sicilia.

Per l’uomo, sono subito scattate le manette con l’accusa di “Illegale detenzione di armi e munizioni”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

REGIONE – E’ sempre odissea rifiuti: Musumeci invoca i poteri speciali contro il disastro [VIDEO]

Il primo obiettivo è evitare che chiuda o si esaurisca la discarica di Bellolampo, e c’è appena un mese di tempo per raggiungerlo. Ma non sarà sufficiente portare a casa questo risultato, perchè tra fine giugno e settembre tutte le altre discariche siciliane raggiungeranno il livello di saturazione. Dunque il vero obiettivo è ridurre di almeno la metà la quantità di rifiuti che ogni giorno viene smaltita nelle discariche portandoli all’estero o aumentando la differenziata.

Nello Musumeci ha convocato i giornalisti e ha messo sul tappeto quella che definisce la principale emergenza in corso alla Regione: “Mi sta sottraendo la maggior parte del tempo”. Parla , il presidente, come per avvertire di nun disastro che sta per abbattersi sulla comunità.



Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Politica, Video0 Comments

AGRIGENTO – Cua, si è insediato il nuovo Presidente Pietro Busetta [VD TG]

Ad Agrigento, al Consorzio universitario, questa mattina, si è  insediato il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione. Si tratta, come è noto, dell’economista Pietro Busetta, eletto lo scorso 20 dicembre dall’assemblea dei soci. L’insediamento di Busetta coincide con la prima riunione del Consiglio d’amministrazione. Tutti i componenti del precedente Consiglio di Amministrazione sono stati riconfermati anche per la prossima gestione Busetta. In particolare, Giovanni Di Maida proseguirà a mantenere la carica di vice presidente, con le deleghe degli Affari generali, della Gestione del personale e del Contenzioso.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Spaccio di droga, finisce in carcere un altro corriere giovane ghanese [VD TG]

Nell’arco di pochissimi giorni, i Carabinieri del comando provinciale di Agrigento hanno impedito che venisse immessa nell’illegale mercato dello spaccio di Agrigento e provincia , droga per 30 mila euro.

   Torna pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. La conferma i Carabinieri di Agrigento l’hanno avuta mentre stavano pedinando un ghanese domiciliato a Palermo, sospettato di essere un “corriere” che riforniva le piazze della provincia agrigentina. Sono scattati cosi’ i servizi di osservazione in borghese, che hanno confermato l’esistenza di movimenti sospetti, in particolare di alcuni giovani che ad Agrigento entravano in contatto con il cittadino ghanese. E così, poco prima che l’eroina fosse smerciata in città per i festeggiamenti di fine anno, una decina di Carabinieri hanno bloccato il ghanese mentre stava effettuando il viaggio da Palermo. Nel corso della perquisizione, da un calzino nascosto negli slip sono saltati fuori “dieci ovuli di eroina” del peso di quasi due Etti, alcuni grammi di “cocaina” ed oltre tremila euro in contanti. Nel domicilio del ghanese, i Carabinieri hanno scoperto anche un vero e proprio laboratorio per confezionare gli ovuli di droga, che veniva trattata mediante frullatori e rivestita con rotoli di cellophane.

Per lo straniero, 45 enne, arrestato per “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”, si sono aperte le porte del carcere, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.    

L’arresto delle ultime ore ha evidenziato un allarmante  dato: è tornata pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. Quasi sicuramente era destinata alla movida del ponte di Capodanno. Inoltre, si stima che le sostanze stupefacenti sequestrate, risultate di ottima qualità



Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

AGRIGENTO – Asp, dal 1°gennaio 2018 prenotazioni visite con Whatsapp [VD TG]

Importanti novità nelle procedure di prenotazione delle visite mediche specialistiche sono state presentate nel corso di una conferenza stampa , presso la sala riunioni della Direzione generale Asp (cittadella della salute-viale della Vittoria). Dal 1° gennaio, in via sperimentale, sarà possibile prenotare le visite anche attraverso la messagistica istantanea di Whatsapp secondo una rapida procedura illustrata dal commissario Asp Gervasio Venuti, e dal responsabile CUP, Claudio Lombardo. Il numero da utilizzare è 334- 10 71445

 




Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Salute, Video0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98