ARS – Due fumate nere per Miccichè

– Due fumate nere all’Ars. Dopo la prima tornata senza esito, anche la seconda votazione per l’elezione del presidente dell’Assemblea regionale siciliana è andata a vuoto. Gianfranco Miccichè (FI) non ce l’ha fatta per un solo voto, ottenendo 35 preferenze, al di sotto della metà più uno dei deputati come prevede il regolamento parlamentare, nonostante la partecipazione di due deputati di Sicilia Futura, Nicola D’Agostino ed Edy Tamaio, astenutisi nella prima chiamata.

E’ stata così rinviata a domani, alle 11, la seduta parlamentare per l’elezione del presidente. Nella terza votazione servirà la maggioranza assoluta dei presenti, se nessuno dovesse raggiungerla si procederà al ballottaggio tra i due deputati più votati e sarà eletto chi otterrà la maggioranza delle preferenze.

“Il M5s è disponibile a votare un esponente del centrodestra alla presidenza dell’Assemblea ma no Gianfranco Miccichè, perché non ha i requisiti. Ora riuniremo il gruppo parlamentare e faremo la nostra proposta sul nome”, ha detto ai cronisti il deputato M5s, Giancarlo Cancelleri.

“Miccichè è stato chiaramente bocciato dalla maggioranza, nonostante l’inciucio con Sicilia Futura. Il responso dell’aula è stato chiarissimo – aggiunge il M5s -, non possono continuare a puntare su un nome non gradito addirittura alla stessa maggioranza. Musumeci si assuma la responsabilità di indicare un nome alternativo e credibile cui affidare la guida del Parlamento”.

“Sono lieto di avere registrato la compattezza della maggioranza – ha commentato, dal canto suo, il presidente della Regione, Nello Musumeci – spero domani venga eletto il presidente dell’Assemblea e anche l’intero ufficio di presidenza in modo che a breve possa fare le dichiarazioni programmatiche in aula e cominciare a lavorare a regime con il Parlamento”.

La seduta parlamentare d’insediamento dell’Assemblea regionale siciliana per l’apertura ufficiale della XVII legislatura è stata presieduta da Alfio Papale di Fi, in quanto deputato più anziano. Nel ruolo di deputati-segretari i due onorevoli più giovani, Luigi Genovese di Fi ed Elena Pagana del M5s.

Il presidente Nello Musumeci ha presentato ufficialmente gli assessori del suo governo, compreso Vittorio Sgarbi. Confermata l’assenza del deputato Pippo Gennuso, che con una lettera, resa nota da Papale, ha spiegato di avere subito un lutto.

Tra i parlamentari l’unica a non giurare a sala d’Ercole insieme con gli altri 69 deputati è stata Marianna Caronia. In quanto subentrata a Gianfranco Miccichè, eletto nella lista di Fi a Palermo ma anche nel listino del presidente Musumeci, la proclamazione di Caronia per regolamento deve essere valutata prima dalla commissione verifica poteri, costituita in via provvisoria.

Il presidente pro-tempore Alfio Papale ha così sospeso la seduta convocando la commissione provvisoria, costituita da nove deputati della scorsa legislatura riconfermati nell’attuale. Caronia dunque giurerà alla ripresa dei lavori.

 

Postato in Eventi, In evidenza, Politica0 Comments

AGRIGENTO – Festeggiati i 50 anni del museo Pietro Griffo [VD TG]

Cinquant’anni fa, nasceva il museo Pietro Griffo. Quest’oggi uno dei luoghi più importanti della città è stato festeggiato. Alla giornata è stata anche Ernesto Miro, è stato lui a scoprire la targa dedicata a Pietro Griffo. “Cinquant’anni e non sentirli – dice Gioconda La Magna, direttore del museo – il museo ha una storia lunga. La vita di questo posto è stata attiva, un vero laboratorio di cultura. Celebriamo questo ‘compleanno’ con colleghi e istituzioni. Abbiamo scoperto la targa dedicata a Piero Griffo. Lui fu il sovrintende di Agrigento a lui si deve l’avvio di questo museo”.

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, Video0 Comments

AGRIGENTO – Approvato il piano annuale delle opere pubbliche

Ammonta complessivamente a 10 milioni e 648 mila euro il Piano annuale delle opere pubbliche,  previsto nel Programma triennale delle Opere pubbliche 2017/2019 dell’Amministrazione, che è stato sbloccato, in Consiglio Comunale, grazie al voto favorevole di quattordici Consiglieri.

Si tratta di interventi prioritari per la città finalizzati al completamento e al restauro del Museo Civico, lavori di consolidamento del sottosuolo del centro abitato, gli ipogei di Agrigento, l’intervento di messa in sicurezza e miglioramento della viabilità del Quadrivio Spinasanta e aree limitrofe, opere di manutenzione straordinaria della Cattedrale di Agrigento con consolidamento e miglioramento statico, realizzazione di servizi complementari al terminal bus di piazzale Rosselli, intervento di messa in sicurezza d’emergenza della discarica di contrada Consolida, la riqualificazione di piazza della Concordia nel quartiere di Villaseta e la realizzazione di nuovi vani all’interno del Palazzo di Giustizia di via Mazzini.

All’approvazione del Piano annuale relativo al Programma triennale delle opere pubbliche 2017/2019 hanno contribuito con il loro voto favorevole la Presidente del Consiglio, Daniela Catalano e i Consiglieri: Antonino Amato, Nicolò Hamel, Alfonso G. Mirotta, Pietro Vitellaro, Alessandro Sollano, Gabriella Battaglia, Margherita Bruccoleri, Giuseppe G. Urso, Gioacchino Alfano, Gerlando Riolo, Maria Grazia Fantauzzo, Vincenzo Licata e Pierangela Graceffa.

“Un Piano annuale totalmente finanziato con fondi di finanziamento esterno – ha spiegato il sindaco Lillo Firetto . –  Si realizzano opere lungamente attese dalla città e si rimargina in qualche vicenda spinosa ereditata, come la messa in sicurezza della discarica Consolida”.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Politica0 Comments

RACALMUTO – Insediamento del baby Sindaco e della sua giunta [VD TG]

Il 30 ottobre 2017 le classi V C e V D della scuola primaria “Marco Antonio Alaimo” dell’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Racalmuto hanno eletto il baby sindaco. È stata un’autentica campagna elettorale, intensa, leale e democratica. I due candidati Clarissa Mule’ e Christian Taverna hanno avuto una settimana di tempo per far conoscere i loro programmi ai propri compagni, guidati con competenza ed attenzione dalle maestre Antonietta Zaffuto, Maria Grazia Macaluso, Terrana Giusy e Annamaria Taglialegami.
Alla fine è stato eletto il baby sindaco Christian Taverna, il quale ha designato come assessori Eleonora Scibetta, Carola Alessi, Maria Grazia Geraci e Giada Giangreco.
Alla squadra di assessori che affiancheranno il sindaco nella realizzazione del suo programma si è aggiunta Clarissa Mule’, già candidata a sindaco.
Sono stati eletti con le stesse modalità anche i consiglieri che avranno il compito di suggerire e proporre nuove idee al sindaco:  Gabriele Alaimo, Claudio Spalanca, Giada Riggio, Beatrice Piazza.
Per favorire la partecipazione attiva delle scuole giorno 14 Dicembre alle ore 10,30 il baby sindaco con gli assessori, i consiglieri e i compagni hanno incontrato il sindaco di Racalmuto Emilio Messana.
Le istituzioni, in tal modo, intendono dare voce ai bambini ed ai ragazzi della città, aprendo le porte del Comune e favorendo la collaborazione tra scuola e amministrazione comunale. La dirigente scolastica Rosa Pia Raimondi si è complimentata con le insegnanti per la realizzazione di questo progetto che rientra tra le attività di cittadinanza inserite nel Piano di Miglioramento.

baby-sindaco2

Al Baby Sindaco Christian Taverna
L’augurio di un’esperienza ricca di emozioni e di grandi soddisfazioni, di un cammino all’insegna del rispetto degli altri, che attraverso l’impegno, il confronto e la partecipazione, sia occasione di crescita e di maturità civica per tutti i bambini di Racalmuto. Auguri!!!
I consiglieri della Lista Borsellino.

 

Postato in Eventi, In evidenza, Politica, RACALMUTO, Video0 Comments

AGRIGENTO – Vestire gli ignudi”, una data speciale conclude l’anno di Pirandello[VD TG]

Un appuntamento speciale concluderà l’anno di celebrazioni dedicate al 150esimo dalla nascita del Premio Nobel agrigentino Luigi Pirandello. La commedia pirandelliana “Vestire gli ignudi”, che aveva inaugurato le celebrazioni, conclude l’anno di Pirandello in una data speciale, venerdì 22 dicembre. 

La commedia, diretta da Gaetano Aronica, è il primo spettacolo prodotto nella storia della Fondazione Teatro Pirandello dopo il debutto lo scorso febbraio andrà in adesso scena nei dei teatri italiani. Lo spettacolo infatti circuiterà a Roma al Teatro Palladium partnership Teatro Argentina, Campobasso, L’Aquila, Asti, in tutte le città siciliane e in altre ancora per un totale di oltre 30 rappresentazioni. 

Presentata la nuova protagonista dello spettacolo, l’attrice Vittoria Faro, nei panni di Ersilia Drei, una donna oggetto di violenza, ma non vittima. Ersilia è l’esempio non solo della ribellione femminile, ma della ribellione della vita che pulsa. “Vestire gli ignudi” entra nel pieno nelle tematiche attualissime sulla violenza contro le donne, con la sconvolgente modernità di Pirandello. 

“Un’opera di spessore che porta l’opera pirandellina interpretata da talenti agrigentini in Italia, un momento importante per la storia del Teatro di Agrigento e per la città che si prepara con tutti i suoi ‘attori della cultura’ a celebrare Agrigento 2020”, ha affermato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto alla conferenza stampa di stamattina. 

“Il Teatro Pirandello – ha dichiarato il presidente della Fondazione Gaetano Aronica – è finalmente un teatro vivo, che produce, propone, inventa, pronto a portare una propria produzione nei teatri più belli d’Italia”.

Presenti in conferenza stampa anche gli attori Andrea Tidona e Barbara Capucci. Lo spettacolo è in programma il 22 dicembre alle 21 ed è fuori abbonamento, ad un prezzo speciale per abbonati e per tutti i cittadini. “Vestire gli ignudi” andrà in scena anche per le scolaresche in due matinée il 20 dicembre prossimo. 

gaetano-aronica

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

SICILIA – Gruppo cavalieri del lavoro, Averna resta presidente

L’assemblea annuale del Gruppo siciliano  dei cavalieri del lavoro, che si è svolta a Caltanissetta, ha riconfermato all’unanimità Freancesco Rosario Averna alla presidenza del Gruppo per il triennio 2018-2020. Averna, dopo aver commemorato Giuseppe Gioia, past president recentemente scomparso, ha ribadito l’impegno del Gruppo per contribuire alla crescita economica della Sicilia.

Postato in CALTANISSETTA, Eventi0 Comments

AGRIGENTO – Carcinoma della mammella perchè è necessaria una breast unit [VD TG]

Ad Agrigento,  all’Hotel della Valle, in via Crispi, si è svolto un convegno sul tema: “Controversie e nuovi scenari del carcinoma della mammella: perché è necessaria una Breast Unit”. Si tratta di una due giorni di approfondimento sul tema al fine di conoscere, da un lato, le novità nel campo della diagnosi e della terapia del carcinoma della mammella e, dall’altro, i punti di forza e le criticità nella gestione di tale patologia all’interno dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. In particolare, infatti, con i fondi di un progetto di Piano Sanitario Nazionale, di cui è Referente Aziendale l’Oncologo Antonino Savarino, la Direzione Strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha allestito all’Ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì una chirurgia dedicata ai Tumori della mammella, dove opera, con un contratto di collaborazione professionale, il Professor Mario Mesiti (Chirurgo Senologo Esperto). E’ stato così iniziato un percorso che dovrebbe portare alla creazione di una Breast Unit certificata Eusoma all’interno della provincia agrigentina.

 

 

 

 

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Salute, Video0 Comments

AGRIGENTO – La vincente strategia di “You On Tour” realizzerà il sogno internazionale [FOTO]

 

Grande entusiasmo per la presentazione del progetto “You On Tour” del dott. Vincenzo  Mazzara, avvenuta questa mattina nelle sale di “Casa Sanfilippo” del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi. L’iniziativa ha riscosso una rilevante partecipazione in termini di presenze e coinvolgimento.

L’affidabilità della strategia di marketing turistico – culturale elaborata per lo sviluppo internazionale della “meta Agrigento” ha ottenuto il plauso degli imprenditori e dei rappresentanti delle diverse cariche istituzionali presenti all’evento.

Oggi ha inizio un vero e concreto cambiamento: con “You On Tour” sarà possibile aumentare la visibilità del nostro territorio all’interno del circuito internazionale,   raddoppiare il tempo di soggiorno nelle strutture ricettive e registrare un incremento dei flussi turistici.  

 Dopo l’introduzione dell’arch. Giuseppe Parello direttore del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi e gli interventi del dott. Beniamino Biondi assessore al centro storico e al turismo, del direttore don Giuseppe Pontillo dei Beni Culturali Ecclesiastici Arcidiocesi di Agrigento e dell’avv. Giuseppe Taibi vice presidente regionale FAI e capo delegazione FAI Agrigento, il dott. Mazzara ha avviato la presentazione del progetto che è stato acclamato sotto tutti i punti di vista.

 «Il progetto – ha asserito il direttore Parello – è un prodotto di vera eccellenza che abbiamo deciso di patrocinare perché si tratta di  una proposta di qualità e di grande efficacia. Una validità che abbiamo avuto modo di constatare in questi anni e il portale internet sarà ulteriormente efficace. Finalmente la città comincia a muoversi in ambito turistico per lo sviluppo del nostro territorio».

 «Una grande opportunità per la città di Agrigento – ha continuato l’assessore Biondi –  un plauso dall’amministrazione comunale al dott. Vincenzo Mazzara sia per quanto riguarda la guida cartacea che per l’innovativo portale internet. In questi 4 anni solo con il supporto cartaceo si è riusciti a realizzare una connessione fisica e funzionale tra le attrattive del nostro territorio, anche quelle più nascoste, e i servizi dedicati al turista».

 Il progetto, avvalendosi di precise tecniche di marketing, promuove il “sogno Agrigento”. Le meraviglie del nostro territorio, le attrattive meno conosciute, i tesori nascosti, i servizi e le strutture turistiche aderenti non vengono semplicemente menzionate o illustrate ma raccontate utilizzando un linguaggio appositamente studiato e corredato da inedite gallerie fotografiche.

 “You On Tour” informa, emoziona e sorprende: in tal modo il turista conoscendo la nostra terra, non solo per la presenza della splendida Valle dei templi o della Scala dei Turchi, decide così di prolungare la sua permanenza. Questo obiettivo è stato in parte già raggiunto dalla guida cartacea (oltre 60.000 copie nel mondo) grazie alla quale molti turisti hanno deciso di continuare la propria vacanza nella nostra città e con il cosiddetto “passaparola” altri hanno raggiunto la meta Agrigento. Il portale, naturalmente, amplificherà tale aspetto apportando notevoli benefici all’intero territorio.

 Il sito internet rappresenta una vera svolta, basti solo pensare alla funzione “My Tour” con la quale il turista conoscendo le tante meraviglie da poter visitare pianificherà il suo viaggio, in autonomia e libertà, scegliendo dove alloggiare, dove mangiare, cosa ammirare e come muoversi. Il progetto offre soluzioni per tutti i gusti ed è stato elaborato per garantire una facile fruibilità e per soddisfare le esigente dei diversi viaggiatori.

 «Agrigento necessita di una nuova narrazione- ha aggiunto il dott. Taibi – ed è possibile realizzarla anche tramite You On Tour».

«Sono molto soddisfatto del lavoro svolto e dei consensi ricevuti – ha concluso il dott. Mazzara- abbiamo elaborato e pianificato uno strumento coerente con l’obiettivo principale: inserire il nostro territorio all’interno dei circuiti internazionali. Abbiamo sviluppato una strategia di marketing, sia cartaceo che web, che ci consentirà di raggiungere tale obiettivo. Il book giunge nel 2018 alla sua quinta edizione ed è certamente l’operazione di promozione territoriale più longeva che la nostra città abbia mai avuto. Adesso inizia una nuova avventura, il portale internet che integrandosi con il mezzo cartaceo genererà benefici per tutti gli attori del turismo».

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Economia, Eventi, In evidenza0 Comments

AGRIGENTO – Renzi ed Orlando visitano la stanza della memoria del Giudice Livatino

Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando e il leader del Pd, Matteo Renzi, sono arrivati in piazza Gallo, ad Agrigento, nello stabile che fu il palazzo di giustizia e che adesso è sede del Comune. Su invito del sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, hanno visitato la “Stanza della memoria” del giudice Rosario Livatino, il magistrato ucciso dalla mafia, lungo la statale 640, il 21 settembre del 1990.

Ad accogliere il ministro Orlando e il segretario del Pd Renzi, oltre al sindaco Firetto e al suo vice Elisa Virone, c’era il prefetto Nicola Diomede. Lo scorso ottobre, il giorno dell’ inaugurazione della “Stanza della memoria”, era arrivato in città anche il sottosegretario della presidenza del Consiglio dei ministri Maria Elena Boschi. Orlando e Renzi, prima di spostarsi nel Ragusano, visiteranno anche il vicino ex collegio dei padri Filippini per ammirare le opere esposte nella pinacoteca comunale e in particolare la collezione Sinatra dei pittori paesaggisti dell’Ottocento Siciliano.

Renzi nel quaderno dei ricordi di chi visita la stanza della memoria ha scritto: “Con la mano che trema, emozionato, pensando al sacrificio di Rosario Livatino, maestro per la nostre generazioni, martire laico delle istituzioni, testimone credibile del Vangelo, dico grazie alla città di Agrigento e al suo sindaco per avere restituito questo luogo alla memoria, cioè al futuro”.

“A mio giudizio, nella fase che stiamo vivendo, tutto ciò che è memoria, tutto ciò che è recupero della storia del nostro Paese è fondamentale. La memoria dei nostri martiri e dei nostri eroi aiuti soprattutto le nuove generazioni ad essere capaci di avere dei valori altrettanto forti e intensi”.

“Oggi il viaggio del Pd, in tutte le province italiane, che si avvia a conclusione, tocca un luogo particolarmente caro alla memoria e alla sensibilità di tutti noi – ha aggiunto – è il luogo nel quale ha lavorato il giudice Rosario Livatino che il 21 settembre del 1990 perse la vita e che è stato un testimone autentico e credibile, come diceva lui, oltre che credente dei valori profondi dell’umanità e della Carta Costituzionale oltre che di una intensa e straordinaria vita di fede che ha aperto la causa per la sua beatificazione”.

“Sono particolarmente felice che, in questo viaggio in cui siamo venuti a rendere omaggio alla memoria di Livatino, sono assieme al ministro della Giustizia, che è un compagno e collega di partito, ma che è qui come ministro di quel dicastero a cui Livatino apparteneva – prosegue Renzi – sono grato ad Andrea Orlando di essere qua così come sono grato al sindaco Lillo Firetto per averci accolto ma anche per aver deciso di spostare l’ufficio tecnico del Comune per restituire alla memoria il luogo in cui Livatino lavorava”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza0 Comments

PALERMO – Accoglienza dei deputati all’Ars, il primo è Claudio Fava

Un caffè, un cornetto e un succo di frutta. Poi la foto per il badge e il colloquio con i funzionari parlamentari che consegnano guide, manuali e password per l’accesso alle banche dati. Infine la compilazione di una serie di moduli per comunicare dati anagrafici ed personali. E’ questo il “percorso di accoglienza” dei nuovi parlamentari regionali allestito nella Sala Mattarella e nella Sala Verde di Palazzo dei Normanni. Il primo a presentarsi, questa mattina alle 10 in punto, è stato Claudio Fava (l’unico eletto nella lista Cento Passi).

“Sono stato parlamentare nazionale e parlamentare europeo – ha detto incontrando i giornalisti – e sono rimasto colpito dalla grande gentilezza e competenza dei funzionari che mi hanno accolto qui al Parlamento regionale: c’è un livello qualitativo molto alto, l’Ars deve tornare ad essere un punto di riferimento per la Sicilia”.

Per Fava si tratta di un ritorno: era già stato parlamentare regionale per pochi mesi, nel 1991con La Rete, prima di dimettersi per essere eletto alla Camera. Questa volta invece non lascerà il seggio di Sala d’Ercole. “Sono stato il primo a presentarmi oggi – ha detto – e sarò l’ultimo a spegnere la luce quando finirà la legislatura. Non mi dimetterò e non mi candiderò al Parlamento nazionale, resterò qui e, almeno in questa fase iniziale, aderirò al gruppo misto”.

Il secondo parlamentare “accolto”, arrivato intorno alle 10.30, è stato il neo assessore al Territorio Toto Cordaro. Il servizio di accoglienza sarà attivo oggi fino alle 19, e domani dalle 10 alle 13. Venerdì 15 dicembre la prima seduta.

Postato in Eventi, In evidenza, Politica0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

STATISTICHE

Site Info

TRS98