Archive | Spettacolo

AGRIGENTO – Premio Mimosa d’oro 2017 il 6 maggio al teatro Pirandello [VIDEO]

Ad Agrigento sabato 6 maggio, al Teatro Pirandello, dalle ore 17 in poi, si svolgerà la 27esima edizione del “Premio Mimosa d’oro 2017”, promosso dal Centro culturale Guttuso di Favara presieduto da Lina Urso Gucciardino. L’ingresso è gratuito. L’edizione 2017 del Premio Mimosa d’oro è stata assegnata a Titti Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile Nazionale. Poi, alla giovane e già affermata attrice favarese, Selene Caramazza, è stato assegnato il Premio “Mimosa d’oro Giovani 2017”. Sono stati inoltre assegnati dalla speciale Commissione i Riconoscimenti speciali a donne che si sono particolarmente distinte nel loro ambito d’azione. Si tratta di Gesuela Pullara, Commissario della Polizia Penitenziaria, Maria Volpe, Ispettore capo della Polizia di Stato, Irene Messina, campionessa italiana di Pentathlon lanci, Cinzia Favara presidente della Lad Onlus, associazione in favore dei bambini con malattie oncologiche, e le volontarie della Croce Rossa Italiana di Lampedusa. La serata sarà allietata dall’esibizione di alcuni ragazzi protagonisti delle note trasmissioni televisive “Ti lascio una canzone” e “Io canto”, e che sono allievi dell’Accademia dello spettacolo “Palladium” di Lia Minio e dell’Accademia “Le Muse” di Chiara Rizzo. Con loro anche gli allievi della Fit-Ballet-Performance di Giovanna Di Maria. La direzione artistica è affidata a Giuseppe Moscato che condurrà la serata con Gabriella Omodei. Ospite d’onore il cantautore Ron.

Postato in AGRIGENTO, Attualita', Cinema, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

AGRIGENTO – Al Teatro Pirandello “L’arte della beffa”

Ad Agrigento, giovedì prossimo, 20 aprile, al Teatro Pirandello, alle ore 21, il Teatro Stabile Nisseno rappresenterà in scena “L’arte della beffa”, commedia comica di Aldo Lo Castro, tratta da una novella del Decamerone, con Giovanni Speciale, Salvina Fama, Giuseppe Speciale, Adriano Dell’Utri, e Ilaria Giammusso. Regia di Cinzia Maccagnano. Il posto unico costa 10 euro. Informazioni e prevendita al Box Office, in via Imera 27, telefono 0922 20500.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Spettacolo0 Comments

TV – E’ morto Gianni Boncompagni, da Bandiera gialla a Non è la Rai

E’ morto a 84 anni, a Roma, Gianni Boncompagni. Nato ad Arezzo il 13 maggio 1932, è stato tra i grandi innovatori dello spettacolo italiano con Renzo Arbore, autore e conduttore di storici successi radiofonici come Bandiera gialla e Alto gradimento, e poi autore e regista di Pronto Raffaella?, Domenica In, Non è la Rai, Carramba.

Lo annunciano all’ANSA le figlie Claudia, Paola e Barbara: «Dopo  una lunga vita fortunata, circondato dalla famiglia e dagli amici se n’è andato papà, uomo dai molti talenti e padre  indimenticabile».

 La camera ardente sarà allestita martedì 18 aprile a Roma, alle 12, nella sede Rai di via Asiago 10. 

Dopo aver rivoluzionato il linguaggio radiofonico negli anni ’60 e ’70 con Bandiera gialla e Alto gradimento, complice l’amico di sempre Arbore, nel 1977 Boncompagni debutta in tv con Discoring. Poi arriva Pronto, Raffaella? (1984), condotto da Raffaella Carrà, di cui è stato pigmalione e fidanzato decennale, di Pronto, chi gioca? (1985), condotto da Enrica Bonaccorti e poi realizza tre edizioni di Domenica in.

Nel 1991 il passaggio a Mediaset, con Primadonna condotto da Eva Robin’s e soprattutto Non è la Rai, programma con cui lancia Ambra Angiolini che diventa l’idolo dei teenager. Tornato alla Rai, nel 1996-97 firma due edizioni di Macao (la prima con Alba Parietti, poi esclusa), la cui seconda edizione chiude per bassi ascolti. Ugualmente sfortunata l’esperienza di Crociera. Nel 2002 il rilancio con il Chiambretti c’è di Piero Chiambretti, tra informazione e varietà, poi tra il 2007 e il 2008 dirige e conduce Bombay su La7.

Papà della tv leggera, intelligente e imprevedibile, Boncompagni firma hit musicali come Ragazzo tristè di Patty Pravo e ‘Il mondò, successo mondiale lanciato nel 1965 da Jimmy Fontana, nonché tutte le hit di Raffaella Carrà, da ‘Tuca tucà a ‘Tanti augurì a ‘A far l’amore comincia tu”.

«Gianni Boncompagni è stato un pilastro, ha segnato la storia della radio e della tv», dice affranto Pippo Baudo apprendendo la notizia della scomparsa di “un grande amico. Con ironia e creatività ha rivoluzionato la radio con Renzo Arbore, con Alto gradimento che era una trasmissione modernissima. Penso ai tanti personaggi che ha inventato. Poi, quando si è dato alla tv – ricorda Baudo – ha portato la sua cifra anche sul piccolo schermo. E’ stato un grande scenografo, un eccezionale regista, un abile creatore di effetti. E non dimentichiamo che ha scritto anche tante nelle canzoni».

Boncompagni, sottolinea ancora Baudo, «è stato un talento multiforme, sempre spiritoso, ironico e autoironico. Negli ultimi tempi aveva scoperto il fascino della musica classica, aveva una discografia ricchissima, ascoltava von Karajan seguendolo su uno schermo gigante. La tv di oggi non gli interessava più, non la guardava, non era nelle sue corde».

«Nel ricordo di Gianni Boncompagni, penso agli anni trascorsi insieme lavorando in radio, alla sua intelligenza e alla sua ironia». E’ l’omaggio di Maurizio Costanzo all’autore e conduttore scomparso oggi.

«La nostra amicizia è nata quando avevamo all’incirca 25 anni. Un’amicizia non conclusa ora che eravamo più vicini agli Ottanta che ai Settanta, come diceva sempre lui con il suo straordinario spirito toscano. Per me è  stata un’amicizia provvidenziale, spero lo sia stato anche per lui». Renzo Arbore ricorda così Gianni Boncompagn. «Ci conoscemmo ai tempi di quando frequentavamo il corso di maestro programmatore, eravamo compagni di banco», ricorda ancora Abore, che con Boncompagni ha rivoluzionato la storia della radio e della tv in Italia.

«Aveva una visione moderna della vita, un senso d’umorismo all’avanguardia. Una visione che lo ha portato a rivoluzionare la radio e la tv. Spero di essergli stato utile con il mio atteggiamento più riflessivo e romantico, ma altrettanto teso a rivoluzionare la radio e la tv».

Postato in Cronaca, Dall'Italia, In evidenza, Spettacolo0 Comments

GROTTE – Al via il tour di Silvia Mezzanotte ex dei Matia Bazar

 

Lo spettacolo serale della domenica di Pasqua, che concluderà le manifestazioni della Settimana Santa grottese, avrà come protagonista d’eccezione la cantante Silvia Mezzanotte. Voce dei Matia Bazar dal 1999, con il gruppo vince nel 2002 il Festival di Sanremo portando il brano “Messaggio d’amore”.

Sul palco allestito in Piazza Marconi, domenica prossima si esibirà anche il duo di cabaret formato dal comico Carmelo Caccamo (in arte “la Signora Santina”) e dal presentatore Cristiano Di Stefano, affiatati artisti presenti nel palinsesto del programma “Insieme” .

Per concludere il ciclo di manifestazioni pasquali, intorno alle ore 24.00 in Piazza Anna Magnani (piazza mercato), il cielo si riempirà delle luci e dei colori che formeranno lo spettacolo pirotecnico proposto dalla ditta Zio Piro.

 

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

TV – “Isola dei famosi”, Raz Degan vince la dodicesima edizione

Si chiude la dodicesima edizione de l’Isola dei famosi con il trionfo di Raz Degan. L’ex modello israeliano ha battuto nella sfida conclusiva Simone Susinna. L’ultima puntata del reality di Canale 5 condotto da Alessia Marcuzzi ha visto i cinque finalisti sfidarsi tra prove e televoti all’Idroscalo di Milano. All’inzio della puntata Malena ha perso contro Simone, poi, le due prove immunità hanno sancito l’uscita di scena prima di Nancy e poi di Eva.

Dopo 68 giorni l’avventura è finita. Le parole dei cinque finalisti prima di lasciare l’Honduras fanno da cappello introduttivo all’entrata in scena di Alessia Marcuzzi, che dallo studio dà il benvenuto ai telespettatori, insieme a Vladimir Luxuria, per la serata finale del reality. Viene mandato in onda l’arrivo nel pomeriggio dei naufraghi all’Idroscalo di Milano, dove hanno affrontato il lancio dall’elicottero verso le acque.

Postato in Dall'Italia, Eventi, Gossip, In evidenza, Spettacolo0 Comments

AGRIGENTO – Carmen Consoli al teatro Pirandello il 12 e 13 aprile

Carmen Consoli ha chiesto fortemente di tornare ad Agrigento nella meravigliosa cornice del Teatro Pirandello, teatro di assoluta bellezza, che accoglierà l’Eco di sirene che vedrà sul palco Carmen Consoli, Emilia Belfiore (Violino), Claudia della Gatta (Violoncello), nuovo progetto in trio voluto dalla cantantessa per i grandi teatri storici italiani.

Come in quel concerto, la musica sarà la tela sulla quale tracciare riflessioni e impressioni personali; qui però i tre strumenti acustici si rimandano suggestioni diverse sugli stessi temi musicali e argomenti, dando così corpo all’ambivalenza connaturata al titolo stesso, Eco di sirene.

Non poteva certo mancare Agrigento per questa doppia opportunità a ridosso delle festività pasquali: un’occasione per turisti e residenti di trascorrere un momento di svago culturale e di festa nella straordinaria terra della Valle dei Templi, per assistere ad un concerto di una delle interpreti siciliane più importanti della musica Italiana.

I due concerti vantano il patrocinio del Comune di Agrigento, a conferma dell’apertura nella realizzazione di eventi culturali in città, e supportando l’organizzazione e curandone gli aspetti legati all’accoglienza.  

consoli_ecodisirene_live-6

 

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

AGRIGENTO – Mandorlo in fiore 2017, “Tempio d’oro” ex aequo Israele e Palestina [FOTO] [VD TG]

Nel cielo di Agrigento si sono alzate in volo le colombe bianche. Sul palco, allestito ai piedi del tempio della Concordia, è stato “urlato” il messaggio di pace. “Perché da qui – è stato detto – possa raggiungere tutto il mondo“. Israele e Palestina vincono il tempio d’oro, alzandolo al cielo mano nella mano.

Giornata conclusiva del Mandorlo in fiore. I gruppi folk dopo la sfilata di questa mattina, hanno dato vita allo spettacolo conclusivo trasmesso in diretta dalle quattro emittenti televisive della città. Sotto un sole primaverile, la kermesse ha, tradizionalmente, scelto la location più suggestiva: la Valle dei Templi. Il tempo della Concordia ha spalleggiato il festival internazionale del folklore.
Mani al cielo e spettatori che danno danno vita ad una improvvisata scenografia fatta di sorrisi e armonia. Applausi a scena aperta per Israele e Palestina. Ma da Agrigento, soprattutto, si è levato un forte ed importante messaggio di pace e fratellanza.

“Dal tempio della Concordia di Agrigento , il Mandorlo in fiore , incontro di Popoli e di tradizioni folkloriche, Incontro di culture. Da Agrigento, antica  città di accoglienza , un segno di speranza di pace” . Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto questo pomeriggio alla cerimonia di consegna del Tempio d’Oro,prestigioso riconoscimento  andato ex aequo ai gruppi di Israele e Palestina a conclusione della 72° Festa del Mandorlo in fiore.

E agli stessi gruppi è stato consegnato il premio «Re Capriata» dell’Assostampa di Agrigento.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Dal Mondo, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Spettacolo, Video0 Comments

AGRIGENTO – Vigilia di “Mandorlo in Fiore”

Dunque, si è alla Vigilia della 72° edizione della Sagra del Mandorlo in Fiore ad Agrigento. Inizia con un gesto d’amore la 17^ edizione del Festival Internazionale “I Bambini del Mondo”, che anche quest’anno apre il “Mandorlo in Fiore” di Agrigento. Tenendo fede al motto coniato dal loro “papà” Claudio Criscenzo, I gruppi internazionali partecipanti alla 17^ edizione del Festival Internazionale “I Bambini del Mondo”, riceveranno il saluto di benvenuto da parte del sindaco di Agrigento Lillo Firetto; il Direttore del Parco Archeologico Valle dei Templi, Giuseppe Parello; il Commissario straordinario Bernardo Campo e dal  presidente del Festival Giovanni Di Maida, sabato 4 marzo alle ore 10:00 presso il Collegio dei Filippini. Alle ore 11:00 ci sarà la tradizionale “Passeggiata della Pace e della Fratellanza” lungo la Via Sacra con esibizione finale dei gruppi internazionali ai piedi del Tempio di Giunone. 

Un ricco programma di eventi enogastronomici legati alla festa del Mandorlo firmato Slow Food Agrigento. Nella Chiesa di San Pietro, nel centro storico di Girgenti, Mercatino slow, “I laboratori del Gusto”, seminari e incontri con le scuole. Il programma ha inizio sabato 4 marzo con i Mercatini slow e alle 18 appuntamento con il primo Laboratorio del Gusto: “I prodotti del Parco & la capra girgentana”. Una degustazione dell’olio Diodoros al bicchiere accompagnato dal pane di tumminia; mandorle della Valle e vino Diodoros abbinato ai formaggi di capra girgentana e altri prodotti eccellenti, come la robiola di fattoria Vassallo, il fiocco di neve di Casusko,il ficu di Amantea. E ancora, domani sera, alle ore 20.30 al Teatro Pirandello, “La Sagra della Primavera” coreografia di Enrico Morelli, musica di Igor Stravinskij. A seguire, “Bolero” coreografia di Michele Merola , musica di Maurice Ravel e Stefano Corrias. Ingresso 10 euro.

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Musica, Spettacolo0 Comments

RACALMUTO – Carnevale 2017, vince “Super Mario Bross” davanti a migliaia di persone [VIDEO]

Grande successo, grande partecipazione di pubblico per l’edizione 2017 del carnevale racalmutese.  Non è il Carnevale di Sciacca e nemmeno quello di Acireale, ma quella di  quest’anno può essere considerata una kermesse apprezzata, grazie al meteo favorevole, la città di Racalmuto è stata invasa anche da visitatori dei comuni limitrofi e i due carri che hanno sfilato di ottimo livello. Insomma, il carnevale racalmutese ritorna ai fasti di un tempo. Musica, canti, balli, maschere e tanto divertimento  hanno fatto si che bambini, ragazzi, giovani e famiglie scendessero in piazza  e divertirsi. Secondo una stima migliaia di persone sono scese in piazza. I carri, intorno alle ore 22, si sono fermati in piazza Umberto 1 dove è seguita la discoteca ben animata dai Dj Gas e Alberto Stuto. A seguire la nomina del carro vincente e la premiazione del miglior gruppo e della migliore maschera scelti da un’apposita giuria che , ha avuto l’arduo compito di scegliere il miglior carro tra Super Mario Bross e la dea bendata, compito non facile. Alla fine il carro vincente è risultato, Mario Bross.

  “Ancora una volta i ragazzi di Racalmuto hanno dimostrato che il paese può trasmettere un’immagine positiva della nostra comunità”, commenta così l’assessore Cultura Turismo e Spettacolo del Comune di Racalmuto il grande successo del “Carnevale Racalmutese” che si è concluso ieri sera con migliaia di presenze in piazza, tra cui molti provenienti anche da Grotte, Castrofilippo, Canicattì e altri centri limitrofi.

“La serata conclusiva del nostro Carnevale – dice l’assessore Picone – ha dimostrato che il modello organizzativo avviato con questa amministrazione comunale funziona: coinvolgere i gruppi di ragazzi e riconoscere loro l’impegno per la realizzazione dei carri e cercare sempre più di coinvolgere la comunità. Con la Pro loco anche quest’anno siamo riusciti a mettere su un programma che ha coinvolto tutti, grandi e piccini”. “Ed inoltre – aggiunge – la presenza di molti venuti da fuori ha incoraggiato i commercianti che in questi giorni di Carnevale hanno avuto un positivo riscontro”.

Ieri sera, dopo la sfilata dei due carri allegorici per le vie del centro storico, in piazza Umberto I si è svolta la serata finale con discoteca all’aperto. Ha vinto l’edizione 2017 del Carnevale Racalmutese il carro allegorico “Super Mario”. Applausi e una targa anche al secondo carro, “La dea bendata”.

Premiati anche i ragazzi della scuola elementare, la miglior maschera e il miglior gruppo mascherato.

Sul palco il sindaco Emilio Messana ha ringraziato i ragazzi che hanno preparato i carri allegorici, gli artisti e quanti si sono impegnati per l’ottima riuscita della kermesse. Messana ha inoltre ringraziato pubblicamente la locale Stazione dei Carabinieri,  la Polizia municipale e la Pubblica Assistenza Volontari Riuniti per la presenza costante e la fattiva collaborazione per la riuscita dell’evento. Anche il consigliere comunale Sergio Pagliaro, membro della giuria “Carnevale 2017”, esprime soddisfazione per la kermesse

 

 

Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, Musica, RACALMUTO, Spettacolo, Video0 Comments

RACALMUTO – Carnevale 2017, la kermesse entra nel vivo [FOTO]

E’ entrato nel vivo l’edizione 2017 del carnevale racalmutese, con la prima uscita dei due carri, sabato sera. Musica , canti, balli, maschere e tanto divertimento hanno fatto si che bambini, ragazzi, giovani e famiglie scendessero  in piazza a divertirsi. In queste prime due giornate sé registrata la presenza anche di gente da fuori Racalmuto per la soddisfazione dell’amministrazione comunale , e in maniera particolare dell’assessore alla Cultura, Tursimo e Spettacolo , Salvatore Picone che, plaude, a quanti hanno provveduto con spirito di sacrificio alla realizzazione dei due carri allegorici, preparati dai gruppi di giovani del luogo, dedicati al mondo dei ragazzi e della fantascienza: “Super Mario” e “La Dea bendata”. Durante la kermesse, infatti, tutti si lasciano alle spalle i problemi della routine quotidiana e ballano per le vie del paese fino a tarda ora. Coriandoli, luci e suoni fanno da cornice a quello che ormai da anni è un appuntamento fisso per Racalmuto ma anche per i paesi limitrofi. Questa mattina, si è svolto  “Il carnevale dei bambini“, presso l’atrio della scuola elementare “Gen. Macaluso”.

Il “Martedì Grasso”, 28 febbraio, i carri riprenderanno vita alle ore 18,30 da via Garibaldi, nei pressi della chiesa di San Pasquale. E dalle ore 21:30 serata danzante in Piazza Umberto I dove si terrà la serata conclusiva con la consegna di premi ai carri, alla “Miglior maschera” e al “Miglior gruppo mascherato”.

E una giuria  appositamente istituita dal Presidente della Pro Loco di Racalmuto si riunirà questa sera, presso il Comune , per formalizzare e definire il giudizio di ognuno in relazione ai carri. Per giudicare le maschere ed i gruppi . I giurati sono provenienti da mondi doversi: Emilio Messana, Sindaco; Salvatore Picone assessore al ramo; Ivana Mantione, Presidente del Consiglio; Sergio Pagliaro , consigliere; Dario &Rossana di Racalmuto ieri e oggi , Facebook promoter; Massimo Castellana  della Pubblica Assistenza Volontari Riuniti; Lorella Farrauto dell’associazione Cristalli di sale; Sergio Scimè, docente e Nicolò Giangreco, giornalista.

Postato in Eventi, In evidenza, Musica, RACALMUTO, Spettacolo0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98