PALERMO – Posto fisso a 70 anni

A Palermo, dopo 40 anni di precariato, la maestra Bernarda Di Miceli, che compirà 70 anni il prossimo 14 febbraio, mercoledì si presenterà all’istituto Pio La Torre di Palermo per firmare il suo primo contratto a tempo indeterminato di docente di scuola primaria. La stessa maestra commenta: “Nella mia carriera ho avuto mille o duemila studenti, alcuni mi chiamavano mamma. Vorrà dire che adesso mi chiameranno nonna”. E la maestra Di Miceli, madre di sei figli, aggiunge: “Il mio primo giorno di scuola risale ai primi anni 70. Mia madre mi comunicò che mi avevano assegnato una supplenza: non avevamo nemmeno il telefono, era venuto direttamente il bidello a casa nostra, a Campofiorito, per consegnarmi la lettera d’incarico. Quel giorno ero felicissima, mi sembrò una conquista. Certo, non avrei mai immaginato che 40 anni dopo sarei stata ancora qui a lottare per una cattedra. Sarò probabilmente la docente più anziana mai assunta”.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Servizio mensa scolastica, in pagamento i voucher-rimborso all’Unicredit

Sono in pagamento presso la locale filiale dell’Unicredit Banco di Sicilia i voucher-rimborso per la mensa scolastica a favore degli alunni frequentanti la scuola dell’Infanzia “G. Lauricella” dell’Istituto comprensivo Leonardo Sciascia, per il periodo che va da settembre a dicembre 2016. Presso l’Ufficio Pubblica Istruzione è possibile consultare l’elenco dei genitori degli alunni aventi diritto, con la cifra corrispondente, composto da 82 nominativi. Gli interessati possono recarsi direttamente in banca. La somma che è stata impegnata e stanziata per tale periodo consentirà il rimborso per intero del costo dei singoli pasti consumati dai bambini. “Anche quest’anno  – dichiara la vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione dott.ssa Carmela Matteliano – siamo riusciti a garantire un importante servizio in favore dei nostri bambini, delle rispettive famiglie e della nostra scuola. Lo abbiamo sperimentato fin dal nostro insediamento ed è un tassello fondamentale nel mosaico di servizi portati avanti dalla nostra amministrazione in favore della nostra scuola”
“Siamo partiti con i servizi sociali e scolastici azzerati per la crisi economica e finanziaria che aveva portato il nostro Comune sull’orlo del dissesto finanziario – osserva il Sindaco Emilio Messana. Oggi il nostro Comune è all’avanguardia per la quantità e qualità dei servizi erogati, soprattutto in favore della
Scuola. È il risultato di un lavoro che ha coinvolto l’amministrazione, gli uffici, la dirigente scolastica, gli insegnanti, le famiglie. Insieme sapremo migliorare nell’interesse della nostra comunità.”

 

Postato in In evidenza, Politica, RACALMUTO, Scuola0 Comments

NISCEMI – Si torna in classe a metà luglio per recuperare le ore perse

Come nel film “Immaturi” circa 1200 studenti e 120 professori dell’Istituto di istruzione superiore “Leonardo Da Vinci”, di Niscemi, dovranno tornare a scuola, dal 17 al 22 luglio, per completare il numero di ore di presenza obbligatoria dell’anno scolastico 2016-2017, ridotto a dicembre e a gennaio per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. L’ordinanza è stata emessa dal preside, Fernando Cannizzo, d’intesa con il consiglio d’istituto e col consiglio dei docenti, su ricorso di due professori, Gaetano Giarracca e Vincenzo Traina, che hanno chiesto e ottenuto l’arrivo di ispettori scolastici.

La notizia ha colto di sorpresa centinaia di famiglie che già stavano per partire per le vacanze. Secondo alcuni esperti, se per i docenti la scuola potrebbe recuperare quote dello stipendio non dovuto, per gli studenti invece è a rischio l’esito dello scrutinio di promossi e ammessi agli esami di maturità, ancora in corso.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, Scuola0 Comments

La seconda prova della maturità: al Classico c’è Seneca

Seconda prova della Maturità 2017 stamani per circa mezzo milione di studenti impegnati con gli esami in tutta Italia. Al Classico i ragazzi dovranno vedersela con la versione di latino, mentre allo Scientifico, come di consueto, con Matematica. 

Tra le altre tracce, invece, diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane, tecniche della danza al liceo coreutico, tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali. 

Classico  

È Seneca l’autore proposto al liceo Classico per la versione di latino, con un brano tratto da «Il valore della filosofia». Nel testo l’autore parla del valore della filosofia e del bisogno che ne ha l’uomo, descrivendone quindi le caratteristiche e le finalità, specialmente in relazione agli aspetti pratici della vita. Sarà la filosofia, infatti, a indicarci la strada da seguire nel quotidiano e a dirigerci nelle situazioni di difficoltà. 

Stavolta i pronostici non sono stati disattesi, le ipotesi del toto-esame l’inizio davano Seneca come candidato principale: secondo il sondaggio di Skuola.net su 2500 maturandi, 1 su 4 (la maggioranza) si aspettava questo autore. 

Scientifico  

Protagonista della prova di matematica è una bicicletta con le ruote quadrate. Ai ragazzi è richiesto di risolvere uno dei due problemi e rispondere a cinque quesiti del questionario che comprendono integrali, limiti, geometria analitica, calcolo combinatorio. 

Il primo degli esercizi, il più difficile, è così strutturato: “Si può pedalare agevolmente con una bicicletta dalle quattro ruote? Si richiede uno studio di funzione con punti di non derivabilità”. Occorre quindi calcolare il profilo della pedana per far muovere il mezzo a ruote quadrate. Inoltre, gli studenti dovranno citare il caso del MoMath Museum of Mathematics di New York.  

Il secondo problema, riguarda una analisi e uno studio di funzione con limiti e grafici di derivata primitiva.  

Amministrazione Finanza e Marketing, traccia Economia aziendale  

È stato presentato ai candidati il report annuale di un’azienda di elettrodomestici. Si tratta di una analisi del mercato, della produzione dell’impresa, con alcune sacche di inefficienza; un’istantanea al 31/12/2015 del bilancio. Quali i provvedimenti del management per migliorare la performance aziendale? 

Scienze umane, opzione economico sociale: Diritto ed economia politica  

Ai maturandi è richiesto di svolgere una analisi economica con protagonista il tema della disoccupazione. Dovranno mettere in relazione il tasso di crescita/decrescita disoccupazione con le condizioni economiche di Usa e Uk dal 1955 al 2016, e, successivamente, nella seconda parte dell’esame, proporre alcuni quesiti relativi al tema. 

Informatica  

Il quesito riguarda la gestione di un’applicazione Web di car pooling. Gli studenti dovranno progettare la base dati e il progetto di massima di una funzionalità a scelta dell’applicazione, sia lato client che server. 

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

ESAMI MATURITA’ 2017 – Le tracce della prima prova: la robotica, i versi ecologisti di Caproni, disastri e ricostruzione

La lirica Versicoli quasi ecologici (tratta dalla raccolta Res Amissa) di Giorgio Caproni , intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre, per l’analisi del testo; la natura tra minaccia e idillio per il saggio breve in ambito artistico e letterario (fra gli allegati Leopardi, Montale e Pascoli, e i quadri “Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi” di William Turner e “Idillio primaverile” di Giuseppe Pellizza da Volpedo); «disastri e ricostruzione» per il saggio storico politico. Sono queste alcune delle tracce della prima prova dell’esame di Maturità 2017, quella di italiano, insieme a robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per il tema tecnico-scientifico; per l’attualità il concetto di progresso, sia materiale che civile (partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione”); i decenni 50 e 60, quelli del miracolo economico, per il tema storico, con considerazioni di Piero Bevilacqua (“Lezioni sull’Italia repubblicana”) e Paul Ginsborg (“Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”). 

Così per 500mila studenti italiani è cominciato questa mattina l’Esame di Stato. Più di 25mila le classi coinvolte e 12.675 le commissioni, composte da un presidente esterno più tre commissari interni e tre esterni. Ammesso il 96,3% degli iscritti.  

Il via alle 8,30 con la prova scritta d’italiano, uguale per tutti, che avrà una durata massima di 6 ore. Ad ogni maturando è stato consegnato un fascicolo contenente le tracce elaborate dal Miur. Agli studenti la scelta tra analisi del testo, saggio breve, tema storico o tema di attualità, a seconda del proprio interesse, della conoscenza dell’argomento e della propria capacità di scrittura, analisi e rielaborazione dei documenti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.  

Nella provincia agrigentina sono 4.729 i candidati, tra 4.370 interni e 359 esterni, suddivisi in 238 classi, innanzi a 119 commissioni e 385 commissari. Complessivamente in Sicilia saranno poco più di 47mila gli studenti impegnati con gli esami di maturità. La provincia agrigentina è la quarta per il numero di maturandi in Sicilia. La seconda prova, relativa all’indirizzo di studio, è prevista come sempre il giorno dopo, giovedì 22 giugno. Invece la terza prova si svolgerà lunedì 26 giugno, ha carattere multidisciplinare e verte su non più di cinque materie dell’ultimo anno di corso e non meno di quattro. Consiste nella risposta a quesiti singoli o multipli, nella soluzione di problemi o di casi pratici e professionali o nello sviluppo di progetti ed è strutturata in modo da consentire anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera. Gli orali iniziano il 30 giugno.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

FAVARA – L’istituto Ambrosini a lezione dallo Chef La Torre

A Favara, all’Istituto alberghiero Ambrosini, diretto da Milena Siracusa, si è concluso uno stage formativo nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, che gli studenti delle quarte classi hanno svolto nella prestigiosa azienda di banquetin di Pietro La Torre a Canicattì, un leader indiscusso nella ristorazione. Gli studenti dell’Ambrosini hanno potuto, per ben 40 ore, acquisire competenze necessarie per inserirsi nel mercato del lavoro, lavorando “sul campo” superando quel gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione. Gli studenti, in occasione del giorno conclusivo dello stage, guidati dalle sapienti mani dello Chef La Torre, hanno realizzato un primo piatto composto da risotto alla pescatora, ed un secondo piatto composto da baccalà scottato su vellutata di zucchine, patate e ciliegino, il tutto guarnito con cipolla caramellata e valeriana. Delle squisitezze per gli occhi ed il palato, che gli allievi hanno offerto ai propri genitori intervenuti, e allo staff dell’alberghiero, composto dalla Dirigente Milena Siracusa, Il vicepreside Giovanni Fontana ed i professori Angelo Trupia e Carmelo Rimini. Al termine della manifestazione agli studenti è stato consegnato un meritatissimo attestato.

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Legge 104, “Insegnanti in movimento” invoca accesso agli atti

Ad Agrigento l’associazione “Insegnanti in movimento”, che da tempo lotta per il rispetto dei requisiti per accedere ai benefici della legge 104 contro abusi e prevaricazioni, ha presentato, già un mese addietro, una richiesta di accesso agli atti all’Azienda sanitaria e all’Inps, senza però ricevere al momento alcuna risposta. Si tratta della richiesta per ottenere gli elenchi degli insegnanti convocati e sottoposti a visita per usufruire delle agevolazioni della legge 104. La stessa associazione “Insegnanti in movimento” si riversa di organizzare delle manifestazioni di protesta, innanzi alle sedi dell’Azienda sanitaria e dell’Istituto di previdenza, qualora non sia garantito l’accesso agli atti, in ossequio alla normativa sulla trasparenza.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Finanziamento per l’asilo nido del Villaggio Mosè, intervento del sindaco Firetto

“Prosegue il percorso intrapreso nella direzione del miglioramento della qualità del nostro patrimonio edilizio scolastico, cui abbiamo sempre riservato particolare attenzione, dopo gli interventi già effettuati nei mesi scorsi su diverse scuole comunali. Il Comune è destinatario di un finanziamento, per un importo di 80.000 Euro, per la realizzazione di un intervento di riqualificazione dell’asilo nido comunale di Villaggio Mosé. L’intervento prevede la sistemazione della copertura e degli spazi esterni”.Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto sul nuovo finanziamento per l’asilo nido comunale del Villaggio Mosè.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Politica, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Da Bari per conoscere Sciascia

Lettori di Pirandello e Sciascia in visita a Racalmuto. Ad organizzare il viaggio, per scoprire i luoghi di Luigi Pirandello e Leonardo Sciascia, è stata l’associazione culturale  “Donne in carriera” di Bari. Ad accompagnare i visitatori è stato l’assessore comunale Salvatore Picone. Il gruppo ha visitato la Fondazione Sciascia, l’aula scolastica del maestro Sciascia nella scuola elementare “Generale Macaluso”, la chiesa Madonna del Monte, il palazzo comunale, ex convento delle clarisse, il teatro Regina Margherita e la statua di Sciascia in piazza. “Abbiamo apprezzato molto – ha detto Gabriella Caruso, componente dell’associazione pugliese – la pinacoteca dedicata agli scrittori ed i libri della fondazione, un vero patrimonio collettivo”.

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Cupa, Vitellaro: “Nuovi corsi di laurea in collaborazione con la Kore”

Il capogruppo al Consiglio comunale di Agrigento di “Agrigento Cambia”, Pietro Vitellaro, annuncia con soddisfazione che alcuni nuovi corsi di laurea saranno attivati al Consorzio universitario di Agrigento in collaborazione con l’Università Kore di Enna. Pietro Vitellaro commenta: “Finalmente le notizie sul Polo universitario di Agrigento sono di speranza. Se pensiamo che solo un anno e mezzo fa regnava la disperazione, oggi, invece, si discute dell’apertura di nuovi corsi di laurea con Università come la Kore di Enna. Certo, si tratta di un piccolo passo, ancora il lavoro da fare è molto. Tuttavia ciò dimostra che la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta. Adesso, con più forza, rinnoviamo l’appello ai nostri deputati regionali nel difendere le prerogative dell’Università ad Agrigento modificando l’articolo 3 delle Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2017. Andiamo avanti convinti che con serietà e determinazione si arriva ovunque.”

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Politica, Scuola0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98