FAVARA – All’Ambrosini un Open day sul Pof

A Favara, venerdì prossimo, 29 settembre, all’Istituto Alberghiero Ambrosini, in via Guevara, dalle ore 16 in poi, si svolgerà un “open day” rivolto alle famiglie degli studenti delle prime classi al fine di renderle partecipi della costruzione del Pof, il Piano dell’offerta formativa. I genitori conosceranno i docenti e il funzionamento della scuola, e a loro sarà offerta la possibilità di proporre iniziative nel merito dell’offerta formativa. La preside dell’Ambrosini, Milena Siracusa, afferma: “Il tema dell’accoglienza e dell’appartenenza sono da noi ritenuti elementi fondamentali per la costruzione di relazioni autenticamente collaborative tra i diversi attori della vita scolastica. Tutti dobbiamo sentire la nostra scuola come una casa comune, come il laboratorio dell’educazione, della formazione, dell’istruzione: una casa-laboratorio, appunto, dove ognuno ha un compito preciso, che si traduce nell’elaborazione e realizzazione di positivi progetti, finalizzati al bene dei giovani”.

allievi-alberghiero1

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Prima campanella al Fermi, illustrati gli stage formativi e l’alternanza scuola-lavoro

Inaugurato l’anno scolastico all’istituto statale di istruzione superiore “Enrico Fermi” di Racalmuto. Gli alunni dei due indirizzi, quello di tecnico per i servizi socio-sanitari e quello di manutenzione ed assistenza tecnica, assieme ai loro genitori, hanno incontrato i docenti, la dirigente della scuola, Elisa Casalicchio,  la responsabile di sede, Tiziana Messina e l’arciprete di Racalmuto, don Diego Martorana.

E’ stata un’occasione per illustrare, in modo particolare agli alunni delle due prime classi, non solo i contenuti ed i programmi, ma anche  le numerosissime iniziative culturali, gli stage formativi e le attività di alternanza scuola-lavoro organizzate dal “Fermi” di  Racalmuto,  assieme al Parco archeologico di Agrigento, la fondazione Leonardo Sciascia e le strutture socio-sanitarie del territorio, nonché assieme a delle grosse realtà imprenditoriali, quali la miniera e la raffineria di sale dell’ Italkali.

L’istituto “Enrico Fermi” di Racalmuto si ripropone, anche per l’anno scolastico appena iniziato, di continuare a diversificare la propria offerta formativa, continuando a stabilire delle virtuose interazioni  con le realtà socio-ecomiche e produttive dell’interland di Racalmuto. 

L’obiettivo  rimane sempre quello di garantire agli studenti, al termine del percorso di studi, oltre che un’adeguata preparazione che consenta loro di affrontare gli studi universitari, anche delle immediate opportunità di lavoro, grazie all’intensa attività di interscambio socio-culturale e ad una fitta rete di contatti coni vari settori economico-produttivi e dei servizi. 

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Il Commissario Giuseppe Marino rivolge un sentito augurio al mondo della scuola per il nuovo anno scolastico.

Il Commissario straordinario dott. Giuseppe Marino del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, ex Provincia Regionale, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico 2017/2018, si rivolge agli studenti, agli operatori e dirigenti scolastici, ai docenti,  attraverso una lettera aperta inviata alle scuole:

 “Carissimi studenti, Dirigenti, Docenti, in occasione dell’inizio di questo nuovo anno scolastico desidero rivolgerVi l’augurio di un percorso educativo sereno costruttivo e ricco di opportunità e traguardi.

La scuola è il punto di partenza delle nostre idee, delle nostre aspirazioni e del processo di costruzione del nostro futuro. Mi rivolgo soprattutto ai ragazzi, perché lo studio apre le strade del Vostro avvenire, fate in modo che ciò che voi desiderate possa diventare reale e concreto, ma affinché questo accada è necessario uno studio continuo e quotidiano che vi richiederà rinunce e sacrifico. Studiate leggete ed approfondite e diventate esempi per le generazioni future.

L’istruzione è un pilastro fondamentale di tutto il progresso sociale politico ed umano, ed anche quando le porte degli Istituti scolastici si chiuderanno, vi accompagnerà sempre il ricordo dell’esperienza di vita maturata, ripescando dal bagaglio che nella scuola e grazie agli insegnanti avete riempito. Oggi più che mai abbiamo bisogno del sapere, delle energie dei talenti e dell’entusiasmo e del successo formativo di ogni singolo studente .

 Nuove strade ed innumerevoli sfide vi attendono, ma sono certo che riuscirete a dare un valido e insostituibile sostegno alla costruzione di un futuro migliore.

So che sono tante le cose da fare nei nostri Istituti, servono aule, laboratori, palestre ma in un periodo di emergenza educativa, economica e sociale non è possibile invocare una scuola diversa per qualità e servizi, per queste ragioni mi appello al senso civico di ognuno di voi affinché rispettiate il decoro di questi beni comuni  facendone   un uso consapevole e responsabile e diventarne custodi. Anche da oggi si costruisce la comunità di domani.  

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Inizio anno scolastico il 14 settembre: la Dirigente rende noto l’orario

La dirigente Prof.ssa Rosa Pia Raimondi,rende noto alla cittadinanza di Racalmuto che l’attività didattica dell’istituto comprensorio Leonardo Sciascia per il  nuovo anno scolastico inizia il 14 settembre e comunica l’orario per la stagione 2017/2018.

Il sorteggio delle sezioni per gli alunni che frequenteranno le classi prime sarà il 12 settembre.

Orario dei sorteggi:

  • secondaria di primo grado ore 9:30;
  • primaria ore 10:30;
  • sezioni di 3 anni infanzia ore 11,30.

 

Per la prima settimana  è prevista una riduzione dell’orario scolastico, da lunedì 18 settembre orario completo per tutti gli alunni., come deliberato dal consiglio di Istituto.

SCUOLA DELL’INFANZIA PLESSI LAURICELLA  e  AGAZZI

Giorno 14  settembre dalle ore 8,00 alle ore 11,00

Giorno 15 settembre dalle ore 8,00 alle ore 12,00

Dal 18/09/2017 e fino all’attivazione della mensa scolastica  sezioni a tempo ordinario dalle ore 8,00 alle ore 14,00 sezioni a tempo ridotto ore 8,00/13,00

SCUOLA PRIMARIA PLESSO ALAIMO

Giorno 14 settembre dalle ore 8,05 alle ore 11,05

Giorno 15 e 16 settembre dalle ore 8,05 alle 12,05

dal 18/09/2017 fino al termine delle attività didattiche dal lunedì al venerdì dalle ore 8,05 alle 13,29

SCUOLA PRIMARIA PLESSO MACALUSO

Giorno 14 settembre dalle ore 8,05 alle ore 11,05

Giorno 15 e 16 settembre dalle ore 8,05 alle 12,05

dal 18/09/2017 fino al termine delle attività didattiche dal lunedì al venerdì dalle ore 8,05 alle 13,29

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PLESSO D’ASARO

Giorno 14 settembre dalle ore 8,10 alle ore 11,10

Dal 15 al 16 settembre dalle ore 8,10 alle ore 12,10

dal 18/09/2017 fino al termine delle attività didattiche dalle ore 8,10 alle ore 13,10.

Postato in Eventi, In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

AGRIGENTO – Morta la preside Maria Giovanna Cassaro: il ricordo del Provveditore Zarbo

Ad Agrigento è morta prematuramente la docente Maria Giovanna Cassaro, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Esseneto, personalità di rilievo nell’ambito formativo, educativo e didattico agrigentino, attenta, preparata, scrupolosa, una preziosa fonte e occasione di progresso sociale e civile, iniziando dai più giovani, che, purtroppo, da oggi manca all’appello. La nostra emittente Studio 98 , si stringe attorno al dolore dei familiari.

Il direttore dell’Ufficio scolastico provinciale di Agrigento, Raffaele Zarbo, interviene a seguito della morte della preside Maria Giovanna Cassaro, e afferma: “La prematura scomparsa della Dirigente Maria Giovanna Cassaro ci lascia affranti e increduli. Il primo pensiero è per lei: per l’interruzione del suo progetto di vita, improntato all’impegno e alla gioia di promuovere con entusiasmo, competenza e creatività la crescita personale e sociale degli allievi e del personale da lei diretto, nonché per il suo contributo di lucida intelligenza quale animatrice culturale nel territorio. Rivolgiamo un pensiero particolare di cordoglio ai suoi familiari, messi a dura prova dalla prematura scomparsa. Condividiamo altresì il dolore di tutta la comunità scolastica, alunni, docenti, personale Ata e di tutti noi, che anche meno vicini siamo partecipi, perché la morte di una giovane donna colpisce tutta la comunità. Una vita che si spegne troppo presto toglie un po’ di futuro e di fiducia a tutti. Ci conforta il fatto che la vita della Dirigente Maria Giovanna Cassaro è stata intensa, vissuta con impegno e dedizione nell’arco della sua lunga carriera e in tutti i ruoli istituzionali. Noi dobbiamo ricordarla con il sorriso che la caratterizzava, perché Lei sta andando avanti con il suo viaggio. A voi alunni chiedo di ricordarla sempre come colei che ha speso gran parte della propria vita per aprirvi al futuro” – conclude Raffaele Zarbo.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Scuola0 Comments

PALERMO – Posto fisso a 70 anni

A Palermo, dopo 40 anni di precariato, la maestra Bernarda Di Miceli, che compirà 70 anni il prossimo 14 febbraio, mercoledì si presenterà all’istituto Pio La Torre di Palermo per firmare il suo primo contratto a tempo indeterminato di docente di scuola primaria. La stessa maestra commenta: “Nella mia carriera ho avuto mille o duemila studenti, alcuni mi chiamavano mamma. Vorrà dire che adesso mi chiameranno nonna”. E la maestra Di Miceli, madre di sei figli, aggiunge: “Il mio primo giorno di scuola risale ai primi anni 70. Mia madre mi comunicò che mi avevano assegnato una supplenza: non avevamo nemmeno il telefono, era venuto direttamente il bidello a casa nostra, a Campofiorito, per consegnarmi la lettera d’incarico. Quel giorno ero felicissima, mi sembrò una conquista. Certo, non avrei mai immaginato che 40 anni dopo sarei stata ancora qui a lottare per una cattedra. Sarò probabilmente la docente più anziana mai assunta”.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Servizio mensa scolastica, in pagamento i voucher-rimborso all’Unicredit

Sono in pagamento presso la locale filiale dell’Unicredit Banco di Sicilia i voucher-rimborso per la mensa scolastica a favore degli alunni frequentanti la scuola dell’Infanzia “G. Lauricella” dell’Istituto comprensivo Leonardo Sciascia, per il periodo che va da settembre a dicembre 2016. Presso l’Ufficio Pubblica Istruzione è possibile consultare l’elenco dei genitori degli alunni aventi diritto, con la cifra corrispondente, composto da 82 nominativi. Gli interessati possono recarsi direttamente in banca. La somma che è stata impegnata e stanziata per tale periodo consentirà il rimborso per intero del costo dei singoli pasti consumati dai bambini. “Anche quest’anno  – dichiara la vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione dott.ssa Carmela Matteliano – siamo riusciti a garantire un importante servizio in favore dei nostri bambini, delle rispettive famiglie e della nostra scuola. Lo abbiamo sperimentato fin dal nostro insediamento ed è un tassello fondamentale nel mosaico di servizi portati avanti dalla nostra amministrazione in favore della nostra scuola”
“Siamo partiti con i servizi sociali e scolastici azzerati per la crisi economica e finanziaria che aveva portato il nostro Comune sull’orlo del dissesto finanziario – osserva il Sindaco Emilio Messana. Oggi il nostro Comune è all’avanguardia per la quantità e qualità dei servizi erogati, soprattutto in favore della
Scuola. È il risultato di un lavoro che ha coinvolto l’amministrazione, gli uffici, la dirigente scolastica, gli insegnanti, le famiglie. Insieme sapremo migliorare nell’interesse della nostra comunità.”

 

Postato in In evidenza, Politica, RACALMUTO, Scuola0 Comments

NISCEMI – Si torna in classe a metà luglio per recuperare le ore perse

Come nel film “Immaturi” circa 1200 studenti e 120 professori dell’Istituto di istruzione superiore “Leonardo Da Vinci”, di Niscemi, dovranno tornare a scuola, dal 17 al 22 luglio, per completare il numero di ore di presenza obbligatoria dell’anno scolastico 2016-2017, ridotto a dicembre e a gennaio per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. L’ordinanza è stata emessa dal preside, Fernando Cannizzo, d’intesa con il consiglio d’istituto e col consiglio dei docenti, su ricorso di due professori, Gaetano Giarracca e Vincenzo Traina, che hanno chiesto e ottenuto l’arrivo di ispettori scolastici.

La notizia ha colto di sorpresa centinaia di famiglie che già stavano per partire per le vacanze. Secondo alcuni esperti, se per i docenti la scuola potrebbe recuperare quote dello stipendio non dovuto, per gli studenti invece è a rischio l’esito dello scrutinio di promossi e ammessi agli esami di maturità, ancora in corso.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, Scuola0 Comments

La seconda prova della maturità: al Classico c’è Seneca

Seconda prova della Maturità 2017 stamani per circa mezzo milione di studenti impegnati con gli esami in tutta Italia. Al Classico i ragazzi dovranno vedersela con la versione di latino, mentre allo Scientifico, come di consueto, con Matematica. 

Tra le altre tracce, invece, diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane, tecniche della danza al liceo coreutico, tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali. 

Classico  

È Seneca l’autore proposto al liceo Classico per la versione di latino, con un brano tratto da «Il valore della filosofia». Nel testo l’autore parla del valore della filosofia e del bisogno che ne ha l’uomo, descrivendone quindi le caratteristiche e le finalità, specialmente in relazione agli aspetti pratici della vita. Sarà la filosofia, infatti, a indicarci la strada da seguire nel quotidiano e a dirigerci nelle situazioni di difficoltà. 

Stavolta i pronostici non sono stati disattesi, le ipotesi del toto-esame l’inizio davano Seneca come candidato principale: secondo il sondaggio di Skuola.net su 2500 maturandi, 1 su 4 (la maggioranza) si aspettava questo autore. 

Scientifico  

Protagonista della prova di matematica è una bicicletta con le ruote quadrate. Ai ragazzi è richiesto di risolvere uno dei due problemi e rispondere a cinque quesiti del questionario che comprendono integrali, limiti, geometria analitica, calcolo combinatorio. 

Il primo degli esercizi, il più difficile, è così strutturato: “Si può pedalare agevolmente con una bicicletta dalle quattro ruote? Si richiede uno studio di funzione con punti di non derivabilità”. Occorre quindi calcolare il profilo della pedana per far muovere il mezzo a ruote quadrate. Inoltre, gli studenti dovranno citare il caso del MoMath Museum of Mathematics di New York.  

Il secondo problema, riguarda una analisi e uno studio di funzione con limiti e grafici di derivata primitiva.  

Amministrazione Finanza e Marketing, traccia Economia aziendale  

È stato presentato ai candidati il report annuale di un’azienda di elettrodomestici. Si tratta di una analisi del mercato, della produzione dell’impresa, con alcune sacche di inefficienza; un’istantanea al 31/12/2015 del bilancio. Quali i provvedimenti del management per migliorare la performance aziendale? 

Scienze umane, opzione economico sociale: Diritto ed economia politica  

Ai maturandi è richiesto di svolgere una analisi economica con protagonista il tema della disoccupazione. Dovranno mettere in relazione il tasso di crescita/decrescita disoccupazione con le condizioni economiche di Usa e Uk dal 1955 al 2016, e, successivamente, nella seconda parte dell’esame, proporre alcuni quesiti relativi al tema. 

Informatica  

Il quesito riguarda la gestione di un’applicazione Web di car pooling. Gli studenti dovranno progettare la base dati e il progetto di massima di una funzionalità a scelta dell’applicazione, sia lato client che server. 

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

ESAMI MATURITA’ 2017 – Le tracce della prima prova: la robotica, i versi ecologisti di Caproni, disastri e ricostruzione

La lirica Versicoli quasi ecologici (tratta dalla raccolta Res Amissa) di Giorgio Caproni , intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre, per l’analisi del testo; la natura tra minaccia e idillio per il saggio breve in ambito artistico e letterario (fra gli allegati Leopardi, Montale e Pascoli, e i quadri “Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi” di William Turner e “Idillio primaverile” di Giuseppe Pellizza da Volpedo); «disastri e ricostruzione» per il saggio storico politico. Sono queste alcune delle tracce della prima prova dell’esame di Maturità 2017, quella di italiano, insieme a robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per il tema tecnico-scientifico; per l’attualità il concetto di progresso, sia materiale che civile (partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione”); i decenni 50 e 60, quelli del miracolo economico, per il tema storico, con considerazioni di Piero Bevilacqua (“Lezioni sull’Italia repubblicana”) e Paul Ginsborg (“Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”). 

Così per 500mila studenti italiani è cominciato questa mattina l’Esame di Stato. Più di 25mila le classi coinvolte e 12.675 le commissioni, composte da un presidente esterno più tre commissari interni e tre esterni. Ammesso il 96,3% degli iscritti.  

Il via alle 8,30 con la prova scritta d’italiano, uguale per tutti, che avrà una durata massima di 6 ore. Ad ogni maturando è stato consegnato un fascicolo contenente le tracce elaborate dal Miur. Agli studenti la scelta tra analisi del testo, saggio breve, tema storico o tema di attualità, a seconda del proprio interesse, della conoscenza dell’argomento e della propria capacità di scrittura, analisi e rielaborazione dei documenti messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione.  

Nella provincia agrigentina sono 4.729 i candidati, tra 4.370 interni e 359 esterni, suddivisi in 238 classi, innanzi a 119 commissioni e 385 commissari. Complessivamente in Sicilia saranno poco più di 47mila gli studenti impegnati con gli esami di maturità. La provincia agrigentina è la quarta per il numero di maturandi in Sicilia. La seconda prova, relativa all’indirizzo di studio, è prevista come sempre il giorno dopo, giovedì 22 giugno. Invece la terza prova si svolgerà lunedì 26 giugno, ha carattere multidisciplinare e verte su non più di cinque materie dell’ultimo anno di corso e non meno di quattro. Consiste nella risposta a quesiti singoli o multipli, nella soluzione di problemi o di casi pratici e professionali o nello sviluppo di progetti ed è strutturata in modo da consentire anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera. Gli orali iniziano il 30 giugno.

Postato in Attualita', Cronaca, Cultura, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Scuola0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98