Archive | In evidenza

ALLERTA MALTEMPO – Nubifragio a Sciacca [FOTO][VIDEO]

A meno di due mesi dall’alluvione del 25 novembre, è tornata ad abbattersi su Sciacca (Agrigento) una nuova bomba d’acqua. La pioggia torrenziale ha già causato numerosi allagamenti, facendo straripare i torrenti Foggia, San Marco e Cansalamone, causando frane e diverse interruzioni stradali. La statale 115 è interrotta, all’altezza della galleria Belvedere, a causa di una fogna saltata.

Un fulmine ha colpito un semaforo in pieno centro abitato. Al momento non si segnalano danni alle persone, ma il sindaco Fabrizio Di Paola, comunque, ha utilizzato i social network e i siti d’informazione locali per appellarsi alla cittadinanza a non lasciare le proprie abitazioni, per domani scuole chiuse. C’è il timore che possano verificarsi altre tragedie, come quella di Vincenzo Bono, l’uomo disperso nel nubifragio di due mesi fa e non ancora ritrovato. In queste ore protezione civile e vigili del fuoco stanno effettuando numerosi sopralluoghi nelle zone più critiche. Ci sarebbero gravi danni ad immobili e attività commerciali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

PROMOZIONE “Libertas Racalmuto – Raffadali” rinviata sullo 0-0 al termine del primo tempo

Il Direttore di gara di Fermo, il Sig. Simone Pistarelli, dopo un sopralluogo effettuato insieme ai suoi assistenti, al termine del primo tempo,ha ritenuto che non ci fossero più le condizioni per poter proseguire il big- match della giornata “Libertas Racalmuto – Raffadali”, facnedo rimanere le due squadre dentro gli spogliatoi. Eppure, i primi 45 minuti di gioco non hanno deluso gli infreddoliti presenti sugli spalti dello stadio di Grotte. Nonostante le già proibitive condizioni del campo, le due squadre non si sono risparmiate, dando vita ad una partita seppur equilibrata con spunti interessanti dall’una e dell’altra parte. Sembra partire meglio la formazione di mister Mattina, con un leggero predominio nel possesso palla e con tentativi di soprendere la retroguardia racalmutese con tiri da fuori. Ma alla lunga viene fuori la Libertas che ci prova con una conclusione di Cozma respinta da Tilaro, un colpo di testa di Moreno Tartaglia finito di poco alto e un tentativo di Hassan bravo a dribblare un paio di avversari , ma poco lucido davanti al portiere al momento del tiro con Tilaro bravo ad anticiparlo. Insomma, può essere sintetizzata cosi la sfida d’alta classifica tra le due agrigentine che, presto si rivedranno per recuperare il match. C’è la seria possibilità che la Libertas Racalmuto possa incontrare le prime due della classe nel giro di 4 giorni, con l’esito delle gare, non del tutto scontato per le due battistrada.

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Sport0 Comments

MALTEMPO – E’ allerta meteo anche a Racalmuto

COMUNE DI RACALMUTO
AVVISO ALLA CITTADINANZA
ALLERTA METEO PER FORTI TEMPORALI 22 GENNAIO 2017.
SI INFORMA LA CITTADINANZA CHE IL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE REGIONALE CON AVVISO N. 17021 VALIDO FINO ALLE ORE 24 DI DOMANI 22 GENNAIO HA COMUNICATO CHE SI PREVEDE IL PERSISTERE DI VENTI DI BURRASCA O BURRASCA FORTE DAI QUADRANTI ORIENTALI IN RAPIDA ESTENSIONE, PRECIPITAZIONI SPARSE TENDENTI A DIFFUSE CON FENOMENI A PREVALENTE CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA E FORTI RAFFICHE DI VENTO..
SI INVITANO, PERTANTO, I CITTADINI A LIBERARE VERANDE, BALCONI E TERRAZZE DA OGNI OGGETTO CHE, A CAUSA DEL FORTE VENTO, POTREBBE SPOSTARSI E QUINDI CAUSARE PERICOLO PER LA PUBBLICA E PRIVATA INCOLUMITA’, VERIFICANDO, ALTRESI’, CHE GLI AUTOMEZZI, SE NON CUSTODITI IN GARAGE, VENGANO PARCHEGGIATI IN MANIERA TALE DA NON OSTRUIRE IL PASSAGGIO DEI MEZZI DI SOCCORSO E NON COSTITUISCANO PERICOLO A TERZI.
SI RACCOMANDA, ALTRESi’, DI TENERSI LONTANI DA STRUTTURE PRECARIE E VULNERABILI (VERANDE, PONTEGGI, CARTELLONI PUBBLICITARI, ALBERI, STRUTTURE PARTICOLARMENTE ALTE E SERRE AGRICOLE).
SI CONSIGLIA DI NON SOGGIORNARE NEI LOCALI SEMINTERRATI O COMUNQUE POSTI AL DI SOTTO DEL LIVELLO STRADALE, DI PRESTARE ATTENZIONE AL DEFLUIRE DELLE ACQUE SUPERFICIALI LUNGO LE VIE URBANE ED EXTRA URBANE, AI POSSIBILI ALLAGAMENTI NELLE AREE DEPRESSE DOVUTI AL RISTAGNO DELLE ACQUE, ALLA POSSIBILE INCAPACITÀ DI DRENAGGIO DA PARTE DELLA RETE FOGNARIA DEL CENTRO STORICO.
IN SEGUITO AL PRESENTE AVVISO, SI INVITANO, ALTRESI’, I CITTADINI A STARE LONTANI A SCOPO PRECAUZIONALE DA STRUTTURE PRECARIE, PER LA SALVAGUARDIA DELL’INCOLUMITA’ PUBBLICA E PRIVATA, E A RIMANERE A CASA NELLA GIORNATA DI DOMANI, DURANTE I FENOMENI DI PRECIPITAZIONI INTENSE, FATTA ECCEZIONE PER EMERGENZE E/O URGENZE INDIFFERIBILI.
Il SINDACO
EMILIO MESSANA

Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

REGALBUTO – Scippa 2.500 euro a un anziano

Stamattina i carabinieri di Regalbuto, in ottemperanza a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Enna, hanno arrestato il 39enne Stefano Meli, pluripregiudicato, per rapina a un 81enne che aveva appena prelevato all’ufficio postale poco più di 2.500 euro.

si trovava lungo le vie del centro è stato avvicinato dal Meli, il quale dopo averlo immobilizzato dal bacino, torcendogli il braccio con violenza, gli ha strappato il denaro

Dopo le formalità di rito è stato condotto presso la Casa circondariale di Enna. Meli era già fionito in manette nel 2015 per lo stesso reato.

Postato in Cronaca, ENNA, In evidenza0 Comments

RACALMUTO – Proficua trasferta a Palermo dei consiglieri Mantione, Maniglia e Pagliaro su rinnovo Precari e Prg

Mentre il Sindaco Messana e la sua giunta, con il supporto dei voltagabbana della lista Borsellino, continuano a dimostrare la loro inadeguatezza, affrontando delicatissimi problemi, quali il rinnovo dei precari e la revisione del P.R.G., con un atteggiamento burocratico, scrivendo lettere e facendo telefonate, i consiglieri comunali di “Racalmuto prima di tutto”, si impegnano con decisione e con il gusto atteggiamento per la risoluzione dei problemi.

Ieri 20 gennaio 2017, infatti, il presidente del Consiglio Mantione ed i consiglieri comunali Maniglia e Pagliaro, in rappresentanza di tutti gli otto consiglieri, si sono recati a Palermo presso l’Assessorato regionale Autonomie Locali e Funzione Pubblica, per il rinnovo dei precari, e presso l’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, per il P.R.G.

Mantione, Maniglia e Pagliaro alle ore 10,30 hanno incontrato il direttore generale dell’Assessorato Autonomie Locali e Funzione Pubblica, Arch. Giuseppe Morale, per sollecitare una soluzione per i precari di Racalmuto, in riferimento alla legge n.27 del 29 dicembre 2016, che prevede, per i comuni che hanno fatto ricorso al piano di riequilibrio finanziario, la proroga con il numero di ore in corso al 31 dicembre 2014. I consiglieri comunali hanno evidenziato come nella fattispecie del Comune di Racalmuto, questo porterebbe ad una grande penalizzazione dei lavoratori precari poichè, per effetto del piano di riequilibrio, a quella data i contratti erano stipulati per 18 ore settimanali, nonostante, nel corso dell’anno 2014 i contratti erano stati prorogati per 24 ore settimanali. Da conteggi effettuati emergerebbe che la disponibilità finanziarie con i soli fondi regionali sarebbe stata sufficiente per oltre 21 ore settimanali. I consiglieri comunali hanno chiesto una soluzione per la realtà del comune di Racalmuto. Il D.G. si è impegnato ad effettuare un approfondimento. In caso di esito negativo rimane la strada di un emendamento alla legge n. 27/2001, in sede di approvazione della Legge Finanziaria, nel prossimo mese di febbraio, al fine di consentire la proroga dei contratti in base alle risorse finanziarie assegnate al Comune dalla Regione al 31 dicembre 2014, per un maggior numero di ore. I consiglieri comunali di “Racalmuto prima di tutto”, seguiranno passo passo l’evolversi della situazione, anche incontrando i deputati regionali e daranno tempestive, doverose e puntuali informazioni ai precari.

Alle 12,30 Mantione, Maniglia e Pagliaro si sono recati all’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente per incontrare il Funzionario Arch. Sacco, che si sta occupando dell’iter di approvazione del Piano Regolatore di Racalmuto.

L’incontro,svoltosi con l’assoluta disponibilità del funzionario, è servito ai Consiglieri per conoscere lo stato di attuazione dello strumento urbanistico e per sollecitare i tempi di approvazione dell’importante e strategico Piano.

Il funzionario ha comunicato di avere già quasi completato l’iter di sua competenza per la trasmissione al Comitato Regionale Urbanistica , ma che è ancora in attesa di ricevere dal Comune di Racalmuto, l’attestazione relativa alla pubblicazione delle osservazioni al piano. I consiglieri si sono impegnati a sollecitare il Comune ad inviare la suddetta attestazione con immediatezza, in qual caso l’Arch. Sacco si è impegnato, a sua volta, a trasmettere gli atti al C.R.U. per la seduta del 20 febbraio p.v.

Postato in Cronaca, In evidenza, Politica, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – Petizione della cassa forense

Ancora una volta gli avvocati agrigentini si ricompattano aderendo all’iniziativa avviata a livello nazionale dai colleghi di Catania per “la riduzione drastica e immediata dei costi della Cassa Forense”.

Dopo il successo ottenuto con la protesta contro la riforma delle Legge Professionale Forense che prevedeva la cancellazione dall’albo a seguito del mancato pagamento dei contributi previdenziali, ritengono sia necessario con la stessa determinazione, insistere nel richiedere una totale revisione dei costi imposti dalla Cassa Forense.

L’Avv. Barbara Garascia, tra i promotori dell’iniziativa, dichiara “Siamo entrati subito in sintonia con i colleghi di Catania, con cui stiamo collaborando attivamente, poiché, come loro riteniamo che non sussistano le condizioni per mantenere e continuare ad accettare l’imposizione di balzelli assolutamente non rapportabili ad una pensione minima che ci troveremo a percepire dopo aver versato per una intera vita cifre considerevoli. Gli avvocati iscritti all’albo, indipendente dal reddito prodotto, sono tenuti a versare un minimo di cassa previdenziale che si attesta intorno ad euro 3.800 l’anno, maturando dopo circa 35 anni di lavoro, il diritto ad una base pensionistica inferiore a 400,00 euro.

Di contro, riteniamo non giustificati e, pertanto, inaccettabili i costi legati all’amministrazione della Cassa Forense, che si aggirano intorno a 3 milioni di euro, derivanti da gettoni di presenza ed emolumenti sproporzionati per le cariche. Si fa rilevare come tanti colleghi siano già stati costretti a cancellarsi dall’albo non riuscendo a sostenere gli elevati costi e, considerato il particolare momento di disagio economico vorrei che si evincesse il nocumento che ciò comporta a questi giovani avvocati frustandone le aspirazioni, alle famiglie mortificandone i sacrifici fatti per mantenere i figli agli studi, alla società privandola dell’apporto della validità di tante intelligenze.”

Si informano tutti gli avvocati della Provincia di Agrigento che a partire da lunedì 23 gennaio, presso il Tribunale di Agrigento, si procederà alla raccolta delle firme per sottoscrivere la petizione proposta dagli avvocati di Catania per la riduzione drastica e immediata dei costi della Cassa Forense.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza0 Comments

RACALMUTO – Manca un assessore, l’opposizione si rivolge all’assessorato regionale

Da poco più di tre mesi, ossia da quando l’assessore Salvatore Manto si è dimesso, al Comune di Racalmuto manca un amministratore. Il componente della Giunta Messana non è stato, infatti, ancora nominato.

I consiglieri comunali Carmelisa Gagliarlo, Salvatore Maniglia, Ivana Mantione, Vincenzo Mattina, Maria Morgante, Sergio Pagliaro, Marilena Piscopo e Marcello Tufarulo – ossia quei consiglieri che prima della mozione di sfiducia componevano la stessa maggioranza di Messana – hanno scritto all’assessorato regionale alle Autonomie locali e Funzione pubblica, nonché al sindaco, al segretario generale ed alla Prefettura, per denunciare la violazione della legge regionale – la numero 7 del 1992 – . «L’assessore Manto – scrivono i consiglieri – si è dimesso formalmente il 5 ottobre e nonostante i solleciti di alcuni consiglieri comunali, il sindaco ad oggi, dopo oltre tre mesi, non ha provveduto alla sua sostituzione. In violazione della legge e dello statuto comunale, la Giunta ha continuato ad adottare – spiegano i consiglieri – atti deliberativi, anche di fondamentale importanza per l’ente e per i cittadini, in maniera assolutamente illegittima».

Postato in In evidenza, Politica, RACALMUTO0 Comments

PALERMO – Spese illegittime Ars, condanna confermata per Rudy Maira

I giudici d’appello della Corte dei Conti di Palermo con sentenza 1/2017 hanno condannato Rudy Maira, ex capogruppo dell’Udc e del Pid, a risarcire la Regione con 407 mila euro per l’utilizzo non a fini politici dei fondi per i gruppi parlamentari all’Ars. L’indagine, che ha anche portato a un procedimento penale, ancora in corso, è stata condotta dai finanzieri del Nucleo di polizia Tributaria di Palermo.

I giudici contabili hanno respinto il ricorso e confermato la sentenza di primo grado. Lungo l’elenco delle spese contestate al capogruppo. Come il noleggio per oltre 100 mila euro per tre Audi A6 utilizzate dallo stesso Maira e dal deputato Fausto Maria Fagone. I leasing delle vetture erano illegittimi dal momento che i due deputati, residenti fuori dalla provincia di Palermo, percepivano già i rimborsi per raggiungere il capoluogo siciliano. Rudy Maira dovrà restituire anche l’equivalente del conto al bar e alla bouvette all’Ars dell’Udc e del Pid: circa 16 mila euro.

Così come le spese telefoniche del gruppo non dovute visto che i deputati ricevono per le telefonate un rimborso di 4.150 euro l’anno. Tra le spese contestate anche i 200 mila euro dati ai deputati Salvatore Cascio, Totò Cordaro, Antonino Dina, Marco Lucio Forzese, Giuseppe Gianni, Giuseppe Lo Giudice, Orazio Ragusa, Anna Maria Caroni, Santo Catalano. Chiudono la lista delle spese ritenute illegittime i soldi versati per far celebrare cinque messe di suffragio per il padre del presidente dell’Ars Francesco Cascio nella parrocchia di Sant’Eugenio Papa. 

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMO, Politica0 Comments

Il pasticcio del voto per le ex Province

Nonostante l’Ars abbia incardinato il disegno di legge di rinvio, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione il decreto presidenziale che indice per l’ennesima volta i comizi elettorali per l’elezione dei presidenti e dei consigli dei Liberi Consorzi comunali di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Le operazioni di voto sono state fissate per domenica 26 febbraio 2017 dalle 8 alle 22, ma un disegno di legge approvato in commissione Affari istituzionali e ora all’esame dell’Assemblea regionale rinvia tutto al 30 luglio.

Postato in Cronaca, In evidenza, Politica0 Comments

CAMMARATA – “In affari con le cosche calabresi”, fermati 4 agrigentini

Facevano affari con le “Ndrine” calabresi dei Piromalli e Bagalà che monopolizzavano il settore degli appalti pubblici ed attraverso ditte compiacenti riuscivano ad aggiudicarsi lavori importanti e di una certa rilevanza economica.

Ci sono anche 4 agrigentini tra i 35 “fermati” dal comando della Guardia di finanza di Reggio Calabria, nell’ambito dell’operazione «Cumbertazione» e «Cinque lustri», coordinate dalle Procure antimafia di Reggio e Catanzaro.

Gli agrigentini destinatari del provvedimento di fermo sono Francesco Migliore, 56 anni, Filippo Migliore, 48 anni, entrambi di Cammarata, ed ancora Alessio La Corte, 33 anni e Vito La Greca, 39 anni.

Due le imprese, tra le 54 sequestrate, a cui sono stati apposti i sigilli con sede nell’Agrigentino: la «Comel Srl», con sede a Cammarata in via Panepinto e la «Interconsolidamenti», pure questa con sede legale a Cammarata in via Bonfiglio. Un’altra impresa sarebbe stata sequestrata in Sicilia, a Vittoria, mentre le altre operavano in Calabria, Lazio, Campania e Toscana.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Dall'Italia, In evidenza0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98