Archive | In evidenza

AGRIGENTO – UILA/UIL,: “La prossima settimana finalmente si sbloccano le mensilità per i lavoratori forestali della manutenzione.”

La Uila-Uil Territoriale di Agrigento con Gero Acquisto e Giuseppe Plicato annunciano che la prossima settimana saranno sbloccati gli stipendi arretrati dei lavoratori:

  • Oti (Operatori a tempo indeterminato) dell’Azienda foreste di Agrigento, per quanto riguarda la mensilità di dicembre 2016.

  • Per gli operai a tempo determinato (78 sti, 101 sti, 151 sti) sbloccato il mese di Dicembre 2016 e Marzo 2017.

La Uila-Uil continuano i due sindacalisti, si è battuta e ha profuso il risultato sperato dopo le battaglie degli ultimi mesi con i sit-in e le nostre sollecitazioni presso la sede provinciale e regionale dell’Azienda foreste, che hanno portato finalmente ad alleviare la pesante situazione economica dei lavoratori che finora erano rimasti penalizzati da questi ritardi.

Inoltre la Uila-Uil di Agrigento, concludono Acquisto e Plicato – vigilerà affinchè l’inizio della campagna antincendio avrà inizio entro il 15 giugno come prevede la legge regionale.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

RACALMUTO – Festival della “Strada degli scrittori” , le iniziative

Nell’ambito delle iniziative del Festival della “Strada degli scrittori” grande appuntamento con la musica popolare domani sera alle ore 20:30 a Racalmuto, in piazza Castello.

Lo storico Gruppo Popolare Favarese si esibirà con il proprio repertorio in un “viaggio” nella tradizione siciliana.

“Sicilia: tra musica e letteratura” è il titolo dello spettacolo. Sul palco Maurizio Piscopo, Giuseppe Calabrese, Mimmo Pontillo, Mario Vasile, Nino Nobile e Paolo Alongi.

All’interno dello spettacolo ci sarà un omaggio a Luigi Pirandello e Leonardo Sciascia. Saranno i rappresentanti di alcune associazioni di Racalmuto a leggere le “voci” di “Alfabeto pirandelliano” di Leonardo Sciascia.

Una lettura collettiva voluta dall’assessore alla Cultura Salvatore Picone per omaggiare i due grandi autori siciliani.

Ad interpretare le pagine di Leonardo Sciascia su Pirandello Maria Mulè, Sara Giglione e Umberto Alfano dell’associazione “Ad majora”, Angela Martorana, Giusy Sintino, Marianna Giancani, Rosalia Petruzzella, Maria Gabriella Messana e Angela Sintino dell’associazione Arci Arcobaleno, Salvatore Chiarelli del Centro studi “Regalpetra”, Angela Giancani e Daniela Marchese Ragona della Fidapa, Anna Rita Formoso e Luciano Carrubba e Rosa Pia Raimondi, dirigente dell’Istituto comprensivo “Leonardo Sciascia” di Racalmuto. Il ciclo di letture si concluderà con la voce “zolfo” letta dal sindaco Emilio Messana.

Oggi invece alle ore 18 l’attore Alessandro Mario sarà al circolo Unione, mentre alle ore 20:00 nell’atrio del Comune incontro su Racalmuto e il suo sale, con il coordinamento di Felice Cavallaro.

Postato in Cultura, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

CRISI E LAVORO – Ad Agrigento 15 assunzioni al McDonald’s

L’offerta di posti di lavoro, coi tempi che corrono, è una notizia. Dunque, ad Agrigento, al Villaggio Mosè, al McDonald’s, si svolgeranno le selezioni per 15 operatori nel ristorante. Le candidature sono possibili fino al 17 giugno. Sarà possibile inviare il curriculum tramite il sito www.mcdonalds.it e partecipare alla prima fase di selezione rispondendo ad alcune domande. Ai candidati idonei sarà inoltre richiesta la compilazione di un test comportamentale studiato specificamente per McDonald’s. Nello specifico, l’azienda è alla ricerca di 15 “crew”, ossia addetti all’accoglienza che ricevono le ordinazioni e preparano i prodotti in cucina rispettando gli standard di igiene e sicurezza.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Economia, In evidenza0 Comments

LICATA – “Nascondeva una pistola illegale nel garage”, arrestato bracciante

I Carabinieri della Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, nelle ultime ore, hanno tratto in arresto in flagranza di reato C.C., 29enne, agricoltore residente a Palma di Montechiaro, poiché resosi responsabile di Detenzione illegale di arma clandestina e relative munizioni.

Durante una perquisizione presso l’abitazione dell’individuo, rinvenendo e sequestrando all’interno del garage una pistola calibro 9, priva di matricola, con due caricatori ed oltre 150 cartucce.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

AGGUATO FAVARA – “Stub” inviato al Ris e ferito sottoposto ad un nuovo intervento“

Altra operazione chirurgica per il trentacinquenne rimasto ferito durante l’agguato di via Torino a Favara avvenuto martedì scorso.

L’uomo sarebbe finito nuovamente sotto i ferri dei chirurghi dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento per le ferite riportate al femore. Le sue condizioni sarebbero stabili e non è in pericolo di vita.

Intanto le indagini da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri vanno avanti e importanti novità si potrebbero avere con gli esiti dello “Stub”, l’esame a mezzo tampone a cui è stato sottoposto il ferito e che potrà rivelare se vi siano tracce di polvere da sparo. Risultati che dovrebbero arrivare nelle prossime ore dai Ris di Messina.

Gli esiti potranno fare chiarezza e indirizza meglio le indagini per capire se il trentacinquenne si sia miracolosamente salvato ad un agguato o, invece vi sia stata una sparatoria fra gruppi rivali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

GROTTE – “Presentato il progetto “Automedica” realizzato dall’Associazione Padre Vinti Solidale con il contributo di UniCredit

L’acquisto di un’automedica da parte dell’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus, utile per dare risposte ai bisogni infermieristici e medici della popolazione di Grotte,  è stata resa possibile grazie al contributo economico di UniCredit.

Alla presentazione del progetto “Automedica”, svolta oggi Grotte presso  la sede dell’Associazione,  sono intervenuti Gaetano Davide Magrì, Presidente dell’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus, e Paolo Di Noto Marrella,  Responsabile Business Center Agrigento Est di UniCredit.

 “La donazione della banca – ha dichiarato Paolo Di Noto Marrella – è finanziata da una carta di credito, la ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2011 ad oggi in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, la banca ha assegnato oltre un milionecentomila euro a 109 onlus che operano nell’isola. Per UniCredit essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto alle necessità delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello”.

“In un territorio particolare come quello di Grotte – ha affermato Gaetano Davide Magrì – il fatto di poter disporre di una nuova automedica adatta all’emergenza sanitaria costituisce un apporto concreto e determinante per la salute e la qualità di vita dei nostri cittadini. Il nuovo automezzo che abbiamo acquistato grazie al contributo economico di UniCredit, che ringrazio per la sensibilità dimostrata,  prevede un allestimento completo per il soccorso sanitario ed è in grado di garantire la massima sicurezza per i trasportati e per gli equipaggi di soccorso.”

L’Associazione Padre Vinti Grotte Solidale Onlus ha iniziato ad operare nel 2002 promuovendo attività nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria. In particolare, le attività svolte dai volontari riguardano prevalentemente il trasporto di infermi e disabili, la distribuzione di aiuti alimentari a famiglie disagiate, la divulgazione di nozioni di primo soccorso per tutti i cittadini, l’assistenza sanitaria alle manifestazioni di carattere sportivo ricreativo e culturale nel territorio e i campi estivi per i più giovani.

automedica-1

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Salute0 Comments

AGRIGENTO – Iniziano i lavori di manutenzione del viadotto Morandi

L’Anas annuncia che sono stati avviati i lavori di manutenzione straordinaria del viadotto Akragas o Morandi ad Agrigento. L’intervento, della durata complessiva di circa 120 giorni, quindi 4 mesi, comprende il consolidamento di alcune travi di bordo degli impalcati e il risanamento corticale di alcune porzioni delle solette. Dunque, in riferimento alla viabilità alternativa, il transito è ancora dirottato sul percorso alternativo tra gli svincoli di Villaseta e quello per Via Dante, o, per chi proviene da Porto Empedocle, dalla Strada statale 115 e dalla Strada Statale 640 sino allo svincolo di San Leone, per proseguire sulla Strada Statale 118 sino al centro abitato di Agrigento. Viceversa per le percorrenze opposte.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

CASTEL DI IUDICA – Foto osé di consigliera comunale sui muri del paese

Brutta avventura per una consigliere comunale a Castel di Iudica che alcuni giorni fa è stata avvertita che nei muri del paese erano state attaccate sue foto che la ritraevano svestita.

La consigliera ha avvertito alcuni familiari e le immagini, una ventina, sono state tolte. Qualche tempo fa la donna avrebbe subito il furto di un ipad che conteneva le immagini e aveva presentato denuncia alla polizia postale dopo che alcune foto erano state messe sul suo profilo Facebook da qualcuno che evidentemente aveva carpito la sua password.

Postato in CATANIA, Cronaca, In evidenza0 Comments

SICILIA – Al via la sfida dei 7 Grandi a Taormina

Il presidente Usa Donald Trump è atterrato nella tarda serata di ieri all’aeroporto di Sigonella in Sicilia per partecipare al G7 che si apre oggi a Taormina. Trump ha lasciato Bruxelles dove ha partecipato al vertice straordinario della Nato. In compagnia della moglie Melania, Donald Trump ha salutato dalla scaletta dell’Air Force One. Il presidente Usa è stato accolto dalle autorità italiane sulla pista dell’aeroporto di Sigonella. La first lady, sorridente, indossava un tubino nero senza maniche. Donald Trump e la moglie Melania sono poi saliti a bordo dell’elicottero presidenziale, destinazione Taormina. A Taormina in serata è arrivato anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

IL VERTICE. Tutti d’accordo e pronti a scendere in campo sulla lotta al terrorismo che, a pochi giorni dalla strage di Manchester, irrompe sul tavolo tra le priorità del G7 di Taormina. Ma lontani sul clima, che rischia di essere il nodo più spinoso del summit. Tra i sette, molti i volti nuovi: Paolo Gentiloni, Donald Trump, Emmanuel Macron e Theresa May siederanno per la prima volta al tavolo del club, portando cambi di rotta nelle politiche dei loro Paesi. Primo tra tutti quello del presidente Usa, che sul clima sembra intenzionato a non mollare.

Tra un ingente schieramento di sicurezza, tante ‘chicche’ (dal concerto della Filarmonica della Scala a una mostra con Leonardo e ‘L’Ignoto Marinaio’ di da Messina) e qualche timore per le annunciate manifestazioni del ‘controvertice’, i lavori in una Taormina blindata saranno serrati. Anche sull’Africa, sia come emergenza fame e carestie che come continente d’origine delle migrazioni. Si parlerà pure della necessità di spingere crescita e lavoro e delle crisi internazionali, dalla Siria all’Ucraina, dal Medio Oriente alla penisola coreana. Passando per il ruolo delle donne. E, anche, del rapporto con Mosca. Gentiloni è stato la scorsa settimana da Putin che, scherzando, ha detto di avergli dato un messaggio ‘segreto’ per i Grandi. L’Italia, ferma nella posizione del rispetto di Minsk per l’Ucraina, vuole tenere aperto il dialogo e certamente porrà il tema.

Postato in Cronaca, Cultura, Dal Mondo, Dall'Italia, Eventi, In evidenza, Politica0 Comments

FAVARA – Crollo in cui morirono due sorelline di 14 e 3 anni, due condanne e otto assoluzioni [VIDEO]

Si è concluso con due condanne e otto assoluzioni il processo nato dal crollo di una palazzina a Favara. Sotto alle macerie, il 23 gennaio del 2010, furono trovate morte due sorelline Marianna e Chiara Bellavia di 14 e tre anni. La famiglia aspettava l’assegnazione della casa popolare per lasciare l’edificio che doveva essere messo in sicurezza.

A tre anni di carcere e 5 di interdizione dai pubblici uffici è stato condannato Sebastiano Dispenza, mentre tre anni sono stati inflitti ad Antonio Noto, che aveva l’uso dell’immobile. Assolti i tecnici del Comune Giacomo Sorce, Pasquale Amato, Alberto Avenia, Antonio Grova, geometra, Francesco Criscenzo, difeso dagli avvocati Vincenzo Caponnetto, Giuseppe Piazza e Francesco Crescimanno. Assolta anche la proprietaria della palazzina, Rosalia Presti e i sindaci Carmelo Vetro e Lorenzo Airò. Ai genitori delle vittime, costituiti parte civile, sono stati riconosciuti 20mila euro a titolo di provvisionale immediatamente esecutiva.

I sindaci erano stati coinvolti nella qualità di responsabili dell’ufficio di protezione civile e i tecnici e la proprietaria in quanto avrebbero violato gli obblighi connessi alla propria funzione: vigilare e verificare che edificio fosse messo in sicurezza. Responsabilità che il tribunale ha attribuito ai soli Dispenza e Noto.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, Video0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98