Archive | In evidenza

PONTE CINQUE ARCHI – Suv vola da cavalcavia: morto 76enne

Un 76enne, S.V.,  è morto sul colpo precipitando da un cavalcavia col suo suv Mercedes Glk. L’incidente è avvenuto, intorno alle 13,20, sulla A19 in direzione di Catania nei pressi dello svincolo Ponte Cinque Archi, vicino al Comune di Santa Caterina di Villarmosa. La vittima è di Vicari ma residente a Palermo. La circolazione stradale non è stata interrotta e i soccorritori hanno operato all’interno di un vicino cantiere stradale. Sul posto gli agenti della Polstrada al lavoro per identificare l’uomo. La salma è stata estratta dalle lamiere ed è stata trasportata all’ospedale di Caltanissetta.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza0 Comments

SERIE D – Il Troina vince in rimonta e allunga a +8, risultati e classifica 13^ Giornata

E’ un Troina da sogni, nemmeno nelle migliori favole quest’avventura della matricola ennese troverebbe spazio. Ma è pura realtà, il Troina, dopo appena 13 giornate di campionato, si trova non solo a comandare il difficile campionato di Serie D, ma lo fa con autorità infliggendo addirittura un distacco abissale di 8 punti alle dirette inseguitrici, oggi, Igea Virtus e Nocerina. La formazione di mister Pagana è diventata esperta anche nel rimontare le difficili situazioni. Contro l’Isola di Capo Rizzuto è stata una partita maschia e sofferta. Subito in vantaggio con Diop dopo appena 4′, gli ospiti trovano il pari con Leto al 16′.  Il gol che vale i tre punti arriva soltanto al 95′ ancora con Diop, per una vittoria meritata contro l’ultima della classe, andata al di là di ogni previsione alla vigilia del match. Il Troina continua a far sognare i tifosi. 

Il Palazzolo a sorpresa, vince in trasferta il derby contro il Gela; l’Igea Virtus sbnca Ercolano; il Messina prosegue il suo buon momento battendo in casa l’Ebolitana; la Sancataldese ritorna con un punto d’oro dalla trasferta di Roccella, anche il Paceco pareggia fuori casa con il Gelbison, finisce in parità la gara tra l’Acireale e la Nocerina.

Acireale – Nocerina 2-2
Città di Gela – Sport Club Palazzolo 1-2
Cittanovese – Portici 0-1
Ercolanese – Igea Virtus Barcellona 0-2
Gelbison Vallo della Lucania – Paceco 1-1
Messina – Ebolitana 3-2
Roccella – Sancataldese 0-0
Troina – Isola Capo Rizzuto 2-1
Vibonese – Palmese 3-1

Classifica

Troina 32
Nocerina 24
Igea Virtus Barcellona 24
Acireale 23
Ercolanese 22
Città di Gela 22*
Sancataldese 20
Vibonese 20*
Cittanovese 19
Sport Club Palazzolo 18
Gelbison Vallo della Lucania 17
Portici 15
Messina 13
Roccella 12
Ebolitana 10
Palmese 8^^
Paceco 7^
Isola Capo Rizzuto 5

*Una partita in meno
^Un punto di penalizzazione
^^Cinque punti di penalizzazione

Prossimo turno – 26/11/17

Ebolitana – Roccella
Igea Virtus Barcellona – Vibonese
Isola Capo Rizzuto – Gelbison Vallo della Lucania
Nocerina – Cittanovese
Paceco – Acireale
Palmese – Messina
Portici – Città di Gela
Sancataldese – Troina
Sport Club Palazzolo – Ercolanese

Postato in In evidenza, Sport0 Comments

PROMOZIONE A – Il Partinicaudace passa anche a Castellammare per l’undicesima vittoria di fila

11 su 11, e anche il big match contro l’ormai ex seconda in classifica è accantonato con l’ennesima vittoria, l’undicesima di fila su altrettante gare di campionato un vero record. Questa Partinicaudace sembra davvero non conoscere ostacoli sulla sua strada che porta dritto verso l’Eccellenza. Violato il Matranga di Castellammare del Golfo contro la formazione di Mione che non aveva ancora perso in questo torneo, ma la legge del più forte nel calcio ha la sua valenza, adesso, solo il Salemi , vittoria in rimonta sul Ravanusa, rimane sulla scia della incontrastata capolista. Fa rumore la vittoria esterna della Libertas Racalmuto a Partinico contro la Don Bosco. Si tratta della seconda vittoria consecutiva per la formazione di Lillo Capraro che sale in una posizione di classifica più tranquilla. Buon pari della Gattopardo contro il forte Campobello di Mazara, si arrende il Casteltermini a Vallelunga e anche l’Atletico Ribera deve inchianrsi con la Nuova Sancis dei giovanissimi vera squadra da elogiare visto che il più grande giocatore in campo ha appena 22 anni.

 Altofonte Football Club – Cinque Torri Trapani 0-0
Castellammare Calcio 94 – Partinicaudace 0-1
Don Bosco Partinico – Libertas 2010 2-3
Football Club Gattopardo – Campobello 1-1
Nuova Sancis – Atletico Ribera 3-2
Olimpic Serradifalco – Città di Castellammare 1-1
Salemi 1930 – Ravanusa 2-1
Vallelunga – Casteltermini 3-0

Classifica

Partinicaudace 33
Salemi 1930 29
Castellammare Calcio 94 26
Altofonte Football Club 19
Vallelunga 16
Città di Castellammare 15
Cinque Torri Trapani 15
Campobello 13
Football Club Gattopardo 13
Libertas 2010 12
Don Bosco Partinico 11
Nuova Sancis 10
Ravanusa 9
Olimpic Serradifalco 9
Atletico Ribera 6
Casteltermini 6

Prossimo turno – 26/11/17

Atletico Ribera – Don Bosco Partinico
Campobello – Salemi 1930
Casteltermini – Castellammare Calcio 94
Cinque Torri Trapani – Football Club Gattopardo
Città di Castellammare – Vallelunga
Libertas 2010 – Olimpic Serradifalco
Partinicaudace – Altofonte Football Club
Ravanusa – Nuova Sancis

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Sport0 Comments

ECCELLENZA – Vittoria convincente del Licata in trasferta sul Mussomeli con un poker di reti [Vd hightlights]

Dopo due turni, il Licata ritorna al successo, e lo fa nei migliori dei modi, con una prova convincente allo stadio Nino Caltagirone di Mussomeli contro una formazione bisognosa di punti salvezza. Ma contro questo Licata, quasi perfetto, per la formazione di mister Marco Aprile non era la giornata adatta  nel poter racimolare punti utili per la salvezza. Il Licata ha dimostrato tutta la sua forza e soprattutto la voglia che, la sconfitta interna inaspettata contro la Parmonval è un lontano ricordo. Nella seconda trasferta di fila , dopo quella di sette giorni fa, nel big match contro la capolista Marsala, i gialloblu di mister Angelo Galfano non lasciano respiro ai nisseni dominando il match dal primo all’ultimo minuto. Il Licata inizia forte e bene la partita, sfiora subito il gol del vantaggio che, arriva soltanto al 38′ , cross perfetto dalla destra di Mbaye con la zampata vincente di Giorgio Tumbarello per il vantaggio importante ottenuto poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, il Licata è padrona del campo, e al 62′ ancora con Tumbarello su passaggio illuminante di Pira trova il gol del raddoppio e della doppietta personale. Il gol del tre a zero che mette in ghiaccio la partita, arriva appena due minuti dopo, al 64′ con Maltese, bravo di testa a superare Lo Monaco su cross di un’incontenibile Civilleri. Il Mussomeli subito lo choc tenta una reazione che arriva grazie a Iannello bravo ad intravedere un buco nel reparto difensivo gialloblu, e con un lancio  a servire Corbetto , bravo a segnare la rete dell’1-3. Ma il Licata, ristabilisce subito le distanze, con Rizzo, per lui il primo gol con la maglia gialloblu, abile a ricevere il passaggio direttamente da una punizione e a superare Lo Monaco per l’1-4 definitivo. Insomma, il Licata c’è, mantiene il punto di distacco dal Marsala, e soprattutto, dopo la caparbia prova in Coppa Italia contro la Parmonval(vendicando la sconfitta del campionato)  ipotecando la qualificazione alle semifinali, non ha perso il distacco dal Marsala col vantaggio di essersi giocata lo scontro diretto in trasferta. E con il recupero degli infortunati questo Licata sarà davvero difficile fermarlo.

Postato in In evidenza, Sport, Video0 Comments

RACALMUTO – ITALKALI acquisterà arredi scolastici all’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia”

L’ITALKALI si è assunta l’onere dell’acquisto dei seguenti arredi scolastici per il rinnovo degli stessi in tutti i settori scolastici dell’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Racalmuto

  1. 180 banchi monoposto

  2. 180 sedie

  3. 40 armadi in legno

  4. 35 banchetti esagonali

  5. 200 sedioline in  plastica

  6. 10 panchette in plastica

La dott.ssa Rosa Pia Raimondi in qualità di Dirigente  dell’Istituto, ringrazia,  a nome del Consiglio, dei Docenti , degli Alunni e dei genitori della Scuola  dell’Infanzia, Primaria e Sec. Di I^ Grado  di Racalmuto l’ Italkali per la generosità con cui si è  assunta l’onere finanziario per l’acquisto di arredi scolastici  per il rinnovo degli stessi in  tutti gli ordini di scuola.

Questa donazione rappresenta non solo un investimento sulla qualità dell’istruzione degli alunni frequentanti le classi del nostro istituto, ma anche su quella delle classi a venire, e rende possibile un miglioramento qualitativo dei servizi offerti  e qualifica l’Italkali come società che presta particolare  attenzione alla crescita e al benessere della persona.

L’Iniziativa dell’Italkali è  un prezioso intervento che merita non solo il plauso della Scuola, ma dell’intera comunità di Racalmuto.

Postato in In evidenza, RACALMUTO, Scuola0 Comments

RACALMUTO – Strada degli scrittori, primo premio a un quindicenne

Sono giovanissimi e, tra loro, c’è anche un bambino prodigio. Sono i vincitori del premio assegnato, nella sede della Fondazione Sciascia di Racalmuto, a conclusione del master di scrittura organizzato dalla Strada degli Scrittori in collaborazione con la Treccani. E’ stato il direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Massimo Bray a consegnare oggi il riconoscimento a tre dei 43 corsisti invitati a presentare un elaborato in forma di novelle, bozze di romanzi, piccoli saggi.

E’ Mattia Petitto, 12 anni a dicembre, di Caltanissetta, iscritto alla prima media, durante il master di scrittura presente a tutte le attività sempre accanto alla mamma, a conquistare il terzo posto, il premio “Vigata” del valore di mille euro, con il racconto “Dialogo miope”. Mattia ha immaginato di scrivere una lettera al Silenzio, perché ritenuto, purtroppo, “sempre meno presente, lontano, evanescente, a volte proprio sconosciuto”.

Il premio “Noce, il secondo premio, del valore di millecinquecento euro è andato a Luigi Petralia, 19 anni, di Agrigento, studente di Medicina all’Università Cattolica di Roma, ancora maturando al momento del Master di luglio. Ha convinto la Commissione il suo racconto “Critica della ragion scritta”, per la sapiente e vivida costruzione del personaggio e per l’uso di un linguaggio “volutamente ricercato e indubbiamente molto colto”.

Il primo premio, il premio Caos, del valore di duemilacinquecento euro è andato a “La basculla” di Salvatore Cimino, 15 anni, di Agrigento, studente del Liceo classico Empedocle. La Commissione gli ha assegnato il podio più alto “per la capacità di costruire sapientemente un racconto equilibrato dal punto di vista della struttura della trama e della scrittura, del ritmo della narrazione e dei personaggi”. 

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO0 Comments

AGRIGENTO – La Gaipa davanti il gip: “Nessuna estorsione, mi restituivano solo gli acconti”

“Non ho estorto neppure un centesimo ai miei dipendenti, restituivo solo i soldi degli acconti”. L’imprenditore Fabrizio La Gaipa, 42 anni, titolare dell’hotel Costazzurra, finito martedì agli arresti domiciliari, questa mattina si è difeso davanti al gip Stefano Zammuto durante l’interrogatorio di garanzia e ha respinto le accuse.

Strategia difensiva diversa per il fratello Salvatore, 46 anni, socio dell’attività ma con una posizione più defilata perchè non si occupava in maniera esclusiva dei rapporti col personale, al quale è stato imposto il divieto di dimora nel Comune di Agrigento. Il fratello maggiore si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Fabrizio La Gaipa, accusato da tre dipendenti di avere imposto il “cavallo di ritorno” sullo stipendio con la minaccia, a volta larvata, del licenziamento, ha negato qualsiasi addebito cercando anche di chiarire i contenuti delle due conversazioni registrate di nascosto da uno dei tre ex dipendenti che lo accusa in cui si sente La Gaipa e il suo impiegato concordare termini e modalità della restituzione. 

“Spesso gli davo degli acconti – avrebbe detto al gip – e poi, al momento del saldo della busta paga, li conteggiavamo. Non ho mai estorto un centesimo  pagando sempre quanto era previsto in busta paga”.

“Il mio cliente – ha dichiarato l’avvocato Diego Galluzzo che difende i due indagati insieme al collega Calogero Petix – ha risposto e riteniamo di avere chiarito le accuse, in ogni caso alla luce delle sue risposte crediamo che le esigenze cautelari siano venute meno. Per questo abbiamo chiesto la revoca dell’ordinanza cautelare”.

 Il pm Carlo Cinque si è riservato di esprimere il parere sulla richiesta entro 48 ore. 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza0 Comments

SERIE C – L’Akragas incassa una cinquina dall’Andria ed è sempre più profondo rosso

L’Andria vince 5 a 1 e per i biancazzurri questo campionato di serie C, a meno di un miracolo (leggi cambio di proprietà e investimenti sul mercato di gennaio), rischia di diventare una Via Crucis. Certo che giocare sempre in trasferta – perché l’Esseneto non è adeguato per la serie C – non è facile.

Ma bisogna anche fare i conti con Lello Di Napoli, l’allenatore eroe dello scorso anno che quest’anno sembra avere perso la trebisonda.

Unica speranza, visto che non ci sono retrocessioni dirette: che l’attuale società ceda le sue quote e che i nuovi soci a gennaio prendere tre o quattro elementi che possano far sperare almeno nei play out. Nonostante tutto non tutto è ancora perduto, ma Giavarini & Co. devono mollare la società. E pure in fretta.

AKRAGAS – FIDELIS ANDRIA 1 – 5

AKRAGAS: Vono 6,5, Mileto 4, Danese 4, Sepe 5,5, Pisani 5,5 (dal 4’ Russo 4,5), Carrotta 4 (dal 54’ Gjuci 4), Vicente 5, Saitta 4 (dal 65’ Franchi 5,5), Longo 4,5, Salvemini 4,5, Parigi 4 (dal 54’ Moreo). All.: Di Napoli 4. A disp.: Lo Monaco, Caternicchia, Ioio, Bramati, Rotulo, Canale.

FIDELIS ANDRIA: Maurantonio 6, De Giorgi 6, Rada 6, Barisic 6 (dal 53’ Scaringella 8), Piccinni 6, Lattanzio 6,5 (dal 81’ Croce s.v. ), Esposito 6 (dal 81’ Di Cosmo s.v), Celli 6, Curcio 7, Quinto 6, Nadarevic 5,5 (dal 58’ Minicucci 7). All.: Papagni 6,5. A disp.: Cilli, Allegrini, Colella,, Ippedico, Bottalico, Paolillo.

ARBITRO: Fontani (Siena); assistenti: Lattanzi (Milano) e Manara (Mantova)

MARCATORI: Curcio al 34’, al 72’, al 74’ e al 77’ Scaringella, 91′ Salvemini, 93′ Menicucci

NOTE: angoli 7 a 4; ammoniti: Carrotta (A); Lattanzio, Maurantonio (F)

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, Sport0 Comments

SICILIA – Ore 9.44 Nello Musumeci é proclamato presidente della Regione

“Verificata la validità dei verbali e la consistenza elettorale la Corte d’Appello di Palermo dichiara eletto presidente della Regione il candidato che ha riportato il maggior numero di voti Nello Musumeci.  Dichiara altresi eletto deputato regionale il candidato presidente della lista numero 1 che ha ottenuto il secondo maggior numero di voti Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 stelle”.

Con il pronunciamento della formula di rito nell’aula magna del palazzo di giustizia di Palermo nel corso di una udienza durata appena 15 minuti é avvenuta la proclamazione del nuovo presente della Regione.

Musumeci ha ringraziato e si é poi allontanato con difficoltà fra saluti, baci e abbracci. Di rito le sue prime dichiarazioni. Il presidente della Regione é ora atteso a Palazzo d’Orleans per il passaggio di consegne con il presidente uscente Rosario Crocetta e l’insediamento ufficiale con il quale prenderà possesso di Palazzo d’Orleans per i prossimi 5 anni

 

 

Postato in Eventi, In evidenza, PALERMO, Politica0 Comments

MAFIA – Morte di Totò Riina, la Procura dispone l’autopsia

E’ stata eseguita in mattinata l’autopsia di Totò Riina, detenuto al 41 bis e morto all’ospedale di Parma alle 3.37 di ieri, venerdì 17 novembre. Poi la Procura concederà il nulla osta per il trasporto della salma in Sicilia. L’esame medico legale è nell’ambito di un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. Si tratta d una ipotesi tecnica che consente di svolgere l’accertamento e fugare ogni dubbio sul decesso del boss di Cosa Nostra. “Oltre a cause ed epoca” della morte” al medico è chiesto di evidenziare “ogni altro elemento che possa risultare utile al prosieguo delle indagini e in particolare la compatibilità tra i segni obiettivi riscontrabili e l’ipotesi eziologica del decesso in atti”. Nel frattempo i familiari, a seguito del permesso firmato dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, hanno raggiunto Parma. E a Parma è anche il figlio Salvo, partito non da Corleone ma da Padova, dove dimora in libertà vigilata dopo avere scontato la condanna a otto anni per associazione mafiosa, e dove lavora da tempo presso una cooperativa sociale.

Postato in Cronaca, Dall'Italia, In evidenza0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

STATISTICHE

Site Info

TRS98