AGRIGENTO – Inaugurata la Diagnostica senologica presso il “San Giovanni di Dio” [FOTO] [VIDEO]

La sanità agrigentina aggiunge un nuovo tassello alle azioni di contrasto alle patologie oncologiche. Dopo l’attivazione dell’acceleratore lineare e della PET/TAC presso il presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio di Agrigento, la rifunzionalizzazione della Medicina nucleare e la riattivazione della risonanza magnetica, è stata infatti inaugurata oggi, lunedì 27 marzo,  la nuova Diagnostica senologica. L’unità si avvale di un mammografo digitale e di un ecografo di alta gamma in grado di offrire esami accurati non solo ai pazienti ricoverati presso l’ospedale ma anche all’utenza esterna che potrà accedere al sevizio tramite prenotazione al Centro Unico Prenotazioni aziendale. I nuovi locali sono in grado di ospitare un servizio sempre più efficace nella diagnosi del tumore alla mammella e saranno sede principale del programma di screening mammografico Asp che prevede il reclutamento, attraverso invito, della popolazione femminile di età compresa tra i 50 ed i 69 anni.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, Salute, Video0 Comments

AGRIGENTO – Ospedale S.G. di Dio, pronti i locali per la diagnostica senologica

Saranno inaugurati lunedi 27 marzo alle ore 10 i nuovi mlocali della diagnostica senologica dell’unità operativa di radiodiagnostica dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. I nuovi ambienti sono stati sistemati al primo piano del nosocomio. ” la diagnostica senologica – spiegano dall’Asp- si avvale di un mammografo digitale e di un ecografo di alta gamma in grado di offrire esami accurati non solo ai pazienti  ricoverati presso l’ospedale ma anche all’utenza esterna che potrà accedere al servizio tramite prenotazione al Centro unico prenotazioni aziendale. I nuovi locali sono in grado di ospitare un servizio sempre più efficace nella diagnosi del tumore alla mammella”. 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, Salute0 Comments

Medici non dissero che aveva un tumore: risarcimento a famiglia di un agrigentino

Una casa di cura di Palermo è stata condannata, dal giudice del tribunale del capoluogo siciliano Enrico Catanzaro, a pagare 135 mila euro di risarcimento danni ad una famiglia agrigentina. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia.
La vicenda risale a diversi anni fa quando un agrigentino è stato ricoverato nella struttura sanitaria per un intervento al cuore. Nessuno dei cardiochirurghi che, allora, operarono il paziente si sarebbe preoccupato di informare l’uomo o i suoi familiari del fatto che aveva un tumore.
Dopo il decesso dell’agrigentino, la famiglia – con l’assistenza dei legali Giuseppe Zucchetto, Giuseppe Arnone e Luciano Schillaci – ha citato in giudizio la struttura sanitaria. Il tribunale ha emesso sentenza di condanna per “il danno di perdita di chance di sopravvivenza”

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, PALERMO, Salute0 Comments

La direzione generale Asp autorizza due nuovi presìdi d’assistenza sanitaria al Villaggio Mosè e a Monserrato

Due nuovi presìdi sanitari offriranno assistenza all’utenza agrigentina implementando le attività di pronto intervento sul territorio. Il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, Salvatore Lucio Ficarra, ha infatti autorizzato l’apertura di due sedi accessorie dell’Unità complessa di cure primarie (UCCP) nei popolosi rioni cittadini del Villaggio Mosè e di Monserrato. Gli ambulatori saranno attivi sia nelle ore diurne che in quelle notturne assicurando cure e medicazioni in due grossi centri abitati sinora sprovvisti di questo tipo di assistenza. La prossima attivazione dei presìdi avviene sulla scia di quella, risalente a circa un anno e mezzo fa, del Punto di primo intervento all’interno del poliambulatorio di via Giovanni XXIII che ha dato positivi riscontri in merito alla gamma ed alla qualità delle prestazioni sanitarie offerte all’utenza. “Con questo provvedimento – afferma il direttore Ficarra – si facilita l’accesso alle cure in due frazioni agrigentine ad alta densità abitativa in cui non insistono servizi sanitari. L’attivazione delle sedi consentirà inoltre di ottenere un risultato di grande importanza ossia quello di decongestionare i pronto soccorso ospedalieri riducendo sostanzialmente gli accessi impropri”. La sede accessoria UCCP del Villaggio Mosè servirà di fatto ben 5798 residenti mentre quella di Monserrato avrà in carico 2836 cittadini cui si aggiungono i 3435 abitanti della vicina Villaseta. Si tratta di una scelta sanitaria che, garantendo prestazioni territoriali di medicina generale e pediatria, assistenza infermieristica ed i servizi di guardia medica, rilancerà l’azione delle cure territoriali riducendo il numero dei ricoveri ospedalieri inappropriati

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Salute0 Comments

AGRIGENTO – Dati sospetti sui disabili, l’Asp:”Sono 262, non 719″

Non sono 719 i disabili gravissimi nei sette distretti socio-sanitari di Agrigento, come risultava dai dati trasmessi dai comuni all’assessorato alla Famiglia, ma 262. E’ l’Asp di Agrigento a comunicare i numeri reali al governatore Rosario Crocetta, che aveva chiesto di avviare subito la verifica sui dati che riteneva anomali e in qualche caso gonfiati.

Nel distretto di Agrigento secondo i dati in possesso dell’assessorato alla Famiglia, aggiornati al 2015, i disabili gravissimi erano 323, l’Asp rivela che sono 71 su una popolazione di 146.982. In quello di Bivona non c’è nemmeno un disabile gravissimo che necessita di assistenza h24 mentre i dati dell’assessorato, acquisiti dai comuni, indicano 37 casi. A Canicattì per l’assessorato sono 33, mentre per l’Asp 7; a Casteltermini sono 8 e non 29; a Licata sono per l’Asp 42 invece di 144, un numero che Crocetta aveva indicato come spropositato; a Ribera sono 34 e non 53.

L’unico dato che combacia, tra il prospetto fornito dai comuni e quello dell’Asp, è quello di Sciacca: 100 disabili gravissimi. Nella nota trasmessa al governatore, l’Asp scrive che rispetto ai 719 disabili segnalati dai sette distretti socio-sanitari, tolti i 262, cioè quelli gravissimi, “al netto di quelli nel frattempo deceduti pari al 5%, i rimanenti necessitano comunque di assistenza giornaliera tra 6 e 12 ore”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Salute0 Comments

CANICATTI’ – Romena va in ospedale con feto in busta di plastica: «Ho abortito»

Una romena di 30 anni stanotte alle 2.30 si è presentata al pronto soccorso dell’ ospedale di Canicattì (Agrigento) con un feto alla 27/ma settimana custodito in una busta di plastica. La donna ha raccontato di aver abortito in maniera naturale mentre si trovava da sola. Il marito al momento si trova in Romania.

I sanitari hanno avvertito i carabinieri e ricoverato la donna in corsia. Il feto è stato portato presso la sala mortuaria dell’ospedale in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Salute0 Comments

MUSSOMELI – Operaio morto per trasfusione errata

Il giudice monocratico di Caltanissetta ha condannato tre persone per omicidio colposo, assolvendone altre sei, per la morte di un operaio nisseno, Angelo Giulietti, al quale venne trasfuso del sangue di un gruppo diverso dal suo mentre era ricoverato nell’ospedale “Longo” di Mussomeli.

Il giudice ha condannato a 2 anni e 6 mesi Filomena Morreale, tecnico di laboratorio dell’ospedale “Longo” di Mussomeli, mentre 2 anni a testa sono stati inflitti a Santa Noto, responsabile del centro trasfusionale di San Cataldo e a Salvatore Fiorenza, tecnico biomedico.

Assolti, invece, i medici Concettina Aurora Ingrascì, Salvatore Tripodi, Calogero Vullo, l’anestesista Angela Ferruzza, la caposala del “Longo” Antonietta Lo Conte e l’infermiere Salvatore Costanzo.

Giulietti, alla fine del 2009, era stato ricoverato nell’ospedale di Mussomeli per l’applicazione di una protesi all’anca e dovette essere sottoposto a una trasfusione; solo che si verificò un errore al momento in cui vennero selezionate e fornite le sacche di sangue dal centro trasfusionale di San Cataldo alla struttura ospedaliera di Mussomeli. Alla vedova dell’operaio e alle due figlie è stata riconosciuta una provvisionale di 200mila euro a testa, oltre al risarcimento danni che sarà stabilito dal Tribunale civile.

 

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, Salute0 Comments

Prove di G7, Maria Elena Boschi a Taormina

«Saremo pronti per il G7: abbiamo tutte le autorizzazioni necessarie per realizzare le due elipiste, i lavori cominceranno lunedì». Lo ha detto la sottosegretaria Maria Elena Boschi dopo un incontro nel municipio di Taormina dove a maggio si terrà l’evento. «Il consiglio dei ministri – ha ricordato – ha stanziato 15 milioni per il G7. Proseguiremo rapidamente e saremo pronti per maggio». «Se ci sarà Putin a Taormina? E’ un G7… », ha aggiunto Boschi rispondendo ai giornalisti sulla possibile presenza del leader russo in Sicilia a maggio.

«La sicurezza è uno dei temi oggetto della riunione che una volta a settimana teniamo a palazzo Chigi sul G7. Saranno 6 mila le persone impegnate, tra forze dell’ordine e militari, e siamo già a buon punto». 

«Abbiamo tempi stretti, ma per gli appalti avremo molta attenzione sulle procedure da seguire e la trasparenza». 
«Abbiamo stilato un protocollo con l’Anac – ha aggiunto – ed è un ulteriore elemento di garanzia. I soldi pubblici, come sempre, vanno spesi tutti bene e in modo trasparente». 

«Stiamo passando dalla fase della preoccupazione a quella del fare. Bisogna accelerare e andare più veloci ma sono prevalentemente ottimista. L’unica preoccupazione è il palazzo dei Congressi: è da fare e subito». Aveva affermato invece il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, poco prima dell’incontro con la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi.

La sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi con il sindaco di Taormina - Ansa

La sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi con il sindaco di Taormina – Ansa

BOSCHI4

Postato in CATANIA, Cronaca, Eventi, In evidenza, Salute0 Comments

CALTANISSETTA – Ignorava i rischi dell’intervento, paziente risarcita dal medico

Prima di una terapia o di un intervento chirurgico il medico deve fornire al paziente informazioni chiare e adeguate alle sue conoscenze. Altrimenti, il paziente ha diritto al risarcimento del danno anche se la prestazione sanitaria ha risolto la sua patologia. Lo afferma il Tribunale di Caltanissetta (giudice Gregorio Balsamo) in una sentenza diffusa dal Sole 24 Ore.

I fatti riguardano una donna che lamentava danni in conseguenza di un’operazione chirurgica causati, a suo dire, dalla condotta negligente dei sanitari a cui addebitava anche di non averle chiesto il consenso informato all’intervento e all’anestesia. L’azienda ospedaliera si dichiarava esente da responsabilità medica e affermava, comunque, di aver fornito alla paziente una corretta e completa informazione sui rischi dell’operazione.

La sentenza accoglie in parte l’istanza risarcitoria, esclude che il danno sia dovuto a negligenza dei medici ma rileva che nel modulo firmato dalla donna non erano specificate le «possibili conseguenze» dell’intervento, tra cui il danno permanente lamentato. La signora, conclude il giudice nisseno, ha subìto la violazione del diritto di decidere se sottoporsi o meno all’operazione e perciò va risarcita.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, Salute0 Comments

SCIACCA – Ospedale, si celebra la giornata mondiale del malato alla presenza del cardinale Montenegro

L’arcivescovo di Agrigento, cardinale Francesco Montenegro, in occasione della venticinquesima giornata mondiale del malato, presiederà sabato 11 febbraio, alle ore 16, una santa messa presso il presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Sciacca. La celebrazione, alla presenza delle associazioni di volontariato e dei degenti, sarà seguita dall’esposizione del Santissimo Sacramento, dalla processione, dalla benedizione eucaristica, dal canto dell’Ave di Lourdes e dal rito del flambeaux.

L’evento, cui prenderà parte anche il vertice dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, assume un significato del tutto particolare proprio in considerazione della ricorrenza della giornata del malato.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, Salute0 Comments

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

marzo: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98