Tag Archive | "Agrigento"

AGRIGENTO – Petizione della cassa forense


Ancora una volta gli avvocati agrigentini si ricompattano aderendo all’iniziativa avviata a livello nazionale dai colleghi di Catania per “la riduzione drastica e immediata dei costi della Cassa Forense”.

Dopo il successo ottenuto con la protesta contro la riforma delle Legge Professionale Forense che prevedeva la cancellazione dall’albo a seguito del mancato pagamento dei contributi previdenziali, ritengono sia necessario con la stessa determinazione, insistere nel richiedere una totale revisione dei costi imposti dalla Cassa Forense.

L’Avv. Barbara Garascia, tra i promotori dell’iniziativa, dichiara “Siamo entrati subito in sintonia con i colleghi di Catania, con cui stiamo collaborando attivamente, poiché, come loro riteniamo che non sussistano le condizioni per mantenere e continuare ad accettare l’imposizione di balzelli assolutamente non rapportabili ad una pensione minima che ci troveremo a percepire dopo aver versato per una intera vita cifre considerevoli. Gli avvocati iscritti all’albo, indipendente dal reddito prodotto, sono tenuti a versare un minimo di cassa previdenziale che si attesta intorno ad euro 3.800 l’anno, maturando dopo circa 35 anni di lavoro, il diritto ad una base pensionistica inferiore a 400,00 euro.

Di contro, riteniamo non giustificati e, pertanto, inaccettabili i costi legati all’amministrazione della Cassa Forense, che si aggirano intorno a 3 milioni di euro, derivanti da gettoni di presenza ed emolumenti sproporzionati per le cariche. Si fa rilevare come tanti colleghi siano già stati costretti a cancellarsi dall’albo non riuscendo a sostenere gli elevati costi e, considerato il particolare momento di disagio economico vorrei che si evincesse il nocumento che ciò comporta a questi giovani avvocati frustandone le aspirazioni, alle famiglie mortificandone i sacrifici fatti per mantenere i figli agli studi, alla società privandola dell’apporto della validità di tante intelligenze.”

Si informano tutti gli avvocati della Provincia di Agrigento che a partire da lunedì 23 gennaio, presso il Tribunale di Agrigento, si procederà alla raccolta delle firme per sottoscrivere la petizione proposta dagli avvocati di Catania per la riduzione drastica e immediata dei costi della Cassa Forense.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – “Rapinò un’anziana in via Imera”, arrestato 50enne


Avrebbe rapinato un’anziana, all’interno dell’androne di un palazzo della via Imera. La polizia di Stato ha arrestato, poiché ritenuto responsabile dell’ipotesi di reato di rapina, Ettore Annese, 50 anni, di Agrigento.

La rapina venne messe a segno lo scorso marzo. Ad intervenire, in via Imera, furono i poliziotti della sezione “Volanti”. Gli agenti ricostruirono immediatamente l’accaduto. “L’uomo dopo essersi introdotto all’interno dell’edificio, utilizzando l’escamotage di chiedere all’anziana donna informazioni su dove si trovassero alcuni uffici, – ha ricostruito la Questura – una volta all’interno dello stabile, la aggrediva alle spalle, colpendola con un pugno e facendola finire per terra. Si appropriava, quindi, della borsa della vittima. Borsetta che conteneva 150 euro, un telefono cellulare e documenti personali. A questo punto, si allontanava e faceva perdere le proprie tracce”.

Le indagini condotte dal personale della “Squadra Volante” consentivano di individuare il presunto autore della rapina.

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Moscatt (Pd) in sopralluogo al carcere “Petrusa”


– A compimento di una precedente programmazione col Guardasigilli Orlando e interpellato il Direttore della Casa circondariale di Agrigento Aldo Tiralongo, stamane il deputato nazionale del Partito democratico Tonino Moscatt ha fatto visita al carcere di contrada Petrusa.

Insieme al Direttore e le maggiori rappresentanze che animano professionalmente l’Istituto,  abbiamo affrontato i problemi del personale e dei detenuti.  Ho trovato lavoratori eccezionali che operano con intensità malgrado le tante difficoltà. Infatti – afferma Moscatt – dalla mia perlustrazione, come annunciato dai sindacati, è emersa una situazione del tutto indecorosa negli uffici, che oltre ad essere freddi  presentavano surreali  piogge interne dovute a infiltrazioni mai arginate e peggiorate, col rischio – oltretutto – di pericolosi corto circuiti”.

Mi hanno rincuorato però – spiega l’esponente Pd -le parole del ragioniere capo dell’Istituto penitenziario,  il quale mi ha garantito dell’esistenza degli appalti già avviati per i lavori straordinari che prevedono la copertura del tetto, il rifacimento dei solai, la sistemazione del pavimento divelto e la manutenzione ordinaria delle opere. Ad ogni modo mi sono attivato per un incontro col Provveditore regionale per l’ottenimento di risorse aggiuntive straordinarie che compenserebbero anche i problemi dovuti ai servizi igienici sanitari che, per tutto ciò, servirebbero a riadeguare quest’ultimi insieme all’acquisto dei mobili in netta carenza negli spazi d’ufficio. Nella ricognizione delle cose che riguardano i detenuti, invece, mi premurerò di segnalare, a chi dovere, alcune limitazioni che andrebbero modificate; come il percorso docce dei reclusi posizionati all’esterno delle loro celle che invece dovrebbero essere interne. Ho appurato che il lavoro degli educatori, a servizio di chi sta scontando la pena, è encomiabile. Per professionalità e dedizione quelli in servizio alla casa circondariale di Agrigento non sono – conclude il deputato nazionale Pd Tonino Moscatt – secondi a nessuno”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, EventiCommenti (0)

AGRIGENTO – Furto al parcheggio della clinica Sant’Anna:denunciato 45enne ravanusano


I poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento, coordinati da Giovanni Minardi , hanno denunciato a piede libero T M, sono le iniziali del nome, 45 anni, di Ravanusa, per furto aggravato e ricettazione. L’ uomo è ritenuto responsabile del furto di un borsello, custodito all’interno di un’automobile in sosta all’interno di un parcheggio nei pressi della clinica Sant’Anna ad Agrigento. Il ravanusano è stato incastrato dalle immagini della video sorveglianza, e la Polizia, perquisendogli l’abitazione a Ravanusa, ha recuperato il contenuto del borsello, tra effetti personali, un orologio, e un elettrocardiografo del valore di oltre 1.300 euro.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

MALTEMPO – Emergenza neve, riunione operativa in Prefettura [VIDEO]


Questa mattina, presso la Prefettura di Agrigento, si è svolta una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità (C.O.V.) della provincia di Agrigento. Hanno preso parte il Viceprefetto coordinatore della Prefettura, il Comandante della Polizia Stradale, dell’Arma dei Carabinieri, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, il rappresentante del Commissario straordinario del Libero Consorzio, dell’A.N.A.S. nonché dell’Ufficio Regionale di protezione civile del Libero Consorzio di Agrigento. Saranno altresì presenti i Sindaci dei Comuni situati in zone montuose e nell’entroterra della provincia.

 Nel corso della riunione è stato  effettuato un aggiornato punto di situazione, in considerazione delle previsioni che preannunciano per le prossime giornate temperature prossime allo zero e ulteriori precipitazioni a carattere nevoso, anche a quota di pianura, su gran parte delle aree già interessate dalle perturbazioni delle scorse settimane, ai fini della predisposizione di una costante ed attenta verifica delle condizioni di percorribilità delle strade e del traffico.

Partendo dalla recente esperienza e dalle criticità emerse, si ritiene necessario mettere a punto alcune modalità operative di collaborazione tra Enti per favorire una migliore gestione dell’evento nevoso.

Consigli ed informazioni per gli automobilisti

Si invitano i conducenti, prima di mettersi  in viaggio, di controllare l’efficienza del veicolo, di verificare l’efficienza delle catene da neve o dei pneumatici invernali, dei giubbini rifrangenti, di informarsi sul traffico della rete stradale attraverso i canali dell’ANAS e del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518).

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, VideoCommenti (0)

AGRIGENTO – Palmese morto per infarto intestinale, 3 medici a giudizio per omicidio colposo


Il giudice dell’udienza preliminare di Agrigento, Alessandra Vella, ha disposto il rinvio a giudizio di tre medici dell’ospedale San Giovanni di Dio accusati di omicidio colposo. Per un quarto sanitario è stato disposto il non luogo a procedere.

Sotto processo, a partire dal 23 marzo, andranno Antonio Maniscalco, Michele Castellano e Danilo Turco. Il giudice ha, invece, prosciolto Alessio D’Angelo.

Gli imputati, ai quali si contesta l’omicidio colposo, non avrebbero diagnosticato in tempo un infarto intestinale provocando la morte di un paziente, Antonio Carlino di 48 anni, deceduto il 26 maggio del 2015 nel reparto di rianimazione tre giorni dopo il ricovero. L’inchiesta fu avviata dopo un esposto dei familiari.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, SaluteCommenti (0)

AGRIGENTO – “Ispezione”, Girgenti Acque replica a Mariella Lo Bello


Girgenti Acque interviene in replica all’assessore regionale Mariella Lo Bello : “Accogliamo di buon grado l’iniziativa della vice presidente della Regione. Abbiamo segnalato più volte, e da diversi mesi, la progressiva diminuzione della quantità di acqua disponibile con le conseguenti ripercussioni nella distribuzione agli utenti. L’iniziativa della Lo Bello è dunque occasione per sensibilizzare le istituzioni e la politica affinché siano compiuti i necessari interventi per la soluzione dei problemi di carenza idrica. Girgenti Acque ha sempre distribuito l’acqua che ha a disposizione, frutto in ampia parte della fornitura di Siciliacque e per una minore parte da fonti proprie. Quindi, occorre che tutti Comuni che non hanno consegnato gli impianti li consegnino, che siano sbloccati gli investimenti per costruire le nuove reti di distribuzione a fronte delle gravi perdite, e che si abbia una gestione razionale unica di tutti gli impianti e delle fonti dell’intero ambito provinciale per una ripartizione equa ed efficiente delle risorse effettivamente disponibili. Girgenti Acque ha da sempre segnalato i problemi e suggerito le soluzioni, chiedendo la convocazione di appositi tavoli tecnici presso il dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti. Per tali ragioni plaude all’iniziativa della vice presidente della Regione Mariella Lo Bello”.

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Cgil: “Bene il protocollo tra Procura – GdF – Agenzia entrate per combattere criminalità economica”


Un plauso alla sottoscrizione del “protocollo” tra Procura della Repubblica di Agrigento , Guardia di Finanza ed Agenzia delle entrate arriva dalla Cgil Agrigento che, con il suo segretario generale Massimo Raso, sottolinea:

“Ogni passo in avanti che si compie in questo territorio per far avanzare le ragioni della legalità e degli onesti non può che essere salutato positivamente ed incoraggiato. La Cgil plaude all’iniziativa di oggi che rende ancora più sinergici e forti gli apparati dello Stato nella repressione della criminalità economica. Come Sindacato ci permettiamo di chiedere che si possa “importare”,  anche al Tribunale di Agrigento, l’esperienza palermitana che ha portato alla sottoscrizione di un altro “protocollo” che ben si collega a quello odierno, poiché si occupa della gestione dei beni e delle aziende sequestrate e confiscate.

Nel Paese il  fenomeno dei sequestri e delle confische, purtroppo, è in crescita esponenziale, ed è dunque assolutamente urgente rivedere la normativa vigente per adeguarne gli strumenti, in modo da rendere concreto ed esigibile lo spirito della legge 109/96, che aveva raccolto gli indirizzi della legge 646/1982, detta Rognoni-La Torre, sulle confische e sul riutilizzo a fini sociali dei beni sottratti alle mafie.

Come si ricorderà la Cgil (insieme a Anm, Libera, Arci, Acli, LegaCoop, Avviso pubblico, Centro Studi Pio La Torre e SoS Impresa) è tra i  promotori di una “legge di iniziativa popolare” che è stata, poi, incorporata insieme ad altri disegni di legge ed ha avuto il primo SI’ dalla Camera nel novembre 2015 ed è ancora “ferma” al Senato.

Anche nel nostro territorio sono presenti diverse realtà di questo tipo, emblematica è diventata in questi giorni la vicenda della “Calcestruzzi Belice”.

Della questione, grazie all’impegno di questi lavoratori sostenuti dal nostro Sindacato e che hanno deciso l’”assemblea permanente” abbiamo registrato l’impegno di tanti che, approfittiamo per ringraziare e dare atto del loro impegno: dalla sindaco (ai diversi sindaci del territorio Belicino) al Consiglio comunale di Montevago, a diversi Parlamentari (Moscatt, Capodicasa e Iacono) fino a don Francesco Montenegro e don Luigi Ciotti.

Tuttavia, sul fronte di chi deve darle continuiamo a non ricevere risposte ed assicurazioni sul  futuro dei lavoratori che segua la sentenza di appello del 2 Febbraio prossimo.

Proprio partendo dalla vicenda “Calcestruzzi Belice” e dalla necessità di fare un “punto” sull’insieme e sull’iter della legge, annunciamo che, Cgil  e Fillea nazionale insieme alle omologhe strutture regionali e della nostra provincia stanno lavorando ad una iniziativa che si terrà il prossimo 25 Gennaio  a Montevago, i cui dettagli saranno resi noti nelle prossime ore.

Le aziende sequestrate e confiscate sono un bene di tutti e se ben gestite rappresentano una concreta opportunità di lavoro.

La lotta alla mafia e la lotta per il lavoro devono muoversi insieme per realizzare una economia libera da condizionamenti e vincoli e per assicurare uno sviluppo sano e reale di questa nostra terra.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Firmato protocollo d’intesa per recuperare l’economia sommersa [VIDEO]


 

Un protocollo di intesa fra Procura della Repubblica, Guardia di finanza e Agenzia delle Entrate per “rafforzare la lotta alla criminalità economica”. È il primo accordo di questa natura stipulato in Italia e prevede una maggiore sinergia fra istituzioni finalizzata al recupero delle somme sottratte allo Stato.

I dettagli del progetto sono stati illustrati in una conferenza stampaalla quale hanno preso parte il procuratore Luigi Patronaggio, il suo vice Ignazio Fonzo, il comandante provinciale delle Fiamme gialle, Massimo Sobrà, e il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Pasquale Stellacci.

“La sinergia fra istituzioni – ha detto Patronaggio – è fondamentale per consentire allo Stato di riappropriarsi di somme che sono state sottratte. Abbiamo individuato le modalità operative della procedura in base alla quale Agenzia delle Entrate e Guardia di finanza individuano le risorse sottratte al fisco e quelle che lo Stato può aggredire. La Procura, poi, si attiva per chiedere al gip il sequestro”.

Il procuratore aggiunto Fonzo ha spiegato che “l’idea di stipulare questo protocollo nasce in seguito all’applicazione della legge sul rientro dei capitali in Italia che ha consentito nella sola provincia di Agrigento che rientrassero 5 milioni di euro”.

Il colonnello Sobrà ha spiegato che “gli ambiti di applicazione di questo protocollo sono molto vasti, la procedura si attiva tutte le volte in cui lo Stato deve recuperare delle risorse economiche sottratte. Il nostro intervento è previsto non solo in presenza di reati tributari ma in tante altre ipotesi che riguardano anche casi di corruzione, estorsione e persino reati ambientali”. Stellacci, direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, ha precisato, inoltre, che “il protocollo consentirà di rafforzare la lotta al doping finanziario in una terra dove c’è una ricchezza nascosta superiore al resto d’Italia”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenza, VideoCommenti (0)

AGRIGENTO – Nancy Brilli è “La bisbetica” al Teatro Pirandello


Proseguono gli spettacoli della stagione 2016 – 2017 al teatro Pirandello ad Agrigento. Sabato prossimo 21 gennaio alle ore 21 sarà in scena “La bisbetica”, liberamente ispirato al capolavoro di William Shakespeare, con protagonista Nancy Brilli che, insieme alla Compagnia, restituirà contemporaneità all’autore, con una messinscena originale e di particolare impatto visivo. Si replica domenica 22 gennaio alle ore 17.30.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, SpettacoloCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98