Tag Archive | "Agrigento"

AGRIGENTO -“Picchia la moglie”, lei in ospedale e lui in carcere


Avrebbe picchiato la moglie e scagliandosi contro i poliziotti, che erano intervenuti per calmare gli animi, li avrebbe minacciati di morte. Seppur a fatica gli agenti sono riusciti a bloccare e ad arrestare il trentaseienne, M. P., che, su disposizione del sostituto procuratore di turno Andrea Maggioni, è stato portato alla casa circondariale di contrada Petrusa in attesa del giudizio per direttissima.

L’uomo è stato ritenuto responsabile delle ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni nei confronti della coniuge e resistenza a pubblico ufficiale aggravata dalle minacce di morte. E’ accaduto tutto nella zona a valle di via Callicratide ad Agrigento. Lo stesso 36enne , dieci giorni fa, era riuscito a portar via il figlio e venne bloccato dopo una fuga di 4 ore.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Hashish e marijuana in chiosco-bar nel centro città


Ad Agrigento i Carabinieri si sono accorti di movimenti sospetti intorno ad un chiosco-bar in piazza Vittorio Emanuele. E’ stato organizzato un servizio di osservazione utilizzando anche un binocolo da una finestra della caserma del Comando provinciale a ridosso della stessa zona. Poi è scattata l’irruzione. E’ stato scoperto e sequestrato un involucro contenente quasi 100 grammi di hashish nascosto sotto la macchina del caffè ed alcuni grammi di marijuana accanto a delle bustine da the. Il gestore del chiosco-bar, di 22 anni, è stato arrestato ai domiciliari in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Festeggiati i 50 anni del museo Pietro Griffo [VD TG]


Cinquant’anni fa, nasceva il museo Pietro Griffo. Quest’oggi uno dei luoghi più importanti della città è stato festeggiato. Alla giornata è stata anche Ernesto Miro, è stato lui a scoprire la targa dedicata a Pietro Griffo. “Cinquant’anni e non sentirli – dice Gioconda La Magna, direttore del museo – il museo ha una storia lunga. La vita di questo posto è stata attiva, un vero laboratorio di cultura. Celebriamo questo ‘compleanno’ con colleghi e istituzioni. Abbiamo scoperto la targa dedicata a Piero Griffo. Lui fu il sovrintende di Agrigento a lui si deve l’avvio di questo museo”.

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, VideoCommenti (0)

AGRIGENTO – Approvato il piano annuale delle opere pubbliche


Ammonta complessivamente a 10 milioni e 648 mila euro il Piano annuale delle opere pubbliche,  previsto nel Programma triennale delle Opere pubbliche 2017/2019 dell’Amministrazione, che è stato sbloccato, in Consiglio Comunale, grazie al voto favorevole di quattordici Consiglieri.

Si tratta di interventi prioritari per la città finalizzati al completamento e al restauro del Museo Civico, lavori di consolidamento del sottosuolo del centro abitato, gli ipogei di Agrigento, l’intervento di messa in sicurezza e miglioramento della viabilità del Quadrivio Spinasanta e aree limitrofe, opere di manutenzione straordinaria della Cattedrale di Agrigento con consolidamento e miglioramento statico, realizzazione di servizi complementari al terminal bus di piazzale Rosselli, intervento di messa in sicurezza d’emergenza della discarica di contrada Consolida, la riqualificazione di piazza della Concordia nel quartiere di Villaseta e la realizzazione di nuovi vani all’interno del Palazzo di Giustizia di via Mazzini.

All’approvazione del Piano annuale relativo al Programma triennale delle opere pubbliche 2017/2019 hanno contribuito con il loro voto favorevole la Presidente del Consiglio, Daniela Catalano e i Consiglieri: Antonino Amato, Nicolò Hamel, Alfonso G. Mirotta, Pietro Vitellaro, Alessandro Sollano, Gabriella Battaglia, Margherita Bruccoleri, Giuseppe G. Urso, Gioacchino Alfano, Gerlando Riolo, Maria Grazia Fantauzzo, Vincenzo Licata e Pierangela Graceffa.

“Un Piano annuale totalmente finanziato con fondi di finanziamento esterno – ha spiegato il sindaco Lillo Firetto . –  Si realizzano opere lungamente attese dalla città e si rimargina in qualche vicenda spinosa ereditata, come la messa in sicurezza della discarica Consolida”.

Postato in AGRIGENTO, Eventi, In evidenza, PoliticaCommenti (0)

AGRIGENTO – Sequestrati (e salvati per ora dalla macellazione) 60 ovini


La Polizia Stradale di Agrigento, ha fermato, lungo la SS640, al km 5, ad Agrigento, un autocarro che stava effettuando il trasporto di 180 tra agnellini e capretti destinati verso il mattatoio di Gibellina per conto dalla Ditta Ania Carni Srl di Palermo e caricati tra Palazzolo Acreide e Comiso.

I poliziotti hanno accertato diverse violazioni perché 60 ovini erano privi di documentazione relativa alla provenienza e non erano provvisti dei marchi auricolari. Per gli altri 120 ovini la documentazione di trasporto era compilata in maniera incompleta. Il mezzo era pure inidoneo per un viaggio superiore alle 8 ore e ai 65 km e quindi c’è anche la sofferenza degli ovini trasportati.

Sul posto è intervenuto il personale dell’ASP di Agrigento, che ha disposto la custodia di 60 ovini privi del marchio auricolare al trasportatore, con inibizione alla macellazione, per ulteriori accertamenti sulla provenienza degli animali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Trovato cadavere di un senza tetto sotto i portici di piazzale Rosselli


Da tempo non stava più bene, questa mattina l’amara scoperta. E’ stato trovato cadavere sotto i portici di piazzale Rosselli il senza tetto Calogero Mossuto. L’uomo era molto conosciuto in città, da tempo si aggirava per il centro. Le scalinate della posta centrale e del cinema Astor erano diventate la sua “dimora”.

Il senza tetto è deceduto questa notte, in seguito ad un peggioramento delle sue condizioni fisiche. Dopo una segnalazione, sul posto per constatare il decesso anche la polizia di Stato. L’inverno scorso, la Caritas di Agrigento, aveva invitato il “signor Mossuto” a lasciare la strada, ma niente ha potuto convincere il senza tetto del centro città a lasciare le sue scalinate.

vignetta_clochard

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Vestire gli ignudi”, una data speciale conclude l’anno di Pirandello[VD TG]


Un appuntamento speciale concluderà l’anno di celebrazioni dedicate al 150esimo dalla nascita del Premio Nobel agrigentino Luigi Pirandello. La commedia pirandelliana “Vestire gli ignudi”, che aveva inaugurato le celebrazioni, conclude l’anno di Pirandello in una data speciale, venerdì 22 dicembre. 

La commedia, diretta da Gaetano Aronica, è il primo spettacolo prodotto nella storia della Fondazione Teatro Pirandello dopo il debutto lo scorso febbraio andrà in adesso scena nei dei teatri italiani. Lo spettacolo infatti circuiterà a Roma al Teatro Palladium partnership Teatro Argentina, Campobasso, L’Aquila, Asti, in tutte le città siciliane e in altre ancora per un totale di oltre 30 rappresentazioni. 

Presentata la nuova protagonista dello spettacolo, l’attrice Vittoria Faro, nei panni di Ersilia Drei, una donna oggetto di violenza, ma non vittima. Ersilia è l’esempio non solo della ribellione femminile, ma della ribellione della vita che pulsa. “Vestire gli ignudi” entra nel pieno nelle tematiche attualissime sulla violenza contro le donne, con la sconvolgente modernità di Pirandello. 

“Un’opera di spessore che porta l’opera pirandellina interpretata da talenti agrigentini in Italia, un momento importante per la storia del Teatro di Agrigento e per la città che si prepara con tutti i suoi ‘attori della cultura’ a celebrare Agrigento 2020”, ha affermato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto alla conferenza stampa di stamattina. 

“Il Teatro Pirandello – ha dichiarato il presidente della Fondazione Gaetano Aronica – è finalmente un teatro vivo, che produce, propone, inventa, pronto a portare una propria produzione nei teatri più belli d’Italia”.

Presenti in conferenza stampa anche gli attori Andrea Tidona e Barbara Capucci. Lo spettacolo è in programma il 22 dicembre alle 21 ed è fuori abbonamento, ad un prezzo speciale per abbonati e per tutti i cittadini. “Vestire gli ignudi” andrà in scena anche per le scolaresche in due matinée il 20 dicembre prossimo. 

gaetano-aronica

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Spettacolo, VideoCommenti (0)

AGRIGENTO – Carcinoma della mammella perchè è necessaria una breast unit [VD TG]


Ad Agrigento,  all’Hotel della Valle, in via Crispi, si è svolto un convegno sul tema: “Controversie e nuovi scenari del carcinoma della mammella: perché è necessaria una Breast Unit”. Si tratta di una due giorni di approfondimento sul tema al fine di conoscere, da un lato, le novità nel campo della diagnosi e della terapia del carcinoma della mammella e, dall’altro, i punti di forza e le criticità nella gestione di tale patologia all’interno dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. In particolare, infatti, con i fondi di un progetto di Piano Sanitario Nazionale, di cui è Referente Aziendale l’Oncologo Antonino Savarino, la Direzione Strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha allestito all’Ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì una chirurgia dedicata ai Tumori della mammella, dove opera, con un contratto di collaborazione professionale, il Professor Mario Mesiti (Chirurgo Senologo Esperto). E’ stato così iniziato un percorso che dovrebbe portare alla creazione di una Breast Unit certificata Eusoma all’interno della provincia agrigentina.

 

 

 

 

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenza, Salute, VideoCommenti (0)

AGRIGENTO – Processo “Gioventù bruciata”: 2 condanne, un’assoluzione e due prescrizioni


I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Giuseppe Miceli, hanno condannato ad un anno di reclusione a Gianluca Infantino e 2 anni e 6 mesi a Giovanni Silvestre Russo, 26 anni; assolto Gaspare Valenti, 49 anni, per non avere commesso il fatto e disposto il non luogo a procedere per sopravvenuta prescrizione per Marco Venturini, 32 anni e Giuseppe Pisano, 58 anni.

E’ questa la sentenza emessa  nell’ambito di un procedimento penale originato dall’operazione antidroga “Capo dei capi” poi sfociata nell’inchiesta “Gioventù bruciata” risalente al biennio 2009 – 2010.

Tutti, per l’accusa, avrebbero organizzato una piazza di spaccio ad Agrigento nella zona del campo sportivo ed alcuni episodi di cessione di droga, anche a minorenni, hanno interessato alcuni studenti dell’istituto Nicolò Gallo.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – “Rifiuto selvaggio”, altre severe multe


Ad Agrigento l’apposita task-force composta da netturbini e vigili urbani ha scovato e sanzionato altri due trasgressori delle norme che regolamentano il conferimento di rifiuti in città. I due hanno subito una multa di 600 euro ciascuno. I controlli proseguono a tappeto.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

STATISTICHE

Site Info

TRS98