Tag Archive | "Agrigento"

SICILIA – Faraone:” Meloni e Musumeci? Ignoranti e sfascisti”


“Se c’è qualcuno fa propaganda e anche male, visto che si dimostrano ignoranti e sfascisti, sono la Meloni e Musumeci”. Lo dice Davide Faraone, sottosegretario alla Salute, commentando il flash mob sul viadotto Petrusa di Fratelli d’Italia. “Il viadotto – aggiunge – è stato demolito con il cantiere ‘Empedocle 1’ perché non più sicuro e c’è un nuovo progetto, già pubblicato, con una conferenza di servizio fissata il 7 novembre. Il Comune si è impegnato di apporre il vincolo per eventuali espropri e appena autorizzato si partirà speditamente con un appalto per 3 milioni e mezzo di euro. In questo momento sono attivi i percorsi alternativi con un allungamento dei tempi di circa 5 minuti su una sola carreggiata dell’Agrigento-Caltanissetta”. “Insomma – conclude Faraone – siamo noi che facciamo i fatti, lasciamo agli altri i flash mob e gli spot elettorali”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, PoliticaCommenti (0)

AGRIGENTO – Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2017-18


Scatterà il prossimo lunedì 23 ottobre la campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale,
per la prevenzione della malattia e delle sue complicanze, avviata dall’Azienda sanitaria provinciale
di Agrigento. Le vaccinazioni verranno effettuate su tutto il territorio Asp presso gli studi dei medici
di famiglia, dei pediatri di libera scelta ed in tutti i presidi vaccinali aziendali. Il servizio è gratuito
per chi ha compiuto i sessantacinque anni e per i soggetti a rischio ossia adulti e bambini con
patologie croniche, individui ricoverati in strutture per lungodegenti, familiari di persone ad alto
rischio, operatori sanitari e di assistenza, addetti ai servizi di pubblica utilità, personale che, per
motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus
influenzale non umani come i veterinari e gli addetti agli allevamenti e ai macelli. In co-
somministrazione con l’antinfluenzale può essere offerto il vaccino antipnemucoccico (per
patologie quali otiti, bronchiti, meningiti, asma) secondo le modalità previste dal decreto emanato
dell’Assessorato Regionale alla Salute relativamente alla campagna 2017/2018.
Il periodo indicato per la somministrazione del vaccino antinfluenzale stagionale va da ottobre a
dicembre inoltrato e ciò per poter garantire livelli efficaci di copertura anticorpali nel tempo dal
momento che i virus dell’influenza raggiungono l’apice della diffusione nella nostra regione dalla
fine di gennaio a marzo. La trasmissione interumana si può verificare per via aerea attraverso gocce
di saliva di chi tossisce o starnutisce ed anche attraverso le mani contaminate da secrezioni
respiratorie; ecco perché il Servizio epidemiologia Asp ricorda che una buona igiene delle mani è
una pratica fortemente raccomandata. Anche coprire la bocca ed il naso quando si tossisce e si
starnutisce può limitare la diffusione dell’influenza. Qualora se ne presentasse il bisogno resta
raccomandato l’isolamento a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase
iniziale.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, SaluteCommenti (0)

Sbarchi fantasma e migranti in città, Firetto scrive a Gentiloni


Una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, al Ministro dell’Interno, Marco Minniti, al Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede e ai responsabili provinciali delle forze dell’Ordine, è stata inviata questa mattina dal sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, per denunciare, senza fare allarmismi, la situazione di disagio che si è venuta a creare in città a seguito di una serie di cosiddetti sbarchi incontrollati o fantasma.
Come aveva già evidenziato tempo fa al Ministro Minniti, il sindaco Lillo Firetto nella lettera è tornato a chiedere il potenziamento dei servizi di controllo da parte delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza, fronteggiare il fenomeno e assicurare l’identificazione dei migranti, i controlli medici e l’assistenza di cui questi soggetti necessitano.Nel ricordare che la città di Agrigento è sempre stata in prima linea sul fronte dell’accoglienza, Lillo Firetto scrive: “Un rafforzamento delle forze di polizia, sia di mezzi che di risorse umane, è ciò che gli agrigentini si aspettano per continuare il percorso di integrazione e di sostegno che è in atto da tempo e che rappresenta un valore fondamentale per una comunità come la nostra, che di multiculturalità ha intriso profondamente la sua storia e che sulla multiculturalità immagina il suo futuro”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Assunzioni all’Asp, pronte le graduatorie


Le graduatorie sono state già composte. Presto, seppur a tempo determinato, ci sarà la possibilità di avere nuovi dirigenti di Medicina interna, di Farmacia, di Nefrologia, di Chirurgia vascolare, Anatomia patologica e di Ortopedia.

Mentre l’Asp cerca un dirigente medico Veterinario – e la selezione per questo incarico di sostituzione avviene all’interno della stessa azienda sanitaria provinciale – ci sono già dei punti fermi, le graduatorie appunto, per determinati incarichi di dirigenza medica e sanitaria non medica.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Firmato protocollo in Prefettura d’intesa a favore degli ex lavoratori dello stabilimento italcementi.


Ieri è stato firmato in Prefettura di Agrigento da Fillea-Cgil, Filca-Cisl, Feneal-Uil, Prefetto, Sindaca di Porto Empedocle, Italcementi e Sicindustria un protocollo d’intesa a favore degli ex lavoratori dello stabilimento italcementi.

Si apre così per questi lavoratori, alcuni già privi e altri prossimi a perdere l’ammortizzatore sociale che tutela loro e le famiglie, la possibilità nel prossimo futuro di lavorare presso aziende che per conto del Comune realizzeranno delle opere pubbliche o presso aziende che per conto di Italcementi effettueranno dei lavori di manutenzione straordinarie nello stabilimento di Porto Empedocle.

La Prefettura di Agrigento, oltre ad essere la sede della firma del protocollo e dei successivi incontri, è garante dell’attuazione dell’accordo.

Il Comune di Porto Empedocle, inoltre, si impegna a favorire nuovi insediamenti produttivi creando un apposito ufficio, semplificando e snellendo gli iter autorizzativi ed adottando misure fiscali che incentivino le aziende.

Italcementi in questo accordo ribadisce l’impegno a favorire insediamenti produttivi, in una porzione dell’area industriale in suo possesso a Porto Empedocle, di terzi imprenditori che volessero investire assumendo tutti o in parte i lavoratori licenziati nel dicembre 2014.

Le parti sociali, OO.SS. Fillea-Filca-Feneal e Sicindustria, con le Istituzioni e le aziende interessate si impegnano a favorire lo start-up di nuove aziende attraverso contrattazioni aziendali e, nel caso di nuove assunzioni, creando idonee condizioni per rendere conveniente l’investimento da realizzare. Inoltre, sarà facilitato il processo di riqualificazione e formazione dei lavoratori che saranno assunti.

L’accordo prevede una vigenza di anni tre salvo rinnovo e riunioni semestrali per monitorare l’attuazione del protocollo d’intesa.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Economia, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – “La carica delle 104”, altri ottanta indagati


Svolta nelle indagini relative al terzo filone dell’inchiesta denominata “La carica delle 104”. La Procura della Repubblica di Agrigento, guidata dal procuratore capo Luigi Patronaggio, ha fatto notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari a 80 persone (31 medici, gli altri insegnanti o loro familiari). Scovati decine di certificati medici (alcuni partono dal 2007 e fino al 2012), che sarebbero stati costruiti ad hoc, per ottenere i trasferimenti a casa. Insegnanti o loro familiari affetti da invalidità ritenute “fasulle” o inesistenti, provate da medici compiacenti, per lasciare le scuole del Nord e farsi assegnare all’Agrigentino. Gli insegnanti avrebbero usufruito dei benefici della legge 104, a discapito, di chi ha veramente bisogno e soffre. Tutto nasce dalle indagini degli agenti della Digos, diretti dal vice questore aggiunto Patrizia Pagano, con il coordinamento del sostituto procuratore Andrea Maggioni, titolare del fascicolo d’inchiesta. I nuovi presunti falsi beneficiari sarebbero docenti di alcuni ordini scolastici.

Ad oggi sono oltre quattrocento i coinvolti nella maxi inchiesta sui falsi beneficiari in provincia di Agrigento. Ma il numero come si evince dal prosieguo delle indagini potrebbe anche salire. Tutto partì dalle denunce di alcuni insegnanti. Le successive indagini di Procura e Digos, portarono all’alba del 24 settembre del 2014, alla cattura di medici e procacciatori per produrre false attestazioni.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Soroptimist club, Janna Simpanen nuova Presidente


A Favara, nei locali di Marzipan, che è il Museo della Mandorla Siciliana, si è svolta la cerimonia del “Passaggio della Campana” per il Soroptimist Club di Agrigento. La presidente uscente, professoressa Rosaria Leto, ha salutato la nuova presidente per il prossimo biennio. Si tratta della, docente anche lei, Jaana Simpanen. Alla serata hanno partecipato il Sindaco Calogero Firetto nonché i presidenti degli altri club cittadini. Rosaria Leto ha illustrato tutte le attività svolte dal club in favore della comunità sottolineando che le iniziative sono state realizzate grazie al contributo e alla concreta collaborazione di tutte le socie che con generosità si sono spese a vario titolo e in vari modi per l’associazione. La nuova presidente Jaana Simpanen ha tracciato le linee guida del suo mandato che durerà per il biennio 2017-2019 all’insegna dello slogan “Insieme diamo valore al futuro delle donne”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Processo a Loredana Errore: chiesta l’assoluzione per la cantante


Chiesta l’assoluzione per la cantante agrigentina Loredana Errore sotto processo per l’accusa di guida in stato di ebbrezza. A chiederlo è la Procura di Agrigento che ritiene non vi sia alcuna certezza che a guidare la Ford Focus, trovata cappottata lungo viale dei Giardini, a San Leone, fosse proprio la ragazza “occhi cielo”.

Il processo si sta svolgendo con il rito abbreviato e riguarda il sinistro dove fu coinvolta la Errore, sinistro avvenuto nella notte del 4 settembre del 2013.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Estorsione a imprenditore: difetto di notifica, Militello verso la scarcerazione


Il Gup del Tribunale di Palermo, dott. Molinari, ha accolto il ricorso dell’avvocato Giovanni Castronovo, contro la notifica di chiusura indagini e relativo rinvio a giudizio nei confronti di Liborio Militello, 50 anni, arrestato lo scorso 8 novembre insieme ad Antonio Massimino per presunte estorsioni nei confronti di un imprenditore agrigentino.
Militello, che ha nominato come difensore l’avv. Castronovo lo scorso 19 maggio, è stato rinviato a giudizio il 25 dello stesso mese ma l’avviso sarebbe stato notificato al legale sostituito poi da Castronovo. Da qui il ricorso accolto dal Gup.
In virtù del ricorso e considerando l’imminente scadenza dei termini appare molto probabile la scarcerazione di Militello.
I sostituti procuratori della Dda Camilleri e Sinatra hanno presentato ricorso.
Il Gup ha anche deciso lo stralcio della posizione di Antonio Massimino che sarà processato da solo. Si torna in aula il 9 novembre.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Scolaresche visitano la stanza Livatino


Prime visite di scolaresche alla “Stanza della memoria” del giudice Rosario Livatino dopo la cerimonia di apertura presieduta dalla sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Maria Elena Boschi. Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Esseneto – Castagnolo” accompagnati dalle docenti, particolarmente incuriositi ed emozionati, hanno visitato questa mattina, presso l’ex Palazzo di giustizia di Agrigento in piazza Gallo, oggi sede di uffici comunali, la camera dove per dieci anni, lavorò come sostituto procuratore della repubblica, il giudice Rosario Livatino ucciso dalla mafia il 21 settembre del 1990.

A guidare in visita gli studenti, personale dell’ufficio pubblica istruzione del Comune cui è demandato il compito di sovrintendere alle prenotazioni e alla gestione di quel luogo della memoria. Sono infatti già molte le scuole che hanno chiesto di poter far visitare ai ragazzi la Stanza del giudice Livatino.

 “ E’ fondamentale – ha detto il sindaco Lillo Firetto – che proprio nella sede degli uffici comunali si lasci un segno tangibile della vita di un magistrato siciliano che ha saputo dare l’esempio con la sua determinazione, il suo rigore, la sua correttezza, la sua devozione e la sua pace interiore”.

Per le visite alla “Stanza della memoria” del giudice Rosario Livatino è necessario prenotare ai seguenti numeri: 0922.590138/590139/590140

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98