Tag Archive | "arresto"

PALMA DI MONTECHIARO – Pistola e cartucce sotto un lavandino. In manette un agricoltore


Nelle ultime ore, nel corso di servizi di prevenzione ed investigativi attuati a Palma di Montechiaro (Ag), i Carabinieri della Compagnia di Licata e della locale Stazione dell’Arma hanno intensificato i controlli su strada e nelle adiacenze degli esercizi commerciali, con vari posti di blocco, identificando e sottoponendo ad approfondite verifiche circa venti persone ritenute sospette. E’ stato inoltre effettuato un blitz all’interno di un’abitazione in uso ad un insospettabile bracciante agricolo del luogo. Durante la perquisizione effettuata all’interno dell’unità abitativa, i Carabinieri, sotto un lavandino, hanno rinvenuto un flacone contenente olio per lubrificare armi e subito dopo, nascosta dentro una busta di plastica, una pistola calibro 9 e trenta cartucce, risultate illegalmente detenute da Azzarello Pino, 36 enne di Palma di Montechiaro, il quale al riguardo non ha saputo fornire giustificazioni.

La pistola e le munizioni, apparse in ottimo stato di conservazione ed efficienza, sono state repertate e poste sotto sequestro, in attesa di ulteriori indagini ed accertamenti tecnici presso i laboratori dei Carabinieri del RIS di Messina, mentre l’agricoltore è stato arrestato in flagranza di reato e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sottoposto all’obbligo di dimora.

L’operazione odierna, si inserisce nel contesto di un potenziamento dei servizi di prevenzione generale volti a garantire la sicurezza pubblica, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento ed attuati dai Comandi Compagnia e dalle Stazioni Carabinieri ubicate nei vari comuni della provincia.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Arrestato il genero di Riina, Antonio Ciavarello


I carabinieri della stazione di San Pancrazio Salentino hanno arrestato e messo ai domiciliari su ordine di esecuzione pena Antonino Ciavarello, 44enne originario di Palermo, marito di Maria Concetta, figlia del capomafia Salvatore Riina.

L’uomo, che con la moglie vive a San Pancrazio, deve espiare 6 mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare. Ciavarello è stato condannato per una truffa compiuta nel 2009 a Termini Imerese (Palermo).

Postato in Cronaca, Dall'Italia, In evidenzaCommenti (0)

PALERMO – Droga: sequestrati 15 kg hashish


 Gli agenti lo hanno fermato sull’autostrada Palermo Catania in direzione del capoluogo etneo, nei pressi di Trabia.

 

 

 

Postato in Cronaca, PALERMOCommenti (0)

SICULIANA – Mini market della droga in casa, arrestato 34enne


 “Mini market della droga in casa”, arrestato un 34enne. Si tratta dell’agrigentino Francesco Catania. La Squadra Mobile di Caltanissetta, congiuntamente con quella della Questura di Agrigento, nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di droga, a Siculiana, ha colto l’uomo in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di gr. 67,6 di hashish, 1,5 di marijuana.

Durante la perquisizione è stato anche trovato un bilancino di precisione, i poliziotti hanno sequestrato lo stupefacente nascosto all’interno di un contenitore porta biscotti trovato sul tavolo della cucina.

Gli agenti hanno anche posto sotto sequestro dei fogli dove lo spacciatore annotava la vendita dello stupefacente. Su disposizione del Pm della Procura della Repubblica di Agrigento l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Ag.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

LICATA – “Mise a segno due rapine nel 2013”, arrestato quarantaquattrenne


I carabinieri di Camporotondo etneo hanno arrestato Andrea Gulisano 44enne, a seguito di una ordinanza di ripristino dell’ordine di carcerazione, emessa dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Agrigento.

Gulisano, condannato per due rapine in concorso commesse a Licata il 23 dicembre 2013, dovrà scontare la pena residua di anni 5 di reclusione. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso presso il carcere di Piazza Lanza come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

Postato in AGRIGENTO, CATANIA, CronacaCommenti (0)

MAZZARINO – Detenzione armi e droga, arrestato rampollo famiglia mafiosa del Nisseno


Un giovane di Mazzarino, Calogero Sanfilippo, di 26 anni, appartenente alla omonima famiglia mafiosa del Nisseno, è stato arrestato dai carabinieri del reparto territoriale di Gela per detenzione di armi, munizioni e droga.

Nel corso di una perquisizione eseguita in una sua casa rurale e nell’annesso ovile, i militari della stazione di Mazzarino con il supporto dello squadrone elitrasportato “Cacciatori Sicilia”, hanno scoperto, occultati tra le balle di paglia, un fucile da caccia con matricola limata, numerose cartucce, la canna di una pistola e 250 grammi di marijuana. Calogero Sanfilippo è stato rinchiuso nel carcere di Gela.

Postato in CALTANISSETTA, CronacaCommenti (0)

SANTA MARGHERITA BELICE- Arrestato gambiano per spaccio di hashish


I Carabinieri della Compagnia di Sciacca e della Stazione di Santa Margherita Belice si sono insospettiti a seguito del ricorrente e assiduo transito di tanti giovani nei pressi della cooperativa “Il Quadrifoglio” a Santa Margherita, nella centrale piazza Manuela Loi, dove sono alloggiati dei migranti. I Carabinieri, dopo un appostamento, hanno perquisito D I, sono le iniziali del nome, 19 anni, originario del Gambia, in Italia da pochi mesi, e nelle sue tasche sono state scoperte alcune dosi di hashish. Nel corso della perquisizione nella sua stanza all’interno della Cooperativa è stato inoltre scoperto e sequestrato un panetto di hashish del peso di circa 65 grammi ed alcuni taglierini ancora intrisi dello stesso stupefacente. Il giovane gambiano è stato arrestato.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

LICATA – Con le dosi di droga nei giardini della villa comunale, arrestato 61enne


Stava osservando in modo sospetto i giovani che frequentano i giardini della villa comunale di Licata durante la movida dell’inizio del fine settimana ma da alcuni giorni era monitorato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Licata. E’ scattato così il controllo nei suoi confronti. Cinque militari in borghese, hanno fatto dapprima allontanare dall’area alcuni giovani presenti e poi hanno accerchiato il sospetto pusher. A seguito di una prima perquisizione personale sono saltate fuori dalle sue tasche una dose di “cocaina”, una di “hashish” ed una di “marijuana”.  Immediatamente dopo, i Carabinieri hanno esteso le operazioni di perquisizione presso l’abitazione del soggetto, ove hanno rinvenuto e sequestrato altre due dosi di “cocaina”, un bilancino di precisione, 6 grammi di “hashish” e circa un etto di “marijuana”.

Sono cosi’ scattate le manette per MOSCATO Filippo, 61 enne, operaio licatese, già noto alle forze dell’ordine, per il quale si sono aperte le porte del carcere di Agrigento.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PRIOLO – Sindaco Rizza arrestato per truffa. E’ candidato a regionali con Fi


Il sindaco di Priolo (Sr), Antonello Rizza, candidato alle prossime elezioni regionali con Fi a sostegno del candidato a governatore Nello Musumeci, è stato posto agli arresti domiciliari per truffa, tentata truffa e turbativa d’asta dalla polizia. Il provvedimento è del gip del Tribunale, Giuseppe Tripi, su richiesta della Procura della Repubblica al termine dell’operazione «Res Publica» su un “consolidato sistema di illegalità diffuso all’interno e all’esterno dell’amministrazione comunale priolese”, scrive il gip, finalizzato al «condizionamento e alla prevaricazione per il perseguimento illecito di finalità di tipo personale e clientelare».

Il Gip ha disposto anche l’obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria a carico di Salvatore Cirnigliaro, dirigente del Settore sport e spettacolo del Comune di Priolo Gargallo, per il reato di turbata libertà degli incanti, anch’egli in concorso; Francesco Artale, imprenditore ed amministratore della «Indie Sound Music sas», per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, truffa aggravata e frode nelle pubbliche forniture; Flora La Iacona, dirigente del settore Pubblica Istruzione del Comune di Priolo Gargallo, che all’epoca dei fatti era dirigente del settore Politiche Sociali per il reato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e truffa aggravata.

La polizia avrebbe scoperto una gestione illecita degli appalti al Comune di Priolo. Le indagini, coordinate dal dirigente del commissariato Fabio D’Amore, sono scattate nella seconda metà del 2016, e riguardano tre episodi di «turbata libertà degli incanti e turbamento del procedimento di scelta del contraente in relazione alla segnalazione di persone vicine al sindaco» per l’affidamento di appalti del Comune. Episodi di truffa ai danni del Comune commessi, secondo l’accusa, in concorso tra sindaco, indagato anche per tentata concussione, un funzionario comunale e un imprenditore, per l’acquisto di beni tramite la Consip con codici alterati per consentire all’imprenditore la vendita dei beni ad un prezzo maggiorato. Ed ancora un episodio di frode nelle pubbliche forniture dell’imprenditore, ed un episodio di tentata concussione, per l’assegnazione di un appalto ad un imprenditore. Per Artale e Sebastiano Carpinteri, uno dei 14 indagati nell’inchiesta, disposta la misura cautelare del sequestro preventivo, rispettivamente per 15 mila 461euro in relazione alle condotte di truffa e frode e per 86 mila 278 euro per truffa ai danni del Comune in relazione alla gestione della piscina comunale.

Postato in Cronaca, In evidenza, SIRACUSACommenti (0)

LAMPEDUSA – La Guardia di Finanza arresta “scafista”


Nell’ambito delle quotidiane operazioni finalizzate al soccorso in mare dei migranti ed al contrasto dello sfruttamento dell’immigrazione clandestina che la Guardia di Finanza svolge nel canale di Sicilia, nella notte fra il 2 ed il 3 ottobre, i militari in forza alla Brigata Guardia di Finanza Lampedusa e al Reparto Operativo aeronavale di Palermo, unitamente all’equipaggio di un elicottero e di una unità navale Guardacoste del Gruppo Aeronavale di Messina, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, uno “scafista” tunisino.

Le operazioni di soccorso sono iniziate alle ore 18:50 del 02/10/2017, quando nelle acque territoriali nazionali, prossime all’isola di Lampedusa, veniva intercettata una motobarca in legno di circa 8 metri con numerosi immigrati a bordo.

Ricevuto l’allertamento, la Sala Controllo Operativo della Guardia di Finanza di Lampedusa, faceva rapidamente convergere in zona operazioni l’unità navale del Corpo, che intercettava il natante segnalato, con a bordo nr. 23 persone,  individuando, il soggetto  ai comandi dell’imbarcazione anche attraverso video riprese eseguite dall’elicottero del Corpo che ha seguito dall’alto tutte le operazioni di salvataggio dell’ennesima carretta del mare.

Tutti gli immigrati, sono stati quindi condotti presso il Molo Favaloro del Porto di Lampedusa, ed affidati alle prime cure del personale sanitario che opera presso il C.S.P.A./Hotspot di Lampedusa. Contemporaneamente, a seguito dell’identificazione dello scafista, il tunisino T.A. di 22 anni, veniva tratto in arresto dai militari della Brigata della Guardia di Finanza di Lampedusa e dal Reparto Operativo Aeronavale di Palermo per aver favorito l’ingresso in territorio nazionale di 22 persone di nazionalità tunisina, fra cui 4 minori, con le aggravanti previste dall’art. 12 comma 3 lett a) e b) del D.Lgs. 25-7-1998 nr. 286, per aver esposto i migranti trasportati in pericolo di vita, circostanza che sempre incombe su questo genere di traversate.  

L’operazione, svolta proprio mentre in Lampedusa erano in corso i preparativi per onorare la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, in ricordo dei 366 migranti che persero la vita nel naufragio del 3 ottobre 2013, è stata diretta dall’Autorità Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Agrigento, che ha disposto l’immediata traduzione in carcere dello “scafista” arrestato. La successiva udienza di convalida ha confermato il quadro indiziario raccolto dai Militari delle varie componenti territoriali e aeronavali operanti a stretto contatto e coordinamento.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

STATISTICHE

Site Info

TRS98