Tag Archive | "arresto"

GELA – La casa trasformata in un laboratorio per la droga, arrestato 28enne


Nella sua abitazione di via Tucidide, nel cuore del centro storico della città, aveva realizzato un vero e proprio laboratorio della droga. Quella casa era diventata la sua base operativa, dove tagliava e confezionava dosi di sostanze stupefacenti pronte ad essere immesse sul mercato.

A scoprirlo sono stati i carabinieri del Reparto territoriale di Gela, che hanno arrestato un giovane di 28 anni, disoccupato. G.S, queste le sue iniziali, adesso è chiamato a rispondere di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Quando i militari dell’Arma hanno fatto irruzione nel suo appartamento, il ragazzo era intento a maneggiare hashish e marijuana. Sorpreso in flagranza di reato, è stato ammanettato e dopo le formalità di rito è stato trasferito nel carcere di contrada Balate a disposizione dell’autorità giudiziaria. I carabinieri sono entrati in azione, mentre il 28enne era intento a confezionare le dosi per le nottate ferragostane.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

LICATA – Irreperibile da oltre 4 anni. Arrestato un 57enne


I Carabinieri della Stazione di Licata, in esecuzione di Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso  Tribunale di Agrigento, hanno tratto in arresto     Messinese Francesco, il quale deve scontare la pena inflittagli dall’Autorità Giudiziaria poiché condannato per il reato di “Furto con strappo” commesso a Licata nel mese di giugno 2008. In particolare, è stato rintracciato dai Carabinieri all’atto del suo rientro in Italia per un periodo di vacanza, dopo una lunga permanenza all’estero.

L’individuo, espletate le formalità di rito presso la caserma dell’Arma di Licata, è stato associato alla Casa Circondariale di Agrigento.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA: Arrestato piromane che incendiò il bosco lo scorso 14 luglio


I Carabinieri della Compagnia di Sciacca e la Procura saccense hanno arrestato ai domiciliari Paolo La Bella, 32 anni, di Sciacca, che risponderà ai magistrati di incendio boschivo aggravato. Lo scorso 14 luglio, a Sciacca, nelle contrade Pierderici e San Michele, un incendio è stato domato dopo parecchie ore grazie all’intervento dei Vigili del fuoco di Agrigento e del Corpo Forestale. L’incendio, di vaste proporzioni, ha coinvolto anche una zona vicina al centro abitato, provocando lo sgombero di numerose abitazioni in via Ravasio. I Carabinieri sono risaliti al luogo d’innesco delle fiamme, e nei pressi hanno bloccato un’automobile condotta da Paolo La Bella, in possesso di 4 accendini e di una tanica vuota ancora intrisa di benzina e sporca di fuliggine. La Bella ha tentato la fuga, ma è stato inseguito a piedi e acciuffato. Il reato che gli è contestato prevede pene comprese da 4 a 10 anni di reclusione.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Il fiuto di “Tasko” incastra un 27 enne: trovato con 8 panetti di hashish


Ad Agrigento, la Guardia di Finanza, capitanata dal tenente-colonnello Fabio Sava, avvalendosi del fiuto del cane “Tasco”, hanno arrestato alla stazione ferroviaria di Agrigento un giovane proveniente da Bagheria sorpreso in possesso di 8 panetti di hashish, da 100 grammi ciascuno e quindi per complessivi 800 grammi, nascosti in una borsa a tracolla. L’arrestato, A M G sono le iniziali del nome, 27 anni, di Palermo, è risultato essere già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale. E’ recluso nel carcere Petrusa di Agrigento.

tasko

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Arrestato giovane pusher gambiano


I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Agrigento hanno arrestato un immigrato dal Gambia di 21 anni, Badjan Abdourahman, domiciliato ad Agrigento, per detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Nel centro cittadino, il giovane africano è stato sorpreso a cedere un involucro contenente hashish ad un appena 18enne. L’extracomunitario ha tentato la fuga ma è stato acciuffato dai Carabinieri. Gli sono state sequestrate altre dosi di hashish pronte per essere vendute. E’ ristretto ai domiciliari.

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Servizio antidroga, arrestato un pusher nigeriano


I carabinieri della Stazione di Sciacca hanno arrestato, in flagranza di reato, OMOGBAI ZAIKI , giovane nigeriano di 27 anni residente a Castelvetrano, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo Hashish.  I militari notavano, fra le autovetture in sosta e i carrelli della spesa di un noto supermercato di contrada Ferraro, un giovane ragazzo di colore che, con estrema disinvoltura, veniva avvicinato da una moltitudine di ragazzini ai quali cedeva involucri contenenti hashish. I militari intervenivano, quindi, per interrompere l’azione criminale procedendo al sequestro di circa 13 grammi di Hashish appena consegnata ad un minorenne di Sciacca. Il nigeriano, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Castelvetrano.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PALMA DI MONTECHIARO – Litiga per un pollo e getta una molotov sul fuoco, due ustionati e uomo in manette


Un uomo di Palma di Montechairo, di 31 anni, è stato arretato dagli agenti del locale Commissariato per aver provocato l’ustione di due persone a seguito di una lite. Il 31enne, venerdì scorso, dopo una discussione con un venditore ambulante al mercatino settimanale, presso il quale si era recato per acquistare un pollo, si sarebbe allontanato dal furgone adibito a rivendita di polli allo spiedo, si sarebbe fornito di una bottiglia di benzina e, una volta ritornato, l’avrebbe gettata contro il girarrosto acceso. L’azione ha provocato una fiammata che ha colpito due persone rimaste ustionate che hanno avuto bisogno dell’intervento del pronto soccorso. Il palmese è poi fuggito ma i poliziotti lo hanno subito identificato, e bloccato, facendo scattare le manette. Ora C.S, queste le iniziali del nome, dovrà rispondere dell’ipotesi di reato di strage. L’arrestato è stato portato al carcere di Contrada Petrusa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Un fascicolo d’inchiesta è stato aperto dalla Procura della Repubblica di Agrigento.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

NISCEMI – Truffa sorelle con problemi fisici e abusa di una di loro


A Niscemi i carabinieri hanno arrestato un uomo di 56 anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione del gip del tribunale di Gela, con l’accusa di circonvenzione pluriaggravata di incapace, violenza sessuale aggravata e continuata e truffa pluriaggravata.

L’uomo, che ha precedenti specifici, avrebbe circuito due sorelle con problemi psichici, abbandonate dal padre in tenera età, prendendosene cura allo scopo di approfittarne sia utilizzando i soldi delle loro pensioni di invalidità, sia abusando sessualmente della più piccola, di 14 anni, con la promessa di sposarla.

Le indagini dei carabinieri, coordinati dalla procura gelese, hanno permesso di accertare i fatti e di portare all’arresto dell’uomo, che è stato rinchiuso nel carcere di Gela. 

Postato in CALTANISSETTA, CronacaCommenti (0)

RAVANUSA – Viola gli obblighi della Sorveglianza Speciale, arrestato 50enne sommatinese


I Carabinieri della Stazione di Ravanusa, nel corso di un controllo di polizia, hanno arrestato C. S.  classe 1967 di  Sommatino (CL),  lo stesso, da una verifica al terminale, risultava sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

I Militari dell’Arma  hanno sorpreso  il 50enne nel centro abitato di Ravanusa in compagnia di un altro soggetto del luogo già  noto alle Forze dell’Ordine. Alla vista dei carabinieri C.S. tentava di eludere il controllo dandosi alla  fuga con la propria autovettura ma veniva  bloccato dopo un brevissimo inseguimento dalla pattuglia dei carabinieri.

L’arrestato è stato quindi  condotto in Caserma e, dopo le formalità di rito è stato posto a disposizione dell’A.G.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

FAVARA – Detenzioni di armi e munizioni al Boccone del povero, arrestato 59enne


I Carabinieri della Tenenza di Favara hanno arrestato Salvatore Crapa, 59 enne di Favara, già noto alle Forze di Polizia, in esecuzione all’ordinanza di carcerazione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo.
L’uomo deve scontare una pena di 11 mesi di reclusione in quanto ritenuto colpevole del reato di detenzione e porto illegale di armi e munizioni. Lo stesso era stato arrestato in flagranza di reato l’uno dicembre 2012, quando era ospite dell’Istituto religioso “Boccone del Povero” di Favara.
In quella notte una pattuglia fu chiamata presso la struttura proprio perché dalla stanza di Crapa vennero uditi strani rumori che facevano pensare a colpi d’arma da fuoco. Con la massima cautela i militari convinsero l’uomo ad aprire la porta della propria stanza dove, a seguito della perquisizione, furono trovati una confezione di cartucce cal. 9×21, una pistola Mauser P38, ed un bossolo del medesimo calibro.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato in una comunità di Favara in regime di arresti domiciliari

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98