Tag Archive | "arresto"

LICATA – Arresto per estorsione, danneggiamento e violazione domicilio


I Carabinieri della Compagnia di Licata hanno arrestato Calogero Incorvaia, 42 anni, sorpreso in flagranza di reato di tentata estorsione, violazione di domicilio aggravata e danneggiamento aggravato. I Carabinieri sono intervenuti in Corso Rettifilo Giuseppe Garibaldi, nel centro cittadino, presso l’abitazione di due donne, parenti di Incorvaia, il quale è entrato dentro la casa sfondando la porta, ha danneggiato numerosi mobili, e ha minacciato più volte le due donne per ottenere 20 euro. I Carabinieri hanno accertato che tale condotta è perdurante nel tempo, e che l’uomo avrebbe costretto le due parenti a cedergli quotidianamente contro la loro volontà somme in contanti variabili tra 10 e 60 euro. Calogero Incorvaia risponderà anche del danneggiamento dell’automobile di una parente posteggiata in strada.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RAVANUSA – Arresto per espiazione di oltre 3 anni di carcere


A Ravanusa i Carabinieri hanno arrestato Maurizio Vinciguerra, 42 anni, che sconterà, a seguito di intervenuta condanna definitiva, 3 anni e 6 mesi di reclusione, per reati di ricettazione, commessi a Lissone, in provincia di Monza e Brianza, in Lombardia, nel 2006. Vinciguerra è recluso a Petrusa.

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Arresto per 110 grammi di marijuana


Ad Agrigento i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato, per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio, Salvatore Cacciatore, 24 anni, sorpreso in via Damareta, nel corso di una perquisizione personale, in possesso di circa 110 grammi di marijuana divisi in 79 involucri, e un coltellino intriso di sostanza stupefacente. Salvatore Cacciatore è ristretto ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Arresto per 100 grammi di hashish


I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, coordinati dal vice Questore, Cesare Castelli, hanno arrestato Pasquale Di Emanuele, 31 anni, di Porto Empedocle, sorpreso, nel corso di un servizio di controllo del territorio, in possesso di 100 grammi di hashish. L’empedoclino risponderà di trasporto e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti si sono accorti di un’automobile che ha accelerato improvvisamente la marcia in prossimità del posto di blocco, l’hanno inseguita, raggiunta e, nel corso della perquisizione, hanno scoperto un panetto di hashish del peso complessivo di circa 100 grammi. Pasquale Di Emanuele è ristretto ai domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

GELA – Arrestato per maltrattamenti alla moglie e ai figli


Un tunisino è stato arrestato a Gela per maltrattamenti ai danni della moglie e dei figli. Oltre che di atti persecutori è accusato di aver incendiato la motoape del suocero. Tutto questo nonostante gli arresti domiciliari e il divieto di avvicinamento alla ex moglie e al suocero. Minacce e violenze che hanno procurato alla donna un perdurante stato d’ansia e timore per l’incolumità propria e dei bambini.

Postato in CALTANISSETTA, CronacaCommenti (0)

CAMPOBELLO DI LICATA – Arresto per sconto pena


A Campobello di Licata i Carabinieri hanno arrestato Angelo Gammacurta, che sconterà 2 anni di reclusione a seguito di sentenza definitiva di condanna per il reato di lesioni personali aggravate, commesso Campobello di Licata nel 2009. Gammacurta è ristretto ai domiciliari.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

FAVARA – Non demolisce l’abuso e sconta la condanna


I Carabinieri della Tenenza di Favara, in esecuzione di un ordine emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, hanno arrestato Carmelo Vita, 34 anni, di Favara, responsabile di un abuso edilizio risalente al marzo 2011. Si tratta della costruzione di un magazzino di 91 metri quadri in contrada Pioppo a Favara, risultato non ammissibile a sanatoria. Vita è stato condannato a 1 mese e 3 giorni di reclusione. Il Tribunale avrebbe concesso la sospensione condizionale della pena se il magazzino fosse stato demolito. E invece l’edificio non è stato abbattuto. Pertanto il favarese sconterà la condanna ai domiciliari.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

VALGUARNERA CAROPEPE – “Sindaca, pagami le bollette o ti incendio la macchina”


I carabinieri di Valguarnera Caropepe hanno arrestato Giuseppe Sinistra, pregiudicato di 45 anni, per minacce alla sindaca e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri mattina si è presentato in municipio alla ricerca di Francesca Draià: ha cominciato a tallonarla e a inveire, minacciandola, tra le altre cose, di incendiarle la macchina se la prima cittadina non avesse provveduto a pagargli alcune bollette.

Spaventata, la sindaca si è rifugiata all’interno dell’ufficio del responsabile dei servizi sociali e ha chiamato i carabinieri. Sinistra si è scagliato contro di loro ed è stato bloccato con difficoltà.

Postato in Cronaca, ENNACommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Scoperto con cocaina in casa: arrestato James Burgio


A Porto Empedocle, i poliziotti del locale Commissariato, capitanati dal vice Questore, Cesare Castelli, hanno arrestato James Burgio, 24 anni, di Porto Empedocle, sorpreso in flagranza di reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. James Burgio, già detenuto ai domiciliari per altra causa, è stato sottoposto ad una perquisizione domiciliare indotta dalla presenza nell’abitazione di un soggetto pregiudicato. I poliziotti hanno scoperto addosso a Burgio e sequestrato 2 involucri con dentro complessivamente circa 75 grammi di cocaina. L’ empedoclino è stato trasferito in carcere, a Petrusa.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

FAVARA – “Armato da Brunetta”, arrestato per sconto pena


I Carabinieri della Tenenza di Favara hanno arrestato Alessandro Giusti, 50 anni, originario di Calenzano in provincia di Firenze ma residente a Favara, ex guardia giurata. Giusti sconterà 2 anni e 4 mesi di carcere perchè ritenuto colpevole di aver partecipato ad una manifestazione politica a Firenze, il 16 marzo 2012, in possesso di una pistola scacciacani, in occasione della presentazione di un libro del deputato Renato Brunetta, al quale l’ uomo si sarebbe avvicinato armato con una pistola scacciacani e una pistola da sub. Nel corso della perquisizione domiciliare gli sono stati sequestrati un fucile, una carabina con 5 caricatori, manganelli, pugnali, tirapugni, centinaia di proiettili, una baionetta della seconda guerra mondiale, un giubbotto antiproiettile, spille e medaglie con simboli nazisti e fascisti, e un pugnale col simbolo della svastica.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98