Tag Archive | "Fortitudo Agrigento"

BASKET – A2, la Fortitudo Agrigento incassa una nuova sconfitta a Latina 73 a 67


La Fortitudo Agrigento non riesce a vincere contro la Benacquista Latina. I biancazzurri non rimontano lo svantaggio ed i padroni di casa si impongono con il risultato di 73 a 67. In partita coach Ciani schiera nel quintetto titolare, Giacomo Zilli al debutto con la maglia della Fortitudo Agrigento. Sul parquet anche: Cannon, Zugno, Williams e Ambrosin.

Latina parte bene ma la Fortitudo riesce a trovare i tiri giusti e porta a casa il primo periodo di gioco. Lavoro duro per il duo di americani Cannon e Williams, con Ambrosin abile ad azzeccare i tiri giusti:15-24. Nel secondo periodo di gioco, Latina fa meglio, 31 punti realizzati e Agrigento costretta a inseguire. Il secondo quarto si chiude con il punteggio di 46 a 35.

Al ritorno dal riposo lungo,  Agrigento recupera in parte lo svantaggio, Williams fa su e giù tra attacco e difesa, regalando anche una schiacciata. Agrigento si porta a -6 grazie alla tripla di Ruben Zugno, il play maker allo scadere piazza una “bomba” da tre.

Nell’ultimo periodo di gioco Evangelisti prova la rimonta,  Zilli porta i biancazzurri a – 2  ma non basta. I padroni di casa con Laganà sbagliano poco e niente e Latina scappa via, vincendo la partita con il risultato di 73 a 67.

Franco Ciani:“Siamo parzialmente soddisfatti per la reazione  vista, dopo le ultime due partite non particolarmente brillanti. Per larga parte abbiamo interpretato col giusto atteggiamento la gara. Dobbiamo avere la consapevolezza dei nostri errori, siamo contenti dell’inserimento di Giacomo Zilli, ci darà maggiore consistenza, troviamo una rotazione di lunghi importante. Nella seconda parte ci ha dato una grande spinta rimettendo Cannon in un ruolo che è suo”.

Tabellino

Benacquista Assicurazioni Latina – Fortitudo Moncada Agrigento 73-67 (15-24, 31-11, 10-15, 17-17)
Benacquista Assicurazioni Latina: Lagana 15 (5/6, 0/2),  Pastore 14 (1/6, 4/10),  Raymond  10 (1/7, 2/5),  Allodi 10 (5/6, 0/0), Hairston 9 (4/9, 0/0),  Saccaggi 7 (2/3, 1/6), Di ianni 6 (0/2, 2/2), Tavernelli 2 (1/3, 0/1), Jovovic 0 (0/0, 0/0), Ambrosin 0 (0/0, 0/0),  Cavallo 0 (0/0, 0/0). All Gramenzi

Fortitudo Moncada Agrigento: Cannon 17 (7/13, 0/1), Williams 14 (7/9, 0/1), Ambrosin 10 (5/5, 0/3), Evangelisti 7 (2/5, 1/2),  Zilli 5 (2/3, 0/0), Pepe 5 (1/4, 0/3),  Guariglia 4 (2/4, 0/0), Zugno 3 (0/3, 1/2), Lovisotto 2 (1/1, 0/0),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0). All Ciani

Postato in AGRIGENTO, SportCommenti (0)

BASKET – Fortitudo Agrigento, raggiunto un accordo di massima con Giacomo Zilli


La Fortitudo Moncada Agrigento comunica di avere raggiunto un accordo di massima con Giacomo Zilli. Il giocatore si aggregherà al gruppo già dai prossimi giorni. Giacomo Zilli, classe ’95, friulano è reduce da un infortunio, lavorerà con la squadra in vista del suo completo recupero. Il centro 22enne è alto 206cm. Zilli ha chiuso l’anno da senior con gli Unc Asheville Bulldog. Il giocatore ha anche indossato la maglia della nazionale  Under 20.

 

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

BASKET – La Fortitudo Agrigento in cerca di riscatto, pronta la sfida col Leonis Roma


La Fortitudo Agrigento in sala studio. Sullo schermo il video del prossimo avversario. Domenica al PalaMoncada di Porto Empedocle, si gioca la 15esima giornata del campionato di Serie A 2 girone Ovest, l’ultima del girone di andata, la prima del 2018 davanti al proprio pubblico. Di fronte Fortitudo e Leonis Roma. In attesa di recuperare in pieno il capitano Marco Evangelisti e l’americano Jalen Cannon, dopo alcuni acciacchi, coach Franco Ciani ha mostrato ai suoi pro e contro degli avversari bdella prossima sfida nelle cui fila gioca anche l’ex Alessandro Piazza e reduci da 4 sconfitte consecutive.



Postato in AGRIGENTO, Eventi, SportCommenti (0)

BASKET – Agrigento non sbaglia, biancazzurri vincono in trasferta a Napoli [81-89]


Agrigento sotto l’albero di Natale trova due punti d’oro. I biancazzurri battono Napoli in trasferta. La Fortitudo Moncada vince con il punteggio di 81 a 89. In doppia cifra la Moncada porta cinque giocatori: Pepe, Ambrosin, Williams, Evangelisti e Cannon. In partita coach Franco Ciani si affida al quintetto composto da: Cannon, Zugno, Evangelisti, Williams e Guariglia. I padroni di casa partono meglio. Napoli porta via il primo periodo di gioco con il punteggio di 26 a 23. Nel secondo quarto Agrigento cambia volto. Ciani chiama in causa Pepe, i biancazzurri fissano il parziale di 16 a 2 e Napoli accusa il colpo. Dalla lunetta Agrigento fa 14-15, con una percentuale importante. Cannon prende per mano la Fortitudo, 12 punti per lui. L’avvio è sontuoso ma Napoli imposta con Mascolo e Sorrentino tiene a galla i suoi. Secondo periodo di gioco ad opera di Agrigento con il punteggio di 46 a 48. Il terzo periodo di gioco è di stampo azzurro. L’ex Fortitudo, Bruno Mascolo sale il cattedra, impostando giuste manovre per la sua squadra. Gli assist del partenopeo sono giusti e Sorrentino torna ad approfittarne, sorpasso Napoli. Agrigento rimane concentrata, Ambrosin sporca più palloni possibili intercettando e andando a canestro.  Zugno ragiona e serve Williams, la Fortitudo Agrigento torna in partita vincendo il terzo periodo di gioco con il punteggio di 67 a 69. La partita è aperta, gli americani biancazzurri in due realizzano circa il 50 per cento dei punti di Agrigento. La Fortitudo scappa via e vince la sua seconda partita consecutiva. Ciani esulta e la Moncada fissa il punteggio: 81 a 89.

 Cuore Napoli Basket: Vangelov 17 (6/7, 0/0), Sorrentino 13 (5/12, 0/1), Mascolo 12 (6/10, 0/2), Nikolic 11 (4/9, 1/1), Basabe 9 (4/5, 0/0), Maggio 7 (0/0, 2/3), Mastroianni 6 (0/1, 2/3), Fioravanti 6 (1/3, 1/2), Ronconi 0 (0/0, 0/0), Bordi 0 (0/0, 0/0), Puoti 0 (0/0, 0/0),  Gallo 0 (0/0, 0/0). All Russo

Moncada Agrigento: Cannon 22 (5/12, 1/3),  Williams 20 (6/7, 2/4),  Pepe 17 (2/5, 2/4), Ambrosin 12 (2/5, 1/5), Evangelisti 11 (3/6, 1/3),Lovisotto 4 (2/2, 0/1), Guariglia 2 (1/2, 0/0), Zugno 1 (0/0, 0/1),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Magro 0 (0/0, 0/0). All Ciani

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

BASKET – A2, la Fortitudo Agrigento torna al successo contro Legnano 92 a 82


Ottima prestazione della Fortitudo Moncada Agrigento che torna alla vittoria dopo la sconfitta del derby contro Trapani, contro un’ottima Legnano.

Finisce con il punteggio di 92 a 82 una gara pressoché mai messa in discussione dai “giganti” di Agrigento guidati da coach Franco Ciani per quest’ultima partita del 2017 giocata al PalaMoncada di Porto Empedocle.

Grande prova di Simone Pepe che con le sue triple ha “spiazzato” gli ospiti, capaci solo di mettere in difficoltà i biancazzurri nel secondo quarto di gioco, grazie anche ai 19 punti finali di Matteo Martini.

I biancazzurri dovranno ora affrontare due trasferte insidiose contro Napoli (23 dicembre) e Reggio Calabria (29 dicembre).

Moncada Agrigento – FCL Contract Legnano 92-82 (20-17, 20-25, 27-21, 25-19)

Moncada Agrigento: Simone Pepe 20 (0/0, 4/8), Ruben Zugno 16 (5/8, 2/3), Jalen Cannon 15 (5/10, 0/1), Lorenzo Ambrosin 14 (2/7, 2/8), Pendarvis Williams 12 (4/9, 1/3), Tommaso Guariglia 7 (2/7, 0/1), Marco Evangelisti 4 (2/2, 0/1), Isacco Lovisotto 2 (1/3, 0/0), Giuseppe Cuffaro 2 (1/1, 0/0), Luca Savoca 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Magro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 26 – Rimbalzi: 35 10 + 25 (Pendarvis Williams 11) – Assist: 9 (Ruben Zugno, Jalen Cannon 3)

FCL Contract Legnano: Matteo Martini 19 (7/16, 1/4), Nikolas Thomas Raivio 13 (6/10, 0/6), Federico Maiocco 13 (1/2, 3/4), Daniele Toscano 9 (3/3, 1/1), Rei Pullazi 8 (1/3, 2/6), Simone Tomasini 8 (2/4, 1/1), William ralph jr. Mosley 6 (3/4, 0/0), Alessandro Zanelli 6 (0/0, 2/6), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 10 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Rei Pullazi 10) – Assist: 20 (Federico Maiocco 5)

Postato in AGRIGENTO, SportCommenti (0)

BASKET – La Fortitudo non riesce a vincere,il derby di Sicilia sorride al Trapani 87-77


Il derby di Sicilia va al Trapani, i padroni di casa si impongono con il punteggio di 87 77. E’ stata una partita bella e combattuta, top scorer della Moncada, Simone Pepe. Coach Ciani si affida al quintetto composto da: Cannon, Zugno, Evangelisti. Williams e Guariglia. In partita è Trapani ad iniziare meglio, i padroni di casa si affidano alla velocità. Renzi sotto canestro mette il fisico e porta avanti la sua squadra. I granata impongono il primo parziale di 10-4, ma Agrigento alza la testa. Zugno porta palla e disegna geometrie giuste combinando bene con Cannon, ma Trapani allunga nel finale e la chiude. Il primo periodo di gioco termina con il punteggio di 21 a 16.

Nel secondo quarto coach Ciani si affida ad Ambrosin, Pepe e Lovisotto. Il ritmo sale, Pepe azzecca la tripla ed Evangelisti fa lo stesso. Jefferson prende per mano Trapani e tiene più che mai aperta la gara. I padroni di casa non scappano via e la Moncada è lì. Il secondo periodo di gioco si chiude con il punteggio di 41-39, top scorer Jalen Cannon.

 

Nel terzo periodo di gioco coach Ciani manda in campo: Cannon, Zugno, Evangelisti, Williams e Guariglia. E’ il capitano a realizzare i primi due punti, ma la tripla arriva da Jefferson: 48-41. Trapani porta via il vantaggio, tecnico di Guariglia e tre tiri liberi: Perry fa tre su tre e Trapani tenta la fuga. Il terzo periodo di gioco si chiude con il punteggio di 64-55.

 

L’ultimo periodo si apre con una “bomba” di Pepe, ma a rispondere è Ganeto: 71-58. Pepe chiama l’aiuto del pubblico, il biancazzurrppè scatenato, mettendo tre triple in una manciata di minuti. Trapani si chiude bene e mette centimetri sotto canestro, i padroni di casa non sbagliano e Agrigento perde con il punteggio di 87 a 77.

 

Lighthouse Trapani: Brandon Jefferson 25 (4/5, 4/10), Andrea Renzi 18 (6/7, 0/0), Jesse Perry 13 (4/11, 0/0), Gabriele Ganeto 10 (4/6, 0/3), Stefano Spizzichini 9 (4/5, 0/0), Kenneth Viglianisi 7 (2/5, 1/1), Stefano Bossi 5 (1/2, 1/2), Filippo Testa 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Guaiana 0 (0/0, 0/0), Marco Mollura 0 (0/0, 0/0), Nenad Simic 0 (0/0, 0/0), Davide Fontana 0 (0/0, 0/0). All Ducarello

 

Moncada Agrigento: Simone Pepe 23 (3/6, 5/7), Jalen Cannon 19 (7/10, 1/1), Marco Evangelisti 18 (6/9, 0/2), Pendarvis Williams 8 (2/4, 0/2), Ruben Zugno 7 (3/6, 0/2), Isacco Lovisotto 2 (1/5, 0/2), Tommaso Guariglia 0 (0/1, 0/3), Lorenzo Ambrosin 0 (0/0, 0/2), Giuseppe Cuffaro, Giuseppe Magro. All Ciani

Postato in AGRIGENTO, SportCommenti (0)

BASKET – A 2, troppa Fortitudo Agrigento per Roma, finisce 101 -72


Una strepitosa Fortitudo conferma l’ottimo stato di forma fisica e mentale. Dopo il successo ottenuto a Rieti, i biancazzurri si ripetono in casa sfoderando un travolgente ultimo quarto. Dopo i primi tre periodi nei quali i ragazzi di Franco Ciani comunque hanno sempre tenuto il pallino del gioco, nel finale l’accelerazione è stata dirompente. Il parziale di 31-13 ha permesso di chiudere sul 101-72.
Da segnalare ancora l’ottima prova di Simone Pepe miglior realizzatore tra i “giganti” con 18 punti.
Adesso gli agrigentini sono sesti in classifica con 12 punti in condominio con Scafati, Trapani e Legnano.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

BASKET – A2, colpaccio della Fortitudo Agrigento, espugnata Rieti 68 a 74


Cinica e “affamata”, la Fortitudo Moncada batte Rieti  con il punteggio di 74 a 68. Due triple di Simone Pepe “spaccano” in due la partita e fanno sì che Agrigento strappa via due punti pesanti alla Npc Rieti.

Al pronti via la Fortitudo subisce l’irruenza dei padroni di casa, parziale di 7 a 0 che dice tanto. La sblocca Tommi Guariglia e Agrigento inizia la sua risalita. Gigli non lascia respiro a Evangelisti, il capitano esce fuori dall’area e mette dentro una tripla. Ciani chiama il time-out e da lì la Moncada ci riprova. Williams serve Evangelisti che facile mette dentro.

Il capitano prende palla e serve ancora Guariglia, la Fortitudo si porta a – 2. Agrigento conquista possessi giusti, Evangelisti è ispirato e insacca ancora ma Hearst chiude il primo periodo di gioco a favore dei suoi 18 a 17.

Nel secondo quarto, è ancora la Npc a partire bene, Olasewere è ovunque, Cannon fa la “voce grossa” sotto canestro provando a limitare il connazionale. Ai biancazzurri mancano i canestri puliti, la Moncada conquista i rimbalzi difensivi ma ai punti è ancora Rieti ad avere la meglio 39 a 27.

Nel terzo periodo di gioco le squadre abbassano il ritmo, Rieti aspetta Agrigento ed i biancazzurri tengono palla con Zugno. Il play detta ritmo e Ambrosin sbaglia i “suoi” tiri. I padroni di casa vincono ancora con il punteggio di 53 a 46.

Nell’ultimo periodo di gioco, la Fortitudo cambia volto. Ciani mette sul parquet quattro piccoli, lasciando fuori Guariglia e Lovisotto. I biancazzurri si affidano ad un galvanizzato Simone Pepe, due “bombe” aprono di fatto la partita.  E’ il gioco delle difese, Williams e Cannon contengono Gigli e Tomassini, Pepe fa il resto.

Impatto devastante del biancazzurro in partita. Agrigento non sbaglia niente, conquista possessi e porta a casa due punti fondamentali in chiave classica. La Fortitudo ritrova la vittoria dopo due sconfitte.

NPC Rieti – Moncada Agrigento 68-74 (18-17, 21-10, 14-19, 15-28)

NPC Rieti: 68

Gigli 18 (6/6, 1/1),  Olasewere 14 (3/9, 0/1), Tommasini 12 (3/8, 1/2), Hearst 11 (2/9, 1/4), Carenza 9 (0/2, 3/3), Hassan 2 (1/2, 0/1),  Casini 2 (1/2, 0/1),  Savoldelli 0 (0/0, 0/0), Conti, Berrettoni,  Rughetti, Melchiorri. All:. Rossi

Moncada Agrigento: 74

Evangelisti 18 (2/8, 4/8), Cannon 13 (5/9, 0/0), Williams 11 (4/9, 0/1), Pepe 10 (1/3, 2/5), Ambrosin 9 (2/6, 1/5),  Guariglia 7 (2/4, 1/2), Zugno 6 (2/6, 0/4), Lovisotto 0 (0/1, 0/1),  Cuffaro,  Magro. All:. Ciani

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

BASKET – A2, Fortitudo Agrigento ko contro Scafati


Vince Scafati, alla fine di una partita bella ed equilibrata, la Fortitudo Moncada non riesce a portare a casa i due punti. I biancazzurri lottano, ma perdono con il punteggio di 83 a 76. Non bastano i 24 punti di Penny Williams, Scafati riesce ad allungare nel finale e vincere l’incontro.

Dopo una prima fase di studio, le due squadre scelgono di giocare a viso aperto. Nel primo quarto Agrigento imposta la manovra con Zugno, il play ispira per Williams e la Fortitudo prova a imbrigliare la manovra di Scafati. I padroni di casa non si lasciano intimorire e grazie ai colpi di Miles e Sherrod vincono il primo periodo di gioco. Nel secondo quarto è Agrigento a partire forte, grazie a Lorenzo Ambrosin, due “bombe” del biancazzurro mettono in sesto la Fortitudo, ma non basta perché Miles e Spizzichini svegliano Agrigento, portando a casa anche il secondo periodo di gioco: 42-38. La Fortitudo non demorde, la partita è assai equilibrata e Agrigento riesce anche a portarsi a -1 grazie a Penny Williams. Agrigento tenta il sorpasso e ci riesce bene. Evangelisti subisce fallo, conquistando tre tiri liberi.

Il capitano ne indovina due e Ambrosin fa il resto: + 3 per la Moncada. La Givova non si scompone, sotto canestro è lotta tra Cannon e Miles, i campani recuperano e portano a casa anche il terzo periodo di gioco: 5-7-54. Nell’ultimo quarto è Scafati a “monetizzare” punti, accumulando un + 10, massimo vantaggio in partita, grazie a Ranuzzi. Williams e Ambrosin provano a partire in contropiede ma è Spizzichini a imporsi: 75 a 64, nuovo massimo vantaggio. Zugno va via in palleggio, servendo Cannon che prova a diminuire lo svantaggio. Nel finale Agrigento con il “solito” Pepe, prova a rimediare, ma la Givova non perde palloni velenosi e porta a casa l’incontro.

Franco Ciani: “E’ stata una partita di grande ritmo e intensità. Era uno scontro diretto tra due squadre a pari punti in classifica. Scafati è stata lucida e cinica. Da parte nostra siamo stati colpevolmente poco capace di attaccare con ritmo, cercando di creare una maggiore rapidità ed esplosività. La sconfitta nasce per qualcosa che non abbiamo fatto, dobbiamo riprendere a soffrire e lavorare”.

Givova Scafati 83

Spizzichini 17, Santiangeli 2, Sherrod 24, Romeo 8, Ranuzzi 7, Trapni, Di Palma, Giordano, Pipitone, Antoniaci, Crow 3, Mlillo, Ammannato 11, Milles 12. All Perdichizzi

Fortitudo Agrigento 76

Guariglia 6, Ambrosin 14, Evangelisti 7, Williams 24, Cannon 8, Savoca, Lovisotto 2, Zugno 6, Cuffaro, Pepe 9. All Ciani

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

BASKET – Alla Fortitudo Agrigento il derby delle isole contro Cagliari 99 a 87


Ad Agrigento il derby delle Isole, i biancazzurri vincono con il punteggio di 99 a 87. Dopo un avvio di gara equilibrato la Fortitudo Moncada accumula punti chiave nel finale e porta a casa la partita. Agrigento torna alla vittoria alla fine di un incontro bello e dai punteggi alti. Prestazione corale di un gruppo che nei momenti topici del match ha saputo “ringhiare” spaccando di fatto la partita. Sontuosa la prestazione di uno scatenato Ruben Zugno cento per cento dai tre punti.

Zugno, Cannon, Evangelisti, Williams, Guariglia è, questo il quintetto iniziale di coach Franco Ciani.  Nel primo quarto regna l’equilibrio, le due squadre si studiano bene, nei primi minuti impatto importante di Tommaso Guariglia autore di giocate giuste. La Fortitudo porta  a casa il primo quarto con il punteggio di 26 a 24. Cagliari non ci sta e nel secondo periodo di gioco sfrutta i fisico della coppia di americani che dalla distanza sbagliano poco e niente. Agrigento sta a galla grazie a Zugno e Williams, ma anche alle triple di un ispirato Lorenzo Ambrosin, ma Cagliari nel finale trova il momentaneo vantaggio (28-26).

Nel terzo periodo di gioco, inizio out per Agrigento, Cagliari parte bene e piazza il + 7. Ciani chiama time-out, da lì la partita cambia volto: Zugno non sbaglia mai, Agrigento in una manciata di minuti ribalta il punteggio e si porta a + 11, grazie a Simone Pepe. Impatto devastante del biancazzurro che si prende gli applausi di tutto il “palazzo”. La verve di Pepe spiazza Cagliari, canestri e fisico portano Agrigento almassimo vantaggio in partita. Nell’ultimo periodo di gioco la Moncada imposta e vince la partita imponendosi con il punteggio di 99 a 87.

Franco Ciani: “Mi aspettavo da parte nostra la capacità di essere un po’ più consistenti in difesa, soprattutto nei primi due quarti. Abbiamo studiato la difesa di Cagliari. In attacco, noi, siamo stati abili a costruire diversi tiri agevoli. Sapevamo, però, di avere sofferto la loro verve offensiva, 52 punti nei primi due quarti in casa nostra sono troppi. Sono contento della grande mentalità e del grande atteggiamento, siamo stati bravi a spaccare la partita”.

Fortitudo Moncada – Pasta Cellino Cagliari

Parziali: (26-24);(26-28);(31-20);(16.15)

Arbitri: Sahin, Maschietto, Perocco

Fortitudo Moncada Agrigento 99

Cuffaro 2, Evangelisti 6, Cannon 9, Zugno 16, Williams 19, Savoca, Magro 0, Lovisotto 7, Ambrosin 15, Pepe 13, Guariglia 12. All Ciani

Pasta Cellino Cagliari 87

Bonfiglio, Stephens 13, Rovatti 5, Turel 13, Keene 27, Matrone 6, Bucarelli 5, Rullo 11, Ebeling 7, Ibba. Paolini

Postato in AGRIGENTO, SportCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98